Giorno: 29 marzo 2015

29 marzo 2015 0

Tifoso della Theodicea al campo con il trattore, insieme passione per la terra e per il calcio

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Il legame con il proprio territorio si palesa in modi strani ed a volte esuberanti. Così oggi pomeriggio, presso il campo di calcio di S. Angelo in Theodice, un giovane si è presentato all’incontro Theodicea-Briganti Itri con il proprio trattore Fiat 211 R del 1959. Un’insolita scena piena di fascino ed amore per le proprie passioni. Del resto il trattore, elemento consueto nelle belle campagne lambite dal Fiume Gari, può rappresentare, al di là della macchina legata al lavoro dei campi, anche un grosso e fiero giocattolo da portare con sè. Non possiamo non ricordare che anche Paolo Conte, in una intervista al Corriere della Sera del 2009

(http://archiviostorico.corriere.it/2009/agosto/08/Nella_cascina_del_nonno_trattore_co_9_090808016.shtml) ricordava di come avesse imparato a dipingere disegnando i trattori del nonno precisando che per lui bambino il trattore in moto pareva  parlasse e “dicesse parole tipo specchio, greco, gioia, gringo e cose del genere. Sembravano pronunciate parole ululanti, tipo guado, fauna, diana, scusa. Il trattore si riproponeva di ferro e nafta, scoppiettante e mormorante meccanica”. E perchè non pensare e magari sognare che anche a S. Angelo in Theodice, il Fiat 211R del 1959, durante la partita potesse tifare per la propria squadra, tra un rombo di nafta ed una sbuffata di marmitta?

GrEg

29 marzo 2015 0

Ennesimo dramma sociale a Cassino, si accampano sul lungofiume

Di admin

Una stanza da letto con tutti i “comfort” quella che è stata improvvisata sul lungo fiume Madonna di Loreto. Durante il giorno l’accampamento sembra disabitato ma restano evidenti le tracce dei suoi ospiti. Qualche coperta alcuni stracci e una specie di tenda realizzata con mezzi di fortuna. Una tendopoli allestita sotto il ponte della superstrada tra detriti e al centro il canale di scolo. Gli ospiti della tenda probabilmente si rifugiano lì appena cala la notte per tentare di resistere all’umidità e al freddo. L’accampamento improvvisato è stato scoperto e segnalato dal presidente dell’associazione Il sole splende per tutti Bruno Della Corte che ha chiesto un intervento degli enti preposti per aiutare gli oscuri ospiti della tendopoli.

29 marzo 2015 0

Schianto in auto con i genitori, muore bimbo di tre anni

Di admin

E’ morto a Roma, questa mattina alle 10 circa, il bambino di appena tre anni rimasto gravemente ferito ieri sera nel corso di un incidete stradale. Il piccolo viaggiava con i genitori sulla via Montilepini nel territorio di Patrica quando la vettura si è scontrata frontalmente con l’auto sulla quale viaggiava una 14enne ed una donna. Tutti e cinque gli occupanti delle vetture sono rimasti feriti e trasportati in ospedale. Giuliano, però, appena tre anni, era in condizioni disperate e questa notte è stato trasferito al Gemelli di Roma. Alle 10 circa la notizia del suo decesso.

 

29 marzo 2015 0

Due coltellate all’uscita di in pub a Frosinone, 22enne in fin di vita

Di admin

Litigano in un pub a Frosinone e finisce a coltellate. È accaduto all’alba di questa mattina sulla via Montilepini dove i due si sono affrontati davanti a diversi testimoni fino a quando uno dei due non si è armato di un coltello con il quale ha sferrato due fendenti al suo avversdario lacerando fegato e milza. Il ferito, Eugenio Calamari, che è di Paliano, ha 22 anni ed è stato trasportato in ambulanza in ospedale a Frosinone dove è stato sottoposto ad un delicato intervento chirurgico. Al momento è in prognosi riservata. Il suo accoltellatore, un 25enne di Pico, è fuggito in auto e carabinieri sono sulle sue tracce.

