L’italia nella morsa del maltempo: neve al nord, temporali al centro sud

L’italia nella morsa del maltempo: neve al nord, temporali al centro sud

5 febbraio 2015 0 Di admin

Continua il maltempo su gran parte dell’Italia. Il dipartimento di Protezione civile ha diramato un avviso che prevede nevicate con accumuli a terra da moderate ad abbondanti anche in pianura nell’entroterra ligure, Piemonte LOmbardia e nella zona nordoccidentale dell’Emilia Romagna e fino a fondovalle in Valle d’Aosta. Si prevedono invece accumuli di neve a terra moderati al di sopra dei 200-400 metri in Veneto, Friuli Venezia Giulia e sopra i 300 metri in Toscana. Al di sopra dei 600-800 metri in Umbria, Lazio Abruzzo e MOlise mentre in Sardegna sopra gli 800 metri.

Nell’avviso inoltre si prevede pioggia o temporali su Marche, Lazio, Campania, Calabira e Basilicata in estensione a Umbria Emilia Romagna e Sicilia. La pioggia sarà molto intensa e accompagnata da attività elettrica, grandine e forti raffiche di vento.
Vento forte con rinforzi di burrasca sono previsti su Liguria, Friuli Veneza Giulia, Veneto, Lombardia Emilia Romagna e Marche, Sicilia,Campania, Basilicata, Calabria, Puglia e, sulla Sardegna, con mareggiate lungo le coste esposte.

Criticità arancione quindi oggi e domani per rischio idraulico diffuso sull’Emilia-Romagna orientale, sui settori settentrionali delle Marche, Umbria occidentale e buona parte del Lazio, mentre per rischio idrogeologico localizzato su Campania e Basilicata tirrenica, nonché – in aggiunta domani – su buona parte dell’Umbria e sulla pianura marchigiana meridionale. Criticità gialla invece oggi su gran parte della Penisola, dalla Liguria e dal Polesine fino al Salento e a buona parte della Calabria, della Sicilia e della Sardegna. Per la giornata di domani il quadro resterà analogo, salvo che per Liguria e Puglia.

Dalla mezzanotte nevica su vaste aree del nord Italia, con accumuli di neve al suolo fino alle zone di pianura interessando circa 700 chilometri di autostrade. Il tratto più critico è quello appenninico dell’A1 Milano Napoli tra Pian del Voglio e il valico di Citerna dove oltre 40 centimentri di nevi hanno ricoperto il manto stradale. Autostrade per l’Italia ha messo in campo più di 700 mezzi e 2 mila uomini.

A partire dalle ore 3 è stato disposto il divieto temporaneo di circolazione per i mezzi con massa a pieno carico superiore ai 7,5 tonnellate. In una nota Autostrade per ‘Italia comunica che nelle prossime ore si prevede un’intinsificazione delle precipitazioni nevose fino alle quote di pianura soprattutto in Emilia Romagna e consiglia di mettersi in viaggio sole se il veicolo è equipaggiato con pneumatici invernali o con catene a bordo, che, Autostrade per l’Italia ricorda, vanno sempre montate in Area di Servizio, Area di parcheggio o piazzola di sosta.