Giorno: 13 aprile 2015

13 aprile 2015 0

Speed Marathon, la Polizia Stradale contro gli eccessi di velocità

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Al via la “Speed Marathon”, l’iniziativa europea di sensibilizzazione contro l’eccesso di velocità cui ha aderito la Polizia Stradale Italiana, promossa dal network europeo di Polizia TISPOL. Giovedì 16 aprile 2015 sarà una giornata di controlli a tappeto che vedrà impegnate le pattuglie della Polizia Stradale su tutte le strade e autostrade del Paese. L’obiettivo della Maratona contro gli eccessi di velocità è quello di incrementare i livelli di sicurezza sulle strade e ridurre il numero di vittime di incidente stradale. Nel 2014 le vittime di incidenti stradali sono state quasi 25.700 nella Ue28 (26020 nel 2013), con una riduzione tra il 2014 ed il 2010 del 18%, variazione analoga a quella registrata in Italia nello stesso periodo. Si tratta di oltre 51 persone decedute in incidente stradale ogni milione di abitanti. L’Italia ha registrato un valore pari a 52 persone ogni milione di abitanti, collocandosi al 14° posto nella graduatoria europea, dietro Regno Unito, Spagna, Germania e Francia (Fonte Rapporto Aci-Istat 2014). In Italia, come del resto d’Europa, la velocità è una delle principali cause di incidente stradale, insieme al mancato rispetto delle regole di precedenza e alla guida distratta. Nel corso del 2014, in Italia sono state rilevate 837.505 infrazioni per eccesso di velocità (dato rilevato da Polizia di Stato e Arma dei Carabinieri). Sul sito www.poliziadistato.it è pubblicata la lista di tratte ove sono attivi i servizi di controllo della velocità tramite misuratori elettronici. L’iniziativa si colloca nell’ambito delle azioni di sensibilizzazione promosse dall’Unione Europea per la decade 2011-2020 con l’obiettivo di dimezzare il numero di decessi da incidenti stradali e diminuire il numero di feriti gravi in Europa e nel mondo.

13 aprile 2015 0

Incendio alla Cemamit di Ferentino, denunciati un 53enne ed un 48enne

Di admin

A Ferentino a conclusione di un’attività investigativa avviata in seguito all’incendio avvenuto all’interno dello stabilimento dismesso CEMAMIT, sito nella zona periferica di Ferentino, i Carabinieri della locale Stazione deferivano in stato di libertà un 53enne ed un 48enne alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Frosinone. Le indagini condotte dai militari operanti permettevano di raccogliere elementi di colpevolezza a carico dei due responsabili, rispettivamente titolare della ditta operante nel settore di stoccaggio e smaltimento di rifiuti ed un imprenditore, ritenuti responsabili di attività di gestione di rifiuti non autorizzata e combustione illecita.

L’incendio, avvenuto il 16 gennaio scorso, destò particolare preoccupazione negli abitanti del luogo poiché in un primo momento si pensò che ad incendiarsi potessero essere i rifiuti speciali depositati nel sito evidenziato. Sono in corso ulteriori approfondimenti investigativi.

13 aprile 2015 0

La banda della Polizia a Monte San Giovanni Campano per i festeggiamenti del santo patrono

Di admin

Migliaia di fedeli hanno affollato la piazza di Monte San Giovanni Campano in occasione dei festeggiamenti della Madonna del Suffragio.

Quest’anno, su espressa richiesta della popolazione arrivata anche dall’estero, ha partecipato anche la banda della Polizia di Stato diretta dal maestro Roberto Granata.

La banda musicale della Polizia di Stato costituita nel 1928, vanta un organico di 103 elementi, oltre ai fiati e percussioni, il pianoforte e le chitarre e per il suo alto profilo artistico è considerata tra le migliori orchestre di fiati internazionali.

Per la circostanza è stato eseguito un repertorio di elevatissimo spessore da Wagner, Sparke Goodman, Webber, Verdi a Marchesini con giocondità per finire con Michele Novaro con il Canto degli Italiani.