29 marzo 2015 0

Pegno d’amore e azioni da imbecilli, imbrattate con spray lastre di marmo dell’antico borgo di Sant’Elia

Di admin

ll centro storico di S.Elia Fiume Rapido è tra i più belli della Provincia. Nonostante i danni della seconda guerra mondiale ed i non pochi segni lasciati dal terremoto del 1984 ancora si può ammirare un borgo dell’anno mille nella sua interezza e bellezza. Non pochi soldi sono stati spesi per recuperare le aree intorno alla Chiesa di Santa Maria la Nova creando bei terrazzi ed un giardino dove sostare con piacere durante la giornata. Ma nonostante tuttò ciò qualche anima sofferente, vittima del mal d’amore, ha preferito lasciare un  segno indelebile sulle lastre di marmo appena poste in opera nei vicoli. Il giovane in questione, pensando di postare il proprio stato d’animo su un social network, ha pensato bene di promettere all’amata Antonietta amore eterno con vernice spray rossa. Alla luce del gesto, considerato l’uso non proprio intelligente fatto della piazzetta dove forse un tempo i due innamorati “amoreggiavano”, crediamo che l’amata Antonietta abbia fatto davvero bene a lasciar da solo l’inopportuno poeta di marciapiede.

Greg

29 marzo 2015 2

Centenario dall’inizio della Grande Guerra, Grossi: “A due mesi, dove sono i preparativi?”

Di admin

Dall’ambientalista Edoardo Grossi riceviamo e pubblichiamo.

Il 24 maggio 1915 l’Italia entrò in guerra ed il 24 maggio prossimo, ricorre il CENTENARIO. Non vedo preparativi, per commemorare questo  evento di notevole importanza storica, da parte  della nostra amministrazione. Eppure abbiamo a Cassino un ex Campo di concentramento per prigionieri austriaci, dove fu internato anche il famoso filosofo austriaco Ludwig Wittengstein e al cimitero di Caira abbiamo una tomba austro-ungarica. Nell’ex campo di concentramento sono visibili ancora i resti dei capannoni che ospitavano i prigionieri. Spero che non sarà un’altra occasione perduta come quella del 70 anniversario della battaglia di Cassino e Montecassino.

Edoardo Grossi

29 marzo 2015 0

Derby rinviato, la Prefettura: “Stemperare tensione tra tifoseria esasperata da decisione giudice spostivo”

Di admin

Con questa nota, ieri pomeriggio alle 15, la Prefettura di Frosinone ha ufficializzato il rinvio della partita di calcio tra Frosinone e Latina.

“In data odierna alle ore 12.00, si è tenuta una riunione urgente del Comitato Provinciale dell’Ordine e la Sicurezza Pubblica presieduta dal Prefetto.

Si è trattato di un fatto eccezionale e completamente nuovo nell’ambito dello scenario sportivo nazionale, in quanto al termine di una lunga ed articolata discussione sulle note vicende dell’incontro di calcio FROSINONE – LATINA, il Prefetto ha, con propria Ordinanza urgente e contingibile, disposto il differimento ad altra data della cennata manifestazione sportiva.

Tale provvedimento è stato adottato, così come prevede la vigente normativa acquisendo anche i pareri, in telelavoro, dei rappresentanti del Dipartimento dello Sport presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri e del Coni.

Ciò al fine di stemperare l’attuale persistente clima di tensione tra la tifoseria del Frosinone, portata all’esasperazione dalla recentissima decisione del Giudice Sportivo.

Il derby FROSINONE – LATINA verrà disputato in una successiva data che sarà stabilita dalla Federazione Giuoco Calcio, da individuarsi così come previsto nella cennata Ordinanza del Prefetto, in un congruo lasso temporale non inferiore a quindici giorni.

C’è la convinzione di aver assunto una decisione equilibrata per consentire che l’incontro di calcio in questione possa svolgersi in un clima di maggiore distensione, per far vivere così ai tifosi una bella e sana giornata di sport”.