Armi, munizioni e droga scoperte dai carabinieri in casa di due affiliati al ‘clan dei Casalesi’

Armi, munizioni e droga scoperte dai carabinieri in casa di due affiliati al ‘clan dei Casalesi’

5 febbraio 2015 0 Di redazionecassino1

I Carabinieri della Compagnia di Casal di Principe hanno eseguito una perquisizione domiciliare presso l’abitazione di DELLA CORTE Francesco, sita in Villa Literno al Corso Umberto I, classe 86, incensurato, figlio di DELLA CORTE Mario, classe 63, affiliato al clan dei Casalesi fazione “Tavoletta”. Durante le operazioni di polizia giudiziaria il giovane veniva trovato in possesso di una borsa contenente 2 pistole mitragliatrici, entrambe calibro 9 e sprovviste di matricola, di cui una marca Uzi ed una Luger, un silenziatore per pistola mitragliatrice, 4 caricatori e 170 cartucce cal. 9×21 e pertanto tratto in arresto in flagranza per porto illegale di armi clandestine da guerra e relativo munizionamento. Dai primi accertamenti svolti dai militari dell’Arma, risulta che le armi fossero perfettamente funzionanti. Non si esclude che le stesse potessero essere utilizzate per la commissione di reati di camorra. All’uopo, sono in corso ulteriori accertamenti da parte dei Carabinieri per verificare l’impiego proprio delle citate mitragliatrici in episodi delittuosi posti in essere dalla criminalità organizzata.

Nel corso della perquisizione è stato rinvenuto anche dello di stupefacente del tipo hashish, per il quale il DELLA CORTE è stato deferito all’A.G. anche per detenzione illegale di sostanze stupefacenti. Il giovane è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Santa Maria Capua Vetere.