L’esibizione ha raccolto un vastissimo pubblico di ogni età che dopo i saluti del Questore Santarelli ha voluto esprimere il proprio apprezzamento per i brani eseguiti con lunghissimi applausi.

Un momento importante quello di ieri pomeriggio che testimonia ancora una volta il segnale di vicinanza della Polizia di Stato alla gente anche attraverso il linguaggio universale della musica.

13 aprile 2015 0

La Guardia di Finanza di Frosinone rende noto il consuntivo dell’attività di servizio

Di admin

La Guardia di Finanza di Frosinone rende noto il consuntivo dell’attività di servizio, orientata verso quegli obiettivi prioritari del Corpo quali il contrasto alle frodi fiscali e all’economia sommersa, agli sprechi di denaro pubblico ed alle infiltrazioni della criminalità organizzata. Nel settore del contrasto all’evasione fiscale, numerose sono le operazioni di servizio condotte da Reparti del Corpo della Provincia nei confronti di operatori economici che, al fine di evadere le imposte e consentirne a terzi l’evasione, hanno utilizzato ed emesso fatture relative ad operazioni inesistenti oppure hanno omesso di dichiarare i redditi prodotti, risultando completamente sconosciuti al Fisco. Gli specifici accertamenti eseguiti hanno consentito di scoprire 60 soggetti economici che hanno emesso o utilizzato fatture relative ad operazioni inesistenti, mentre ben 120 sono gli evasori totali scoperti nel corso delle verifiche. Proposti all’A.G. sequestri di beni per reati tributari per un ammontare complessivo pari a oltre 53.000.000 di euro, dei quali sono stati già eseguiti sequestri per circa 1.700.000 euro. Complessivamente, sono stati eseguiti 414 interventi tra verifiche e controlli, che hanno consentito di individuare 177 persone responsabili di reati tributari e 35 lavoratori in nero. Nel settore della tutela della Spesa Pubblica e della lotta agli sprechi di denaro pubblico, sono state individuate condotte illecite da parte di pubblici amministratori con conseguente danno erariale per oltre 25.000.000 di euro e segnalati 122 responsabili alla Procura Regionale presso la Corte dei Conti di Roma. In tale ambito, significativo è l’impegno dei reparti nell’azione di controllo nei confronti dei percettori di agevolazioni con finalità socio – assistenziali, con particolare riferimento all’esenzione del ticket sanitario e alle prestazioni sociali agevolate, che hanno evidenziato una percentuale di irregolarità pari all’85% delle persone controllate. Intensa l’attività di controllo nei confronti degli gestori economici che operano nel settore del consumo di prodotti energetici. Sono state riscontrate 63 violazioni, segnalati 10 soggetti all’Autorità Giudiziaria, sequestrati complessivamente 125.000 Kg. di prodotti petroliferi e nr. 7 mezzi adibiti al trasposto degli oli minerali. Nel settore del gioco illegale, con particolare riferimento all’attività di controllo degli apparecchi e congegni da divertimento ed intrattenimento, sono stati eseguiti 52 interventi riscontrando 7 violazioni. Il fenomeno della infiltrazione della criminalità organizzata nel tessuto socio-economico della provincia è stato oggetto di grande attenzione operativa, avendo svolto accertamenti patrimoniali nei confronti di 161 soggetti, per i quali sono stati emessi provvedimenti di sequestro e/o confische per circa 90 milioni di euro di beni mobili ed immobili. In tale ambito, si vuole ricordare l’operazione denominata “Fat Boy”, eseguita dal Gruppo di Cassino nei confronti di soggetti ritenuti contigui al clan camorristico “Mallardo”, che attraverso soggetti economici e professionisti operanti nel cassinate nel settore delle assicurazioni, ponevano in essere frodi nei confronti di compagnie assicurative. Le indagini si concludevano con la denuncia di 22 persone, una delle quali tratta in arresto, per i reati di associazione a delinquere di stampo mafioso finalizzati alla truffa, alla ricettazione, all’estorsione e al riciclaggio, e con il sequestro di 2 immobili. L’azione dei Reparti del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Frosinone, inoltre, è stata indirizzata, in un’ottica di tutela della legalità, verso la tutela del cittadino consumatore. In tale ambito, sono stati eseguiti controlli finalizzati a contrastare fenomeni illeciti quali la contraffazione dei prodotti, costituti soprattutto da capi di abbigliamento ed accessori, la commercializzazione di prodotti privi dei requisiti di sicurezza e la genuinità dei prodotti alimentari. Al riguardo, sono stati eseguiti numerosi controlli che hanno consentito di individuare e sequestrare complessivamente oltre 400.000 prodotti, con conseguente denuncia all’Autorità Giudiziaria di 7 persone. Nell’ambito dell’attività di contrasto ai traffici illeciti in genere si segnala, in particolare, l’attenzione che rivolge il Corpo nel settore degli stupefacenti. Infatti nel corso del 2014 le Fiamme Gialle ciociare hanno tratto in arresto 7 soggetti. Nel delicato settore della tutela ambientale i dipendenti reparti hanno effettuato 11 interventi che hanno portato al sequestro di due immobili e mq. 4.000 dei terreni usati a discarica nelle località di Anagni, Paliano, Pontecorvo e Cassino con la denuncia di 4 soggetti. Sempre costante l’azione di controllo economico del territorio, attuato con la presenza di pattuglie su tutte le più importanti direttrici commerciali del territorio della Provincia. Nel corso del 2014 sono state impiegate per il controllo del territorio nr. 2.340 pattuglie.

