Trascinata in un casolare e picchiata per convincerla a fare sesso, 40enne arrestato dopo 8 mesi

Trascinata in un casolare e picchiata per convincerla a fare sesso, 40enne arrestato dopo 8 mesi

20 gennaio 2015 0 Di admin

Aggredita e trascinata in un casolare, picchiata con l’intento di convincerla a subire un atto sessuale. A fine maggio, una giovane donna di Sora raccontò questa terribile esperienza agli agenti di polizia del commissariato. A testimoniare ciò che diceva, i segni delle percosse, dei calci, dei pugli che le erano costati anche la frattura del setto nasale. Gli agenti del Commissariato di Sora cominciano le indagini muovendosi discretamente e su le descrizioni date dalla vittima arrivano ben presto ad un quarantenne del posto. Inoltre, per avere certezza, cercano anche un testimone che avrebbe assistito alla violenza. Nel casolare abbandonato, viveva un senzatetto sudamericano che, dopo i fatti, si era dileguato. L’indagine è servita a ritrovarlo in una Regione del Nord e convincerlo a testimoniare. L’uomo, ha quindi confermato la versione della donna aggredita, permettendo, quindi, di far arrestare il 40enne per di violenza sessuale, violenza privata e lesioni personali.