Picano: Solidarietà all’assessore Consales e al consigliere Iemma

Picano: Solidarietà all’assessore Consales e al consigliere Iemma

10 aprile 2015 0 Di redazionecassino1

“Un episodio che inquieta ma che non deve assolutamente fermare l’azione politico – amministrativa di due esponenti che portano avanti con passione ed impegno il compito che sono stati chiamati a svolgere.” A dichiararlo il capogruppo de I Democratici, Danilo Picano, che ha voluto esprimere solidarietà all’assessore Riccardo Consales ed al consigliere Rosario Iemma nella giornata di ieri, come riportato sui quotidiani odierni, sono stati vittima di un’aggressione. “Si tratta – ha continuato Picano – di uno spiacevole fatto che ha colpito due esponenti della pubblica amministrazione che hanno dimostrato in questi anni di non tirarsi mai indietro davanti ai problemi e lavorano quotidianamente, mettendoci sempre la faccia, per fornire le dovute risposte ai cittadini. La situazione sociale, a causa della crisi che ha investito il nostro Paese con forti ripercussioni anche a livello occupazionale, di certo non è semplice, ma non c’è alcuna ragione che possa giustificare un atto così vigliacco nei confronti di rappresentanti del popolo democraticamente eletti come quello patito dal consigliere Iemma e dall’assessore Consales. La violenza e l’intolleranza sono contrari alla cultura della nostra città e non possono trovare in noi alcuna giustificazione e comprensione. Sono sicuro che la città di Cassino saprà rispondere con fermezza a fatti così inqualificabili ed inaccettabili nei confronti dei quali è necessario che si faccia sentire alta e forte la voce delle Istituzioni e dei cittadini per condannare ogni forma di violenza e riportare la discussione sui binari della civiltà e del reciproco rispetto. Esprimo pertanto sincera vicinanza all’assessore Consales ed al consigliere Iemma invitandoli, nella ferma convinzione che così sarà, a non lasciarsi abbattere nell’impegno politico che, al di là delle ragioni all’origine delle minacce e dell’aggressione subita a cui mi auguro gli inquirenti possano presto risalire, deve continuare con lo spirito di sempre.”