13 aprile 2015 0

Basket: La Virtus Cassino travolge, 96-57, la LUISS Roma

Di redazionecassino1

E’ finita in apoteosi la lunga serata di basket del Soriano di Atina (festa del minibasket della BPC Virtus Cassino a cui è seguita la splendida affermazione degli uomini di Vetese, ndr) un apoteosi travolgente , coinvolgente, spontanea , gioiosa come solo questi successi sanno regalare. E la Virtus Cassino ci ha abituati negli ultimi tre anni a queste feste, a questo tipo di soddisfazioni . Esattamente 365 giorni dopo la vittoria nel PalaLUISS romano (12 aprile 2014, ndr) che consacrò la società rossoblù al primo posto della C Nazionale consegnandole il diritto di disputare nel prossimo campionato la Serie B Nazionale ; la BPC Virtus Cassino, nella cornice splendida del Palasport di Atina, ha regalato l’ennesima gioia ai propri tifosi che in massa l’hanno seguita , in un caldo pomeriggio di primavera, fino nella terra di Comino! Dunque la BPC Virtus Cassino ha suggellato con il marchio DOCG questa prima stagione in Serie B Nazionale, anno di grazia 2014-15, dapprima 15 giorni orsono il raggiungimento matematico del tragardo dei playoff, e quest’oggi con la conquista matematica del sesto posto nel ranking stagionale del Girone C; e da matricola questo è un risultato straordinario. Dunque saranno playoff e questo lo sapevamo, ma aver scalato la classifica stagionale è merito assoluto di Vettese e dei suoi uomini, i quali hanno sbrigato la pratica LUISS Roma con una ferocia agonistica ed una sagacia tattica davvero impressionante . Hai voglia a dire che la LUISS era arrendevole , gli universitari in realtà sono stati letteralmente spazzati via fin dal primo quarto di gioco . Dri e compagni infatti hanno impresso ritmi forsennati da subito alla gara e soprattutto hanno lasciato intendere fin dalle prime fasi che anche in difesa gli uomini di Vettese non avrebbero lasciato scampo alle incursioni di Marzoli e soci. Gli equilibri in termini di punteggio sono stati mantenuti solo per i primi 4 minuti, 11 a 7 per i padroni di casa. Poi inizia una lenta ma inesorabile scalata degli uomini in maglia bianca con la V rossoblù sul petto per il raggiungimento di alte quote di punteggio finale. La scalata alla doppia cifra di distacco, perimetro e area , non fa differenza, Ingrosso segna in qualunque modo imitato da un diabolico Grilli . Vettese non ha necessità di modificare scelte tattiche nella prima frazione , il gioco è letteralmente ipnotizzante per gli spettatori ; le scelte e le letture dei protagonisti in campo sono sempre ben confezionate. Il coach cassinate non ha intenzione , ripetiamo, di modificare l’assetto sotto le plance che tanto bene sta facendo anche nella seconda frazione. Lascia in campo Ingrosso che inevitabilmente lascia il segno , terminerà il lungo cassinate con una doppia doppia da urlo , 18 punti e 10 rimbalzi. I lunghi ospiti sono annichiliti, e non basta che Paccariè, il coach romano, mescoli le carte alternando i suoi lunghi sul parquet. La Virtus Cassino travolge in tutti i settori i malcapitati ospiti . La seconda frazione di gioco non cambia il canovaccio della gara . Travolge tutto il gioco difensivo della Virtus , Castelluccia ed Ingrosso sotto le plance spazzano tutto quello che transita nei loro rispettivi domini, coadiuvati dal redivivo Sgobba. Colonnelli partendo dalla panchina confeziona una gara monstre (17 punti , con 4su 6 dal campo e 3 su 4 da oltre la linea dei 3 punti ) . Insomma Vettese ottiene simultaneamente risposte da tutti i suoi. La seconda frazione termina con Cassino avanti di 17 lunghezze , 48 a 31 . Sembra tutto deciso già alla sirena lunga , ed