Giorno: 20 febbraio 2015

20 febbraio 2015 0

La vergogna dei tifosi del Feyenoord, la “Barcaccia” danneggiata su danni già esistenti

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

L’eco delle gesta scellerate degli “sportivi” del Feyenoord a Roma non si è ancora spento ma nel frattempo si raccolgono i cocci e… qualche riflessione. Il Soprintendente di Roma, dott,Claudio Parisi Presicce nelle prime dichiarazioni a caldo e dinanzi la scultura seicentesca del Bernini, denominata la Barcaccia, è stato di una chiarezza fulminante: io faccio il Sovrintendente e penso al patrimonio culturale… quindi non parlo di sicurezza pubblica. Dunque, ritornando al merito dei fatti di Piazza di Spagna, va sottolineato come, l’uso dei danni al patrimonio dei beni culturali, rischia di far scivolare in un confuso e generico crogiolo emotivo, civile e culturale la presenza di dissennati tifosi in preda all’euforia da curva e d’alcol che, senza alcun senzo civico, hanno deciso di agire indistrurbati prima di nascondersi negli spalti dello stadio. Nessuno mette in dubbio che centinaia di scellerati hanno attraversato Roma e a più riprese creato situazioni spiacevoli e degradanti – minacce ai cittadini, orinate al cielo e sbronze incontrollate con tanto di lancio di bottiglie. Nessuno mette in dubbio che, in qualsiasi posto ove vi si rapportino più e tanti individui, chi starnazza e danneggia i patrimoni – privati, pubblici, culturali, religiosi, etc. – non debba avere la possibilità di girare liberamente. Ma ad onor del vero va detto che nella giornata di ieri una statua, non una fontana, ma una STATUA pensata, ideata e progettata da Gian Lorenzo Bernini uno degli architetti più importanti del barocco romano, ha rischiato seriamente di finire in frantumi per l’idiozia dei pochi neuroni che circolavano nelle troppe teste olandesi. Ma ad onor del vero va precisato che il danno – ovvero la porzione di travertino fratturatosi dalla vasca superiore della Barcaccia – si è verificato ove già vi era una grossa lacuna dell’orlo originario della vasca. Possiamo dire che la sorte ha fatto si che le bottiglie non si infrangessero ove il marmo era più fragile ed integro. Le immagini precedenti l’assalto olandese di fatto già testimoniano una irregolare forma della vasca nella parte che affaccia su via dei Condotti. Per concludere, va detto agli olandesi ancora vittime della sbornia ed al resto dell’umanità che il nostro fragile e già “fratturato” patrimonio culturale non solo non è da blindare ma tanto meno un posto dove brindare!

20 febbraio 2015 0

Quattro ettari di maneggio e 23 cavalli sequestrati a San Felice Circeo

Di admin

Un maneggio con 23 cavalli è stato sequestrato dai carabinieri a San Felice Circeo. Si tratta di una struttura e un’area di 4 ettari che al controllo dei carabinieri del Norm di Latina, unitamente al personale del Nucleo Antisofisticazione e Sanità di Latina, è stata riscontrata “mancante di autorizzazione e requisiti igienico-strutturali”. Per questo l’intera struttura e gli animali, tutto per un valore di circa mezzo milione di euro, sono stati posti sotto sequestro cautelativo.

20 febbraio 2015 0

Lancia coltello e minacce nella casa del datore di lavoro del figlio, 53enne denunciato

Di admin

Lancia un coltello con tanto di minaccia nella casa del datore di lavoro del figlio e rimedia una denuncia per minaccia aggravata, atti persecutori  ed esercizio arbitrario delle proprie ragioni con violenza sulle cose. Questo il reato contestati ad un 53enne di Guarcino che al culmine di continue liti, con un 60enne di Trivigliano, aveva lanciato nella sua abitazione da una finestra, un messaggio avvolto intorno ad un coltello della lunghezza di 22 centimetri, con cui minacciava l’uomo reo di aver fatto lavorare il figlio, senza dargli la giusta retribuzione. Inoltre, il denunciato è stato anche proposto per un foglio di via di tre anni da Trivigliano.

