Giorno: 24 febbraio 2015

24 febbraio 2015 0

Scoppia la fogna, via Di Biasio a Cassino chiusa per… liquami

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Disagi in via Di Biasio, questa mattina a Cassino. Erano le 10.30 circa quando, in prossimità del secondo ingresso del San Raffaele, la strada è stata letteralmente inondata di liquami. Era scoppiata la fogna e, dall’odore, non vi erano assolutamente dubbi sul fatto che quelli sulla strada fossero liquami. Il tratto di strada, quindi, è stato chiuso al traffico per permettere a tecnici del comune, di intervenire mentre gli agenti della municipale si occupavano del traffico. Solo in tarda mattinata la situazione è tornata normale.

Er. Amedei

24 febbraio 2015 0

Fobia da truffa postale nel Cassinate, uffici presi d’assalto per controllare buoni fruttiferi

Di admin

Fobia da truffa a Cassino. Già da ieri il fenomeno era cominciato ma questa mattina, il numero di persone che sono andate negli uffici postali della città a verificare i loro prodotti finanziari, è stato un vero fiume in piena. E’ l’effetto della truffa scoperta ieri dagli agenti della polizia Postale di Frosinone che ha arrestato una impiegata 51enne dell’ufficio postale di San Giovanni incarico. Inizialmente la notizia che si era diffusa riferiva che l’ufficio postale incriminato fosse uno di quelli cassinati, per questo nella città martire è cominciata la corsa al controllo. Il fenomeno ha riguardato però anche altri comuni della provincia di Frosinone.

Er. Amedei

24 febbraio 2015 0

Rissa allo stadio di Veroli, Stella Azzurra Porrino e San Donatese zero, Questura cinque (Daspo)

Di admin

La partita tra la Stella Azzurra Porrino  e la San Donatese, valevole per il campionato di seconda categoria, che si è svolta a Veroli presso il campo sportivo “ Cereate” ha fatto registrare l’ennesimo episodio che dimostra la studità di una certa tifoseria. Futili motivi se non addirittura sfottò hanno scatenato una violenta rissa. I primi ad intervenire sono stati i carabinieri impegnati nel servizio d’ordine che si sono frapposti tra le due tifoserie e uno dei militari ha riportato anche lesioni. Cinque i tifosi responsabili che sono stati denunciati dall’Arma CC per resistenza, minaccia e lesioni a pubblico Ufficiale, lesioni personali e rissa aggravata e nei loro confronti la Questura ha avviato la procedura per l’emissione del Daspo di due anni.

Er. Amedei

24 febbraio 2015 0

Furto di auto a Cassino, i ladri rubano e poi abbandonano la Golf del presidente dell’ordine degli avvocati

Di admin

Il furto di auto nel cassinate sembra essere una costante e a farne le spese, la scorsa notte, è stato anche l’avvocato Giuseppe Di Mascio presidente dell’ordine degli avvocati. In piena notte sarebbe arrivato al penalista della città martire un messaggio di allarme sul telefonino; qualcuno aveva staccato il satellitare all’auto. Immediatamente ha lanciato l’allarme alle forze dell’ordine e per sua fortuna, i ladri, vistosi scoperti, hanno abbandonato la Golf nei pressi del campo sportivo. Purtroppo qualche danno alla portiera e al blocco dell’accensione, ma almeno l’auto gli è stata restituita.

Er. Amedei

24 febbraio 2015 0

Trentenne napoletano sorpreso a Cassino con una pistola a gas e sfollagente

Di admin

Ha visto gli agenti impegnati in un servizio di controllo sulle strade e ha accelerato repentinamente. E’ accaduto a Cassino sulla superstrada all’uscita sud della città. Quando l’auto sospetta ha fatto inversione di marcia ed è fuggita, la volante del commissariato è partita all’inseguimento raggiungendo i fuggitivi poco prima del casello autostradale. Lì gli agenti notano che l’uomo alla guida tenta di nascondere qualcosa dietro al sedile posteriore. Scatta la perquisizione ed i poliziotti trovano dentro l’auto uno sfollagente in acciaio modello telescopico lungo quarantaquattro centimetri ed una pistola a gas pronta a far fuoco, completa di caricatore inserito e carico di pallini in acciaio, più una bombola di gas di riserva ed altro contenitore con circa 1.500 pallini. Il proprietario, un trentenne del napoletano, è stato quindi denunciato per porto abusivo di arma ed arnesi atti ad offendere. Er. Amedei