il tran tran del copione rimane inalterato anche nella terza frazione di gioco . I padroni di casa si aggiudicano il parziale con un eloquente 20 a 12 . Sempre piede schiacciato sull’acceleratore con una variante tattica niente male, ovvero Sgobba da cinque e tutti piccoli in campo. Problemi nell’accoppiamento e dunque zona per coach Paccariè . Ma il risultato delle scelte tattiche modifica poco il clichè della gara . Menano le danze Dri e soci . Il friuliano è un’iradiddio quando vede il buco per penetrare nell’area ospite e fa male spesso e volentieri. Colonnelli , Ausiello e Grilli fanno il resto coadiuvati da Castelluccia in grande spolvero e finalmente consapevole del nuovo vestito che coach Vettese gli ha cucito addosso su misura! La frazione si chiude con Cassino sul 68 a 43 per i cassinati . Un lento ma inesorabile destino avvolge le sorti del match. La quarta frazione di gioco è ancora un monologo rossoblù. La forbice del punteggio si allarga inesorabilmente. Nella frazione gli uomini della Virtus doppiano i rivali , 28 a 14. E’ un tourbillon di azioni spettacolari che non lasciano scampo ai romani . Esce così sconfitta dal Palasport di Atina con il risultato di 96-57 l’ASD LUISS che si arrende nettamente ai padroni di casa della BPC Virtus Cassino, che dopo aver messo in banca i play-off la scorsa settimana conquistano il matematico 6° posto del girone C. Un ko pesante per la formazione universitaria, perché praticamente gli uomini di Vettese non hanno consentito che gli stessi potessero mai entrare in partita . Infatti i cassinati di fronte al proprio pubblico volevano regalarsi l’ultima gioia della regular season. E gioia è stata ; infatti Castelluccia e compagni ci sono riusciti splendidamente , trascinati dai 18 punti+10 rimbalzi di Ingrosso, dai 18 punti di Grilli e dal fatturato di 17 punti del duo Dri – Colonnelli; per la LUISS uniche note positive il giovane Marcon, che ha realizzato 13 punti e catturato 6 rimbalzi, e Bouboukas autore di 11 punti conditi da 5 rimbalzi. Con questa vittoria della BPC Virtus Cassino e con la netta sconfitta degli universitari della LUISS Roma resta ancora apertissima la lotta ai play-off per il girone C ma solo per quel che riguarda la settima ed ottava piazza del tabellone playoff 2014-15. Infatti la LUISS resta a 21 punti, seguita dai 20 punti di Giulianova (sconfitta ieri sera da Palestrina all’overtime , ndr ) e dai 18 di Porto Sant’Elpidio, impegnata quest’oggi nel match casalingo contro l’Eurobasket Roma. Per gli universitari romani e questo punto la qualificazione arriverebbe matematicamente qualora Porto Sant’Elido dovesse perdere contro i romani di Eurobasket ; mentre in caso di vittoria dei marchigiani si deciderà tutto domenica 19 p.v. , al PalaLUISS proprio nello scontro diretto tra l’ASD LUISS e Porto Sant’Elpidio; con la formazione universitaria che dovrà vincere per essere sicura della partecipazione ai play-off, ma che in caso di sconfitta potrà ancora sperare nel contemporaneo ko di Giulianova sul campo di Senigallia, ottenendo comunque la qualificazione alla seconda fase che varrà la promozione in serie A2. Coach Vettese raggiante al termine dell’incontro . “Siamo stati perfetti e splendidamente nel match. Avessimo giocato così anche in altre occasioni staremmo qui a commentare ben altre posizioni in classifica. Tuttavia dobbiamo ammettere che siamo stati bravi , prima in società , e poi noi tecnici ed i ragazzi a raddrizzare una stagione che al termine del girone di andata era fortemente penalizzante per noi. Adesso ci godiamo questo successo e diamo appuntamento l nostro pubblico per la gara interna ei playoff “

