A colazione con la storia di Cassino.

A colazione con la storia di Cassino.

19 febbraio 2015 0 Di admin

Ancora pochi giorni per visitare, nello Store Cioccolatitaliani Cassino, in piazza G. Diamare,10, la Mostra fotografica “Cassino 1875-1955 Frammenti di Memoria.” Un’esposizione emozionante che ripercorre, in 30 immagini raccolte, la città.
“Tra i capolavori della collezione esposta, un’immagine di Cassino 1890 ca, degli Archivi Alinari di Firenze, la più antica azienda al mondo nel campo della fotografia e della comunicazione per immagini. La foto tratta da lastra negativa originale su vetro, prodotta appositamente dallo stabilimento Alinari e raffigura il giardino di proprietà del nonno dell’attuale sindaco di Cassino. La nitidezza della foto pone in risalto particolari, tra questi un orgoglioso gallo che si aggira nel giardino. L’esposizione contiene altre quattro immagini di Cassino del 1890, sempre degli Archivi Alinari che è leader nell’Editoria Fotografica, e la sua Stamperia d’Arte è l’unica ancora attiva al mondo ad utilizzare l’antica tecnica artigianale della collotipia su carta e su lastra d’argento a partire da immagini fotografiche. Ringrazio la Fratelli Alinari per avermi dato la possibilità di conservare, esporre e divulgare, attraverso la fotografia, la storia, l’arte e la cultura cassinate.
Ma la mostra è allestita con altri quattro preziosi capolavori di Cassino degli anni “50 e due degli anni “20, dell’Archivio Alterocca di Terni. L’archivio fotografico Alterocca è una miniera ancora inesplorata, milioni di negativi su lastre di vetro al bromuro e lastre di zinco. Con questi negativi sono state stampate centinaia di milioni di cartoline illustrate, centinaia solo della città di Cassino e il suo Monastero. Nel 1989 Francesca Boscherini, imprenditrice, ha comprato l’ archivio in un fallimento e ha fondato l’Alterocca Media. Il ricco patrimonio oggi è chiuso in sei stanze di palazzo Carrara a Terni. Nel 2008 contattai la Dr.ssa Francesca Boscherini, per acquistare delle immagini di Cassino, e dopo un lunga ricerca riuscì a trovarne e a spedirmi solo sei, che ora sono in mostra allo Store di Piazza G. Diamare. Esprimo profonda gratitudine alla Dr.ssa Francesca Boscherini, per avermi concesso di esporre questi frammenti del passato. La mostra sta avendo un discreto successo di pubblico e approfitto per ringraziare quanti hanno contribuito alla perfetta riuscita della mostra fotografica, primo fra tutti lo Store Cioccolatitaliani, che ha permesso questo evento storico-culturale unico, forse irripetibile, il presidente dell’Associazione Battaglia di Cassino-studi e ricerche, avv. Roberto Molle, per il prezioso intervento, nel 71 esimo anniversario della distruzione del Monastero, proiettando filmati dell’orrore di quel 15 febbraio 1944, al Maestro Donato Rivieccio, che ci ha emozionato, con la sua chitarra e la sua voce, sulle note della Vecchia Cassino del prof. Gino Salveti, a MOSÈ di Francesco De Rubeis, per la fornitura dei cavalletti porta foto, a tutti gli amici che hanno onorato con la loro presenza l’esibizione fotografica. Un vivo ringraziamento anche a tutti i numerosissimi visitatori, che continuano ad affollare i locali dello Store, con la loro presenza, al di là di ogni aspettativa, osservando, entusiasti, le immagini esposte.
Ma ben oltre l’aspetto numerico peraltro rilevante, il mio ringraziamento va agli apprezzamenti e agli incoraggiamenti che ho ricevuto da moltissime persone per essermi fatto interprete di un sentire comune, silenzioso ma che oggi scopriamo essere intenso: La Memoria Storica di Cassino, è nel cuore di moltissime persone. La mostra, in effetti, ha avuto il pregio di rappresentare la trasformazione nel tempo della nostra città. Spero che l’iniziativa faccia da apripista per progetti analoghi, rendendo fruibile l’immenso patrimonio fotografico del passato della nostra città, attualmente chiuso nei cassetti dei cassinati.”