Giorno: 4 maggio 2015

4 maggio 2015 0

Coltellate tra condomini a Frosinone per una parete dipinta. Uomo in fin di vita

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Litigano per lavori condominiali e finisce a coltellate, ma il mistero su quanto accaduto è ben presto svelato dagli uomini della questura di Frosinone che, in meno di un’ora, arrestano l’accoltellatore. È accaduto oggi poco prima delle 16 in pieno centro a Frosinone dove un 54enne stava effettuando lavori all’esterno del suo alloggio quando il vicino di casa, un 46enne, gli inveisce contro perché non d’accordo e lo accoltella. Il 54enne si accascia al suolo e l’aggressore si dilegua. Mentre gli operatori di una ambulanza soccorrono il ferito, gli uomini della polizia si mettono sulle tracce dell’aggressore individuandolo poco distante e arrestandolo per tentato omicidio. Il ferito, invece, trasportato in ospedale è in prognosi riservata.

Er. Amedei

4 maggio 2015 0

Cassino, scappa di casa per evitare botte, l’ex va a riprendersela… con un pugnale e un bastone

Di admin

Tira sassi alle finestre, non per amore, ma per violenza e per danneggiare l’appartamento della ex suocera “colpevole” di aver ospitato la sua ex convivente, fuggita dalla casa in cui abitavano nel casertano perché stanca di maltrattamenti. Lui, 31 anni, lei 24, entrambi rumeni, sono genitori di un bimbo di tre anni. L’uomo è arrivato stamattina sotto la casa della madre dell’ex compagna per convincerla a tornare; non portava fiori, ma un pugnale e un bastone. Voleva incontrare la ragazza e rivoleva il figlio. Entrambi, però, non erano in casa, quindi di è accanito a sassate contro le finestre dell’abitazione della donna che non voleva aprire. I vicini hanno chiamato la polizia ma al loro arrivo, gli agenti del commissariato di polizia di Cassino diretto dal vice questore Cristina Rapetti, l’uomo era già andato via. Rincasata anche la ragazza con il piccolo, ha raccontato0 agli agenti i presunti maltrattamenti subiti e mentre ciò accadeva, è arrivata anche la telefonata minacciosa del suo ex che stava tornando. Gli agenti, quindi, si sono appostati fermando il malintenzionato al suo arrivo il quale si è dimostrato fin da subito infastidito dalla presenza degli agenti. Temendo che avesse con se armi, i poliziotti hanno effettuato una perquisizione personale e dell’auto rinvenendo un pugnale lungo 31 centimetri, con una lama tagliente ed acuminata lunga 20 centimetri, ed una mazza di legno lunga 85 centimetri. Armi collocate in posizione tale da essere immediatamente pronte all’uso. Per questo dovrà ora rispondere davanti al giudice di porto abusivo di armi o strumenti atti ad offendere. Er. Amedei

4 maggio 2015 0

Bambini e genitori delle scuole Stimmatine, atleti per un giorno a Cassino

Di admin

Presso il palazzetto dello sport di Cassino, organizzato dalle suore Stimmatine si è svolta la consueta edizione di “giochiamo insieme” riservato ai bambini della scuola annessa “s. Maria delle Grazie” e ai loro genitori.

Nel corso dell’intero pomeriggio, bimbi e genitori dal nido all’ elementari si sono cimentati nelle tradizionali gare di fine anno scolastico. Anche quest’anno, massiccia la partecipazione di alunni e genitori che per un giorno sono stati atleti e protagonisti. Alla fine, malgrado il volto paonazzo di qualche papà in sovrappeso premi e merendine per tutti. L’ appuntamento è per il prossimo anno.