20 febbraio 2015 0

Vende il Rolex il rolex on-line ma i soldi non arrivano, denunciato un 30enne

Di admin

Un quarantacinquenne della provincia di Frosinone decide di mettere in vendita on-line il proprio orologio, un rolex acciaio e oro, al prezzo di 1.600 Euro.

L’uomo viene contattato con una mail da un cittadino residente a Bari, interessato all’acquisto del prezioso oggetto.

I due si accordano e stabiliscono che la consegna dell’orologio avvenga dopo l’emissione di un bonifico bancario.

Il quarantacinquenne ricevuta la copia attestante il pagamento spedisce il rolex all’acquirente.

Passano i giorni ma nessuna notizia del denaro.

L’uomo a questo punto si rivolge alla Polizia Postale e partono le indagini.

Gli abili investigatori riescono a risalire alla vera identità del falso acquirente.

Si tratta di un trentenne barese con precedenti specifici che dovrà rispondere di truffa on-line.

20 febbraio 2015 0

Rally di Pico, varato il programma

Di admin

Procede alacremente l’organizzazione del 37^ rally di Pico, nonostante manchino ancora diversi mesi allo svolgimento della gara. Il nuovo comitato organizzatore ha infatti diffuso in questi giorni il programma dell’evento motoristico in programma a maggio.

C’è ancora tempo per la 37.ma edizione della gara ciociara – osserva Adriano Abatecola, Presidente del sodalizio organizzatore – ma è nostra intenzione predisporre un grande evento e quindi siamo partiti con molto anticipo rispetto alla data svolgimento, data che tra l’altro non è più settembre, ma bensì fine maggio. Ci sono tante cose da fare ed è per questo che abbiamo anticipato tutti i tempi, a tutto vantaggio dello sport e dello spettacolo che la gara porterà nel nostro territorio e sulle strade dei comuni vicini”.

Il programma della gara valida per il Trofeo Rally Nazionale della Quinta Zona prevede l’apertura delle iscrizioni il prossimo 30 aprile, cinque giorni dopo il ‘Terra di Argil’ rally nazionale in programma nella vicina Pofi, per chiudersi il 23 maggio. La gara invece prenderà il via alle ore 20.01 del 30 maggio, per concludersi alle ore 18.04 del giorno successivo. Il sabato sera oltre alla partenza è prevista una prova spettacolo la “Pico Night” con partenza alle ore 20.56 che prevede anche lo storico passaggio in piazza Ferrucci. Nonostante i novanta e più giorni che mancano alla gara, intorno ad essa si respira un grande entusiasmo.

20 febbraio 2015 0

Manomette il cronotachigrafo all’autoarticolato, multa di 1696 euro e patente sospesa

Di admin

Ieri pomeriggio gli agenti della polizia stradale di Sora hanno fermato un autoarticolato sulla Sr 214 nel territorio di Veroli. Alla guida del mezzo vi era un 50enne originario della provincia di Lecce. Da un primo controllo non sembravano esserci irregolarità sul veicolo e sul conducente, ma quando gli agenti hanno scaricato i dati del cronotachigrafo digitale si sono accorti che c’era qualche incongruenza che l’autista non era in grado di spiegare: erano stati percorsi troppi chilometri in poco tempo. Così gli agenti della polizia stradale hanno deciso di approndire il controllo e hanno scoperto che nel vano motore in prossimità del sensore del cronotachigrafo vi era un grosso magnete che è era stato sicuramente  posizionato lì per alterare la trasmissione dei dati e impedire così la reale registrazione delle ore di guida. Questi comportamenti sono sempre contrastati dalla polizia stradale perchè mettono in grave pericolo la sicurezza stradale. Al conducente del tir è stata elevata una contravvenzione di 1696 euro e gli sono stati decurtati 10 punti dalla patente oltre alla sospensione della stessa per tre mesi.