“Estensioni” gli studenti dell’Accademia Belle Arti di Frosinone a “Alta Roma Alta Moda”

29 gennaio 2015 0 Di admin

Lunedì 2 febbraio 2015, ore 16.00, presso la tensostruttura adiacente l’Auditorium Parco della Musica, Viale Pietro De Coubertin, 30 – Roma, gli studenti del Biennio Specialistico del corso di Fashion Design dell’Accademia di Belle Arti di Frosinone presentano Estensioni, il progetto multimediale che conclude il percorso didattico.

Inserito nel calendario di AltaRoma AltaModa, il progetto si articola sui concept di Catalin Nastrut, Zahra Saberi, Liliana Franceschetti, Alina Chepikava e Rosa Maria Gonnella, accomunati dall’idea di guardare oltre. Estensioni di identità che si propongono di innalzarsi oltre il limite sartoriale della forma; di superare le barriere che separano nei rapporti fra donna e donna; di guardare al di là delle differenze di genere; di offrire una pausa di silenzio per andare oltre il rumore del mondo e l’affastellarsi delle immagini; di spingersi più in là dei limiti del corpo, interfacciandolo con la tecnologia.

Questo il filo conduttore che pervade le cinque collezioni, interamente progettate e realizzate dagli studenti, in grado di muoversi tra il “sapere” e il “saper fare”. Trentacinque capi, uomo e donna, in cui si evidenzia l’abilità a maneggiare, a livello progettuale e pratico, materiali e tecnologie. Forte il legame con il proprio mood interiore, ogni progetto è uno stato d’animo sussurrato.

Dalle atmosfere malinconiche della collezione uomo Un moment suspendu… Spleen di Alina Cepikava, si passa all’ idilliaca leggerezza delle modelle di Catalin Nastrut. Tentativo di volo, la collezione donna del giovane fashion designer rumeno, racconta il desiderio di travalicare le convenzioni in un tentativo continuo di migliorarsi. E ancora, dalle atmosfere ambigue della collezione Il terzo sesso di Liliana Franceschetti, dove il maschile e il femminile si mescolano fino a confondersi, si passa al grido di libertà lanciato da Zhara Sabieri. La sua collezione Donna contro Donna, intrisa di un forte simbolismo cromatico, è uno spaccato sulla situazione sociale femminile in Iran. Passerella in veste hitech, invece, per la collezione uomo My new cyberpunk di Rosa Maria Gonnella. Un colorato saluto di benvenuto nel futuro.

L’uscita in passerella delle creazioni di Zhara Sabieri e Rosa Maria Gonnella è accompagnata dalle performance di danza contemporanea e urbana della coreografa Alessia Gatta.