BPC Virtus Cassino – Asd Luiss 96-57 (26-13, 22-18, 20-12, 28-14)

BPC Virtus Cassino: Salzillo 2 (1/1 da due), Castelluccia 8 (1/1, 2/3), Colonnelli 17 (4/6, 3/4), Sgobba 6 (3/6, 0/1), Ausiello 6 (1/2, 1/3), Di Mambro 2 , Vergara 2 (1/1, 0/1), Grilli 18 (5/8, 2/5), Dri 17 (6/11, 1/2), Ingrosso 18 (3/5, 3/5) Tiri Liberi: 10/13 – Rimbalzi: 34 29+5 (Ingrosso 10) – Assist: 21 (Dri 5) Asd Luiss: Faragalli Serroni, Marzoli 4 (1/3, 0/4), Sanguinetti 2 (1/1 da due), Ramenghi 2 (1/2 da due), Bouboukas 11 (1/3, 3/5), Marcon 13 (6/8, 0/1), Kavaric 7 (2/9, 1/4), Storchi 9 (2/8, 1/3), Faccenda 6 (2/3 da due), Gorrieri 3 (0/1, 1/2) Tiri Liberi: 7/14 – Rimbalzi: 32 21+11 (Storchi 7) – Assist: 11 (Marzoli 3)

MVP : Ingrosso

13 aprile 2015 0

Atletico Pontecorvo unica formazione a punteggio pieno

Di redazionecassino1

Riprende, dopo la pausa pasquale, il torneo con la fase finale dei play-off che vede nel girone ‘A’ il primato a quota nove punti della Longobarda Pontecorvo. La formazione pontecorvese batte Cafè Retrò Aquino per 3 a 1 e consolida il primato su La Ferrara che vince di misura, 1 a 0, il derby con Marzano Appio. Sarà, tuttavia, il prossimo turno il vero banco di prova per la Longobarda quando sarà opposta proprio alla sua diretta inseguitrice, La Ferrara, che dovrà tentare il colpo per non perdere la possibilità di riagganciare la capolista. Nel girone ‘B’, invece, Pietravairano conquista dopo la vittoria ottenuta, 2 a 1, nel derby campano con Vairano Scalo, la vetta della classifica, anche se ad un solo punto di vantaggio su Vairano. Anche qui sarà il prossimo turno a indicare la vera capolista del girone. Non basta a Cassino Ovest la vittoria esterna per 1 a 3 su Tibia e Peroni, a riportare la formazione di Losani in vetta. Professional Service pur con un pareggio a reti inviolate nel match che la vedeva opposta a Angolo Divino resta in testa al girone se pur con un solo punto di vantaggio. Nel prossimo turno la capolista, che sarà opposta a Tibia e Peroni, ormai fuori dai giochi, potrebbe ipotecare la supremazia nel girone e concludere in vetta la tornata play- off. Nel girone ‘D’ ormai i giochi sono quasi fatti per l’Atletico Pontecorvo. Dopo la vittoria esterna per 2 a 7 contro Cenceglie Sora (nella foto), la formazione di Pontecorvo si avvia a chiudere la fase play-off in solitario primato. Da recuperare il match fra Yammo.it e Amatori Rocca D’Evandro. F. Pensabene

