Giorno: 14 febbraio 2015

14 febbraio 2015 0

Polizia e Polfer fanno da “filtro” alla stazione ferroviaria di Cassino

Di admin

La stazione ferroviaria di Cassino è una delle principali porte di ingresso in città. In particolar modo il sabato, tra le migliaia di pendolari che vi transitano, ci sono anche disperati e malintenzionati che, dall’hinterland del casertano, arrivano in città per elemosinare o mettere a segno colpi di vario genere. La rete dei controlli istituita dagli agenti del Commissariato di polizia diretto dal vice questore Cristina Rapetti e quelli della Polfer diretti dall’ispettore Marisa Di Fruscia, si è concentrata questa mattina proprio tra i binari e le immediate pertinenze di piazza Garibaldi. Sono stati 47 le persone identificate, 4 i denunciati 2 perché possedevano oltre 100 CD contraffatti e 2 per inosservanza del foglio di via obbligatorio. Proposti 4 campani per il foglio di via obbligatorio e 5 minori sono stati affidati a strutture di accoglienza per minori non accompagnati.

14 febbraio 2015 0

Martedì grasso a Frosinone: carri di carnevale in tutta la città

Di admin

Sono entrati nel vivo ormai da qualche giorno i festeggiamenti per il carnevale frusinate. Quest’anno, al fine di coinvolgere le famiglie del capoluogo ed i cittadini di tutte le fasce d’età, l’amministrazione Ottaviani ha predisposto un programma di eventi ricco e corposo (che comprendono iniziative di carattere ludico, culturale e di intrattenimento), organizzato con la collaborazione dell’Orchestra da Camera di Frosinone, delle associazioni “Pro Loco” e “Giardino” e dell’Unitalsi, nell’ottica del coinvolgimento di tutti gli attori del territorio che hanno a cuore la crescita della città di Frosinone. La giornata di domaniAggiungi un nuovo appuntamento per domani sarà interamente dedicata ai bambini: dalle ore 15:30, infatti, il cinema teatro Nestor ospiterà la tradizionale sfilata delle mascherine. E’ prevista invece, per martedì 17 febbraio, l’attesissima sfilata dei carri allegorici per le vie di Frosinone. Questi ultimi partiranno alle ore 13:00 da piazzale Kambo per ritrovarsi, alle 13:30, in via Aldo Moro, alle 14:00 in piazza Madonna della Neve e, alle ore 14:30, nel rione Giardino, da dove partirà anche con il corteo storico della festa della radeca. Ci saranno anche le due postazioni, ormai tradizionali, di degustazione gratuita di “fini fini”, nel rione Giardino ed in largo Turriziani (curate dall’associazione “il Corso”).

14 febbraio 2015 0

“Rullava” spinelli sull’A1 ad Anagni, in attesa di consegnare mezzo chilo di hashish

Di admin

Era fermo in una piazzola di sosta dell’autostrada a fumare uno spinello in attesa, probabilmente, che passasse il corriere a cui avrebbe dovuto consegnare la droga, sono arrivati, invece, glia gaenti della polizia stradale della sottosezione di Frosinone. Gli uomini diretti dal vicequestore Vincenzo Lombardo e coordinati dall’ispettore Di Giovanni, hanno notato la rapidità con la quale L. V. 26 anni romano, faceva sparire lo spinello e il gesto che, con altrettanta velocità, occultava qualcosa nell’abitacolo della Matiz. Le immediate verifiche hanno permesso di ritrovare il panetto da mezzo chilo di hashish e la confezione da 40 grammi di cocaina. Per questo il giovane è stato arrestato e comunque sottoposto alle verifiche sanitarie per accerta che al momento del fermo, era anche sotto gli effetti della droga.

Er. Amedei

14 febbraio 2015 0

Roccasecca, dalla Regione Lazio 50mila euro per l’edilizia scolastica

Di admin

“Con DGR n. 42 del 10 febbraio 2015, “Programma straordinario di interventi per il recupero e la messa in sicurezza dell’edilizia scolastica”, la Regione Lazio ha messo a disposizione dei comuni la somma totale di 76,5 milioni di euro, ripartiti a seconda della popolazione scolastica di ciascun paese. A Roccasecca andranno 50mila 665 euro”. E’ quanto dichiarano il sindaco di Roccasecca Giovanni Giorgio e l’assessore alla pubblica istruzione Alessandro Marcuccilli. “Una modalità innovativa e più calibrata alle necessità di ciascun territorio – hanno spiegato i rappresentanti della locale amministrazione – infatti la cifra assegnata è calcolata in base al numero degli alunni presenti in ciascun comune. Fondi che possono essere utilizzati a seconda delle reali necessità di ogni plesso scolastico. Sicuramente, una volta nella disponibilità delle casse comunali, li utilizzeremo per interventi di riqualificazione”. “Un sentito ringraziamento alla Regione Lazio – concludono Giorgio e Marcuccilli – non solo per l’importante ripartizione di somme in un settore di primaria importanza come l’edilizia scolastica, ma anche per la modalità adottata per assegnare i finanziamenti: non più a pioggia, ma dando modo agli enti locali di utilizzarli per le criticità reali degli edifici di competenza”.