24 febbraio 2015 0

Sicurezza, la polizia stradale di Frosinone intensifica i controlli

Di admin

Il bilancio del controllo sulle strade negli ultimi giorni fatto dagli agenti della polizia stradale di Frosinone è decisamente positivo. Gli uomini del vice questore Vincenzo lombardo hanno predisposto una serie di servizi mirati attinenti il “trasporto animali vivi”, “stragi del sabato sera”, “trasporto merci e passeggeri”, che hanno riguardato il territorio di Frosinone e della sua provincia. Nei posti di controllo effettuati degli agenti sui principali snodi viari della Ciociaria ha visto verificati 277 veicoli e 105 persone. Ben 68 le infrazioni accertate, tra le quali 4 per violazione alcool test, 2 mancanza di assicurazione, 2 per mancanza di revisione, 1 per velocità eccessiva, 8 per cinture non allacciate, 6 per guida al telefono, 4 patenti e 5 carte di circolazione ritirate, 45 accertamenti con etilometro, 105 accertamenti con precursore (telelaser).

24 febbraio 2015 0

Autolavaggio e officina meccanica sequestrati a Frosinone

Di admin

Un’officina meccanica ed un autolavaggio sono stati sequestrati ieri dalla Forestale a Frosinone in due distinte operazioni. Secondo dgli accertamenti della Forestale entrmabi gli esercizi ettuavano lo scarico delle acque di lavaggio miste a residui di idrocarburi, che venivano prima scaricate al suolo violando il prescritto divieto e poi senza essere trattate le immettevano in una griglia di raccolta delle acque piovane, senza la prescritta autorizzazione di legge.

24 febbraio 2015 0

“Facciamo il punto sulla disabilità” sabato 28 a Pontecorvo

Di admin

“Facciamo il punto sulla disabilità”, questo il titolo del convegno che si terrà sabato 28 febbraio presso la sala consiliare del Comune di Pontecorvo. L’evento è stato realizzato da Rita Giorgio che da anni si batte per i diritti delle persone diversamente abili. Con impegno, passione e tanta tenacia per abbattere i muri di indifferenza che circondano le persone non autosufficienti. L’iniziativa di sabato a Pontecorvo sarà l’occasione per analizzare cosa è stato fatto in questo territorio per abbattere le barriere architettoniche e per sensibilizzare all’abbattimento delle barriere più difficili: quelle dell’isolamento e dell’indifferenza.

“In questi anni di battaglie – ha spiegato Rita Giorgio – ho cercato di coinvolgere soprattutto gli enti locali e per questo ringrazio il commissario Ernesto Raio che si è messo subito a disposizione. C’è ancora molto da fare. Soprattutto nelle scuole dove i bambini fanno i conti con strutture inaccessibili e con la scarsa sensibilità. E l’integrazione è invece un valore che va costruito insieme tra adulti e ragazzi. Non posso accettare che addirittura si neghi l’amicizia ad un ragazzo diverso. Le persone diversamente abili hanno un grande cuore e un grande coraggio che non posso essere spezzati dall’aridità e dalla cattiveria. Vogliamo un mondo a misura di tutti”. Per fare il punto della situazione appuntamento sabato 28 febbraio alle ore 15 presso il Comune di Pontecorvo.

24 febbraio 2015 0

Fra transumanze politiche e valzer di poltrone i problemi per i cittadini restano irrisolti…come sempre!

