Manca posto in sala rianimazione, donna trasferita da Cassino a Giulianova (220 chilometri)

Manca posto in sala rianimazione, donna trasferita da Cassino a Giulianova (220 chilometri)

23 Febbraio 2015 0 Di admin

Deve essere ricoverata in rianimazione ma manca un posto letto in tuttal la Regione Lazio, ecco che una donna di 82 anni di Cassino, è stata trasferita nell’ospedale di Giulianova, nell’appendice più lontana dell’Abruzzo, al confine con le Marche, a 220 chilometri da Cassino. È accaduto ieri pomeriggio quando dall’ospedale della città martire, è partita la ricerca di un posto letto per la donna che necessitava la sala rianimazione. Una affannosa ricerca in tutta la regione non ha dato gli esiti sperati. Neanche negli ospedali delle Regioni più vicine; l’Unica soluzione è arrivata da Giulianova, a due ore e mezza di viaggio. E’ li che una ambulanza del 118 l’ha portata per essere finalmente ricoverata.
Er. amedei