14 febbraio 2015 0

Sequestrati a Fondi 1800 articoli carnevaleschi

Di admin

I finanzieri del comando provinciale di latina hanno operato, nel territorio sud pontino, l’ennesimo sequestro di prodotti irregolari.

I militari appartenenti alla compagnia di fondi, nel corso di un servizio a contrasto del commercio di prodotti potenzialmente dannosi per la salute, hanno effettuato un attento monitoraggio del territorio finalizzato all’individuazione degli esercizi commerciali presso cui tali articoli erano stati posti in vendita.

A seguito delle informazioni raccolte anche con l’ausilio del nuovo sistema informativo anti contraffazione (s.I.A.C.), una piattaforma tecnologica creata e gestita dalla guardia di finanza che mette in sinergia tutti gli operatori del settore titolari di marchi e privative industriali, sono stati individuati circa 1.800 articoli destinati ad essere utilizzati durante il carnevale, non rispondenti ai prescritti requisiti di sicurezza e conformità necessari alla commercializzazione.

I prodotti, consistenti in vestiti e maschere carnevalesche, accessori, make up per il trucco, ecc., tutti provenienti dall’estremo oriente, sono stati individuati all’interno di due esercizi commerciali gestiti da cittadini di nazionalità cinese nella cittadina di fondi.

La merce, priva del marchio “ce” e considerata dannosa per la salute, e’ risultata sprovvista delle indicazioni di legge a garanzia del consumatore finale ed è stata sottoposta a sequestro per violazione agli articoli 9 e 31 del decreto legislativo nr. 54/2011 (codice del consumo).

Le violazioni contestate sono state segnalate alla camera di commercio di latina per le previste sanzioni, nonché per la confisca e la distruzione della merce.

14 febbraio 2015 0

Accoltellamento a Cassino, è la droga il “motore” della violenza in città

Di admin

E’ ancora la droga a creare apprensione a Cassino. Ci sarebbero le dinamiche dello spaccio a spiegare le coltellate inferte ieri dal giovane marocchino al suo avversario italo albanese. Circostanze immediatamente svelate dall’indagine effettuata dagli agenti del commissariato che a tempo di record, sono riusciti a dare un volto all’aggressore e una spiegazione all’aggressione stessa. Una tempestività assolutamente necessaria e quanto mai opportuna per evitare che le paure in città, nate in seguito alle pistolettate del mese scorso, potessero amplificarsi con l’incertezza. Un ragazzo che vaga per la città con ferite di coltello al torace; un altro che se ne va in giro con un coltello ancora sporco di sangue, non costituiscono certamente motivo di tranquillità per una comunità. Neanche può essere considerato positivo il fatto che la lite tra i due, scaturita, a quanto pare per un debito di droga non pagata, sia avvenuto alla villa Comunale, il parco fiore all’occhiello della città solitamente frequentata da bambini e famiglie.

E poi piazza Labriola; sempre lei al centro di tutto. Il giovane ferito dalle coltellate è scappato in cerca di aiuto, forse suoi solidali, proprio verso la piazza che un tempo era “salotto”, ma che oggi andrebbe ridefinita anche nella terminologia con la quale la si indica. Una persona accoltellata avrebbe chiesto aiuto al primo che capita. Lui, invece, è uscito dalla villa, ha percorso sanguinante, un lungo tratto di corso della Repubblica fino ad arrivare in piazza. Perché? Doveva avvisare qualcuno e non poteva farlo al telefono? Al momento, è ricoverato in ospedale a Cassino, non è in pericolo di vita ma è sotto osservazione. Il coltello dell’aggressore, invece, più uno strumento per tagliare “fumo” che da serial killer ma usato comunque con grande determinazione, è stato sottoposto a sequestro insieme agli indumenti inequivocabilmente sporchi di sangue. Gli uomini del commissariato di Cassino diretti dal vice questore Cristina Rapetti, che sempre più si contraddistinguono per la tempestività nel dare risposte in termini di pubblica sicurezza, Continuano ad indagare per definire io contorni della vicenda.

Ermanno Amedei