13 aprile 2015 0

Basket: N.B. Sora 2000, sconfitta che lascia l’amaro in bocca

Di redazionecassino1

La Expert Lucarelli ritorna a mani vuote dalla trasferta di Roma. Giornata numero 14 del girone di ritorno del girone G delle serie C Nazionale decisamente amara per la formazione di coach Polidori che assapora per la quattordicesima volta in questo campionato il gusto cattivo della sconfitta. Il risultato parla chiaro, 67-64 per Fiorini e soci, al termine di un match molto tirato. I ragazzi della NB Sora 2000 non sono entrati in campo col piede giusto ma verso la metà del quarto si sono “ripresi” e sono riusciti a chiudere il quarto sotto di otto lunghezze (24-16). Secondo quarto: la squadra capitolina ci ha messo poco ad aumentare il gap nonostante i volsci hanno mosso bene la palla ma commettono troppi errori nella fase finale dell’azione e San Paolo Ostiense ne approfitta allungando la distanza sul più 14, riafferrati però prima della pausa lunga da Sora, trainata da un ottimo Chiari (11+7) e dalle triple di Serra (45-38 all’intervallo lungo). Al rientro dalla pausa il Sora ne approfitta per accorciare ulteriormente le distanze con un’ ottimo Serra (8 punti nella terza frazione), che con 2 triple in fila riporta i suoi con il punteggio addirittura in parità (50-50). Nel finale però ci pensano prima Amanti e poi Giannini a ristabilire le distanze, con il San Paolo che si presenta sul +5 (55-50) alla volata finale. Ultimi 10′ minuti che proseguono ancora sul filo dell’equilibrio, anche se sono sempre i padroni di casa a condurre le danze. I romani infatti restano costantemente in testa, rispondendo colpo su colpo alle scorribande di uno scatenato Serra. A chiudere definitivamente i conti ci pensa neanche a dirlo Giannini, che prima realizza il +4 (25″ secondi da giocare) e poi recupera palla nell’ultima azione, regalando al San Paolo l’ennesima. Prossimo incontro al PalaPanico per l’ultima gara di campionato si gioca con la Vis Nova domenica 19 aprile 2015, alle ore 18:00. San Paolo Ostiense 67 – Expert Lucarelli N.B. Sora 2000 64 Parziali: 24-16 / 21-22 / 10-12 / 12-14 San Paolo Ostiense: Pedemonte 2, Miscione 2, Giannini 19, Garibaldi 5, Braschi 4, Conte 7, Caricchia 0, Amanti 15, Mastrelli 9, Gini 4; Coach: Colella N.B. Sora 2000: Caldarozzi 2, Reali n.e., Testa 0, Myers 4, Mariani 4, Serra 23, Chiari 11, Fiorini 20, Iannarilli 0; Coach: Polidori

13 aprile 2015 0

Guidava in A1 senza patente, denunciato dalla Polstrada un cittadino bulgaro

Di redazionecassino1

Nella giornata di ieri, durante i servizi predisposti per il controllo della viabilità e della sicurezza stradale, sulla tratta autostradale A/1 nei pressi di Cassino, personale della Polizia Stradale procedeva al controllo di un’autovettura con a bordo un cittadino straniero.

Alla richiesta dei documenti, il conducente, un cittadino bulgaro residente in Campania, dichiarava di non avere al seguito la patente di guida, in quanto gli era stata rubata qualche mese prima.

Gli operatori, effettuavano una serie di controlli in banca dati, che permettevano di accertare che in realtà la persona non era aveva mai conseguito la patente di guida, mentre l’autovettura a cui era stata applicata una targa contraffatta, risultava radiata dalla circolazione stradale.

La persona veniva denunciata per guida senza patente, in quanto mai conseguita, e per false attestazione a pubblico ufficiale, mentre l’autovettura veniva confiscata.

Sempre nella giornata di ieri , nel corso dell’attività di prevenzione della Polizia di Stato, sono state identificate 412 persone, controllati 328 veicoli, elevate 61 contravvenzioni e ritirati 7 documenti di circolazione.