Di redazionecassino1

Punto e a capo, così potremmo sintetizzare la vicenda del rimpasto in seno alla giunta Petrarcone dopo l’ennesimo rinvio di questi giorni. Sembra, quindi, saltato l’accordo fra il sindaco e il gruppo dei Democratici Dinamici e l’ingresso in maggioranza di un loro rappresentante, soprattutto dopo la transumanza del consigliere Giannandrea nelle file del Partito democratico. Il recente comunicato di Petrarcone con un richiamo all’unità dei consiglieri del centrosinistra, Riformisti compresi, per realizzare i progetti per la città e il Bene Comune la dice lunga sulle scelte da adottare per dare risposte ai problemi della città, ma soprattutto sembra aver definitivamente allontanato l’ipotesi e la volontà di un allargamento della maggioranza e un cambiamento in alcuni assessorati. La vicenda ha certamente un connotato a dir poco grottesco e deprimente, oltre che scandalosamente di immobilità politica nella soluzione dei reali problemi che travagliano la Città e che restano tuttora penosamente irrisolti. Mentre va avanti il balletto delle poltrone i problemi principali della città restano al palo. Non è difficile elencarne alcuni e fra i più importanti che, del resto, sono sotto gli occhi di tutti. Mentre continua a tener banco la querelle “funivia sì, funivia no” quasi fosse il rimedio a tutti i mali di questa Città, ormai troppo Martire. Le opere che avrebbero dovuto rendere più vivibile e dare un concreto segnale di cambiamento di rotta, rispetto alle amministrazioni di centrodestra, sono rimaste nei cassetti di qualche assessorato o, peggio nella mente di qualcuno. Vogliamo fare qualche esempio? Presto detto. Il progetto di un’isola pedonale permanente è naufragato sotto le pressioni e i diktat dei commercianti, anzi ha avuto come unico effetto lo spostamento dell’orario di quella prevista nei weekend dalle ore 18 alle ore 19. Le strade ridotte un colabrodo e le continue perdite d’acqua di un sistema idrico ormai ultra sessantennale sono all’ordine del giorno, per non parlare degli allagamenti in caso di piogge. Intanto ai cittadini continuano ad arrivare bollette salate per le eccedenze idriche degli anni passati. Del resto a poco servono i tempestivi interventi del settore manutenzione per arginare il problema. Come se non bastasse i cittadini di Cassino potrebbero finire nella ‘morsa di Acea’ nella gestione dell’acquedotto e dell’acqua pubblica. Del controllo del territorio e del caos nel traffico da parte della polizia locale, ne vogliamo parlare? Oppure si vuol continuare a sbandierare sempre la solita giustificazione della carenza di organico? Ma non basta. Un’altra nota dolente, anzi dolentissima, è rappresentata dalla totale inerzia nel settore dei servizi sociali. Un assessorato dove l’immobilismo regna sovrano e dove solo a poco più di un anno dalle elezioni amministrative si scopre “il disagio sociale” nel quartiere di San Bartolomeo pensando di risolverlo con un convegno di esperti e non con iniziative concrete. Come se non bastasse, si plaude all’assegnazione di due case cantoniere da parte della Regione Lazio che vengono adibite a semplici centri di ascolto! Come se le emergenze per le fasce deboli abbiano bisogno di “centri di ascolto” e non di interventi concreti! E il problema delle barriere architettoniche e della pericolosità degli scivoli dei marciapiedi per i portatori di handicap motorio quale soluzione concreta ha avuto? Nessuna, salvo qualche intervento per l’interessamento di un consigliere più sensibile al problema. La Consulta contro le barriere architettoniche approvata in Consiglio comunale il 23 gennaio 2013 è rimasta nel dimenticatoio di qualche cassetto, ma il problema di una agevole mobilità cittadina per i disabili è ancora tutta lì, in attesa di soluzione concreta e definitiva! Questo il quadro, tracciato per difetto, si intende e che potrebbe essere molto più lungo. Intanto mentre continua il balletto delle poltrone i problemi per i cittadini rimangono irrisolti… come sempre! F. Pensabene Associazione “Nei giardini che nessuno sa” – Cassino

24 febbraio 2015 0

Domenica 8 marzo raccolta sangue a Roccasecca

Di admin

Si terrà domenica 8 marzo la raccolta sangue dell’associazione volontari italiani Avis presso il centro anziani vicino al municipio di Roccasecca dalle ore 8 alle ore 10.30. In occasione della festa della donna tutte le donatrici riceveranno un omaggio. Per informazioni si può scrivere allindirizzo email avisroccasecca@libero.it o telefonare ai numeri 3203480383 3288957972 3201424125.