Razzia di sapone nei bagni dei bar e “colazioni” tra gli scaffali dei supermercati, le nuove frontiere della crisi a Cassino

Razzia di sapone nei bagni dei bar e “colazioni” tra gli scaffali dei supermercati, le nuove frontiere della crisi a Cassino

19 febbraio 2015 0 Di admin

“Mi scusi, in bagno è finito il sapone e anche i fazzoletti” “Ma come è Possibile? Li ho cambiati ieri sera”. E’ senza parole il gestore di un noto bar del centro di Cassino, ma pare che il fenomeno si ripeta anche in altre attività. Spesso qualche cliente decide di fare la “spesa” di prodotti per l’igiene nel bagno dei bar e fanno man bassa di dispense del sapone sfilandolo dal vano del porta sapone. Ma non solo, “a volte portano via anche i fazzoletti e il giornale”. Bottino da pochi euro ma in periodo di crisi, anche questo va messo in conto sulle spese di gestione sostenute dai baristi.

C’è poi chi invece preferisce i supermercati. Le guardie giurate, o gli esperti di antitaccheggio, si trovano spesso ad avere a che fare con persone che di prima mattina decidono di fare colazione tra i reparti dei biscotti o delle brioches confezionate. Pensateci, quante volte vi è capitato di trovare confezioni aperte? Sappiate che qualcuno, lì, ha fatto merenda o colazione.

Ant. Nard.