Circolo  San Tommaso, consegnati i premi al Concorso Internazionale Veritas et Amor

Circolo San Tommaso, consegnati i premi al Concorso Internazionale Veritas et Amor

9 marzo 2015 0 Di redazionecassino1

Si è svolto nel pomeriggio di ieri organizzato dal Circolo San Tommaso d’Aquino il Premio Internazionale Tommaso d’Aquino, durante la manifestazione sono stati annunciati i nomi dei vincitori del Concorso Internazionale Veritas et Amor. Vincitore della sezione cultura di quest’anno è il giovane padre domenicano Innocent Smith, da Washington, con una tesi sull’ “Orazione come autorità teologica in Tommaso d’Aquino”, mentre la sezione Arte è stata appannaggio di un pool di disegnatori che si sta impegnando nel realizzare una vita illustrata di Tommaso d’Aquino. Le due borse di studio – entrambe di 2 mila euro – sono state finanziate dalla Banca Popolare del Cassinate, che da sempre sostiene le attività del Circolo San Tommaso. A Donato Formisano, presidente della BPC, il Circolo ha conferito la “Fiaccola d’oro”, come riconoscimento per il grande lavoro compiuto dalla banca sul territorio in questi cinquanta anni.
Moderato da Padre Gianfranco Grieco, del Pontificio Consiglio della Famiglia, il dibattito ha avuto gli interventi, tra gli altri, del vescovo di Sora- Cassino-Aquino-Pontecorvo Gerardo Antonazzo, dal presidente del Circolo San Tommaso Tommaso Di Ruzza, dal vescovo prefetto dell’Archivio Segreto della Bibilioteca Apostolica Vaticana Sergio Pagano, da padre Bonino, presidente della Pontificia Accademia Tommaso d’Aquino. La lectio magistralis è stata tenuta da Pasquale Porro, professore della Sorbona di Parigi, vincitore del Premio Internazionale Tommaso d’Aquino.

Gerardo Antonazzo, vescovo di Sora-Cassino-Aquino-Pontecorvo, è partito dalla lezione di Papa Francesco, e ha paragonato le cinque parole dell’azione pastorale raccomandate da Papa Francesco con le cinque vie di San Tommaso d’Aquino, “Le cinque vie di San Tommaso – ha detto il vescovo – strutturavano la mente verso la dimensione verticale di Dio, le cinque vie dell’azione pastorale della Chiesa possono orientare la nostra mente verso l’uomo. Cinque vie per arrivare a Dio, cinque verbi per arrivare all’uomo.”

Con forza, il vescovo ha sottolineato che “la Chiesa deve pronunciare una parola credibile sulla questione dell’uomo,” perché “non si può educare l’uomo negando l’uomo”.

Parole che riecheggiano nella lectio magistralis di Pasquale Porro, professore della Sorbona di Parigi, studioso del pensiero medievale con una particolare predilezione per Tommaso d’Aquino, cui ha dedicato il volume “Tommaso d’Aquino. Un profilo storico filosofico”.
A Pasquale Porro, il Circolo San Tommaso ha conferito il Premio Internazionale Tommaso d’Aquino, dedicato a chi si sia distinto nel campo culturale. Parlando de “La libertà, la scelta, il male: il senso dell’agire umano secondo Tommaso d’Aquino,” il professor Porro ha sottolineato: “La libertà umana sembra essere minacciata da almeno quattro forme diverse di determinismo: quello indotto dalle passioni (movimenti dell’appetito sensibile), quello provocato dalle cause naturali (fatalismo astrale e sue implicazioni), quello che dipende dalla prescienza e dalla provvidenza divine, e infine quello indotto, all’interno dell’anima, dal prevalere dell’intelletto sulla volontà (determinismo ‘psicologico’).” Ma – ha aggiunto il professore – “Tommaso può facilmente mostrare che né le passioni né le cause naturali o corpi celesti possono davvero minacciare la libertà umana; quanto alla necessità della prescienza e della provvidenza divine, essa non annulla la contingenza, e dunque l’indeterminazione effettiva, dell’agire umano.”

L’evento è stato concluso dall’intervento di Sergio Pagano, vescovo prefetto dell’Archivio Segreto della Biblioteca Apostolica Vaticana. La sua presenza segnala un legame con le istituzioni ecclesiastiche che da sempre caraterriza il Circolo San Tommaso: le sue attività sono tra l’altro inserite nel Progetto Culturale della Conferenza Episcopale Italiana e che hanno il Patrocinio del Pontificio Consiglio della Cultura vaticano, e si svolgono sotto gli auspici della Diocesi di Sora-Cassino-Aquino-Pontecorvo.

presidente di ruzza

professor Porro