4 maggio 2015 0

Basket play off: Montegranaro troppo forte, ma Cassino sfiora l’impresa

Di redazionecassino1

La Virtus Cassino ha sfiorato l’impresa. Le V rossoblù sono andate ad un passo , un altro ancora , da un traguardo storico contro davvero un grandissimo avversario . Dopo la vittoria in gara 1 di Montegranaro, si tornava in campo quest’oggi sul parquet del Soriano di Atina . Palla a due alle 21.15 .Grande attesa in città . Pubblico delle grandi occasioni. Un muro di folla accompagnava la discesa in campo dei beniamini di casa. Cassino non manca l’appuntamento ma gli spettatori sono giunti da tutta la provincia assieme ad addetti ai lavori , tanti gli accrediti richiesti alla società cassinate in settimana . Insomma un “big event” sportivo . Arbitri dell’incontro i signori Maniero di Venezia e Chiodi di Padova . E qui va aperta una parentesi importante. I due arbitri si sono dimostrati davvero super. Hanno mantenuto la barra dritta di una performance equilibrata e saggia e mai hanno consentito che la partita degenerasse. La posta in palio era altissima e la loro prestazione è stata perfetta. Dunque una coppia arbitrale veneta per quella che si preannunciava come una grande partita e per Cassino un occasione storica . Tre volte nel corso di quest’anno sportivo le due formazioni si erano affrontate . Due volte , ovviamente in regular season ed una nei playoffs. Fino alla palla a due di questa sera il parziale era di 3 a 0 per i marchigiani. Il finale ? 4-0 ovviamente . La pallacanestro è impietosa, soprattutto se Montegranaro disputa una quarta frazione di gioco devastante al cospetto di una Virtus Cassino che aveva schiantato gli avversari nel terzo quarto . Già, la Virtus Cassino non ha mai mollato e soprattutto a 23 secondi della fine del terzo quarto gli uomini di coach Vettese sono riusciti a mettere la prua della propria nave avanti . 48 – 47 . Un attimo fugace Andreani in sospensione nell’area riporta aventi gli ospiti. 48-49. Ora la banda Steffè non mollerà più il comando delle operazioni alzando le marce alte di una difesa granitica contro la quale sbatterà un’orgogliosa Virtus Cassino trascinata da una commovente passione di pubblico. La quarta frazione è un condensato di pathos e splendide azioni di gioco. Il pallone pesa tonnellate e gli uomini in maglia bianca avvertono la tensione . Allungo Poderosa . +10 dopo 4 minuti di gioco . Cassino è schiantata? Macchè , sale in cattedra Castelluccia che piazza 2 triple ed in un amen infiamma il palazzetto dello sport di Atina . 54-58. Il tifo della Laterale sale alto al cielo , Colonnelli ruba palla ad Andreani vola in contropiede , fallo ! Lunetta per la guardia cassinate che fallisce incredibilmente il possibile 56 -58. Cassino crolla psicologicamente , il leone veregrense aggredisce il lupo cassinate e lo schianta . Il parziale è di 12 a 0 . Ma fa niente . Negli occhi resta una partita stupenda , carica d suspance e piena di tanto bel basket giocato in un clima di assoluta correttezza in campo e sugli spalti . “Abbiamo affrontato una grande squadra attrezzata in tutti i reparti. Loro sono forti sia nei numeri che nel gioco e stasera lo hanno ampiamente dimostrato . Gli uomini di Steffè come dicevo alla vigilia hanno come caratteristica fondamentale quello di non guardare mai i risultati pregressi e anche stasera hanno dimostrato che non hanno nel DNA la caratteristica di mollare. Noi siamo andati vicinissimi all’impresa perchè tale poteva essere. Adesso ripartiamo da questa splendida prestazione e soprattutto da questo splendido pubblico. Abbiamo realizzato una grande storia dobbiamo continuare nel solco tracciato.” “ Micevic e soci fanno sempre ottime prestazioni senza lasciare spazio ad esitazioni di sorta e lasciano sempre negli osservatori una sensazione di vera forza” afferma il DT della BPC Virtus Cassino Leonardo Manzari “ Così è stato anche questa sera . Onore a loro . Per noi è stato un test importante, capire come funzionano questi eventi , i playoffs. Era , poteva essere importante per cercare di regalare una grande soddisfazione al nostro pubblico. Avete visto che splendida cornice c’era questa sera qui al Sorano di Atina? Hanno allontanato la Virtus da Cassino e questa è la risposta . Noi abbiamo ridato orgoglio a questa gente che ha voglia di sport sano e bello! Ci hanno seguito in massa ad Atina non a Cassino ! Questo significa che la Virtus ha fatto quello che doveva fare . Radicarsi nei cuori della gente ! Devo ringraziarli e prometto , non li deluderemo . Siamo già al lavoro per la prossima stagione che si preannuncia ancora più dura di questa. Noi possiamo davvero giocarcela con tutti, anche con le squadre più blasonate. La serie contro Montegranaro– continua Manzari – ci ha comunque dato fiducia, perché quando abbiamo iniziato a difendere e a giocare con i ritmi che ci sono consoni siamo riusciti a tenere testa ai nostri fortissimi avversari , e a farlo bene. Avevamo già dimostrato con Rieti, Palestrina e Senigallia che se giochiamo a ritmi alti possiamo competere con squadre anche di livello superiore, quindi abbiamo affrontato la Poderosa Montegranaro con questo spirito. Siamo andati vicino a portare nuovamente la serie nelle Marche. Ci siamo comportati molto bene .”

BPC Virtus Cassino – Dino Bigioni Shoes Montegranaro 54-70 (19-21, 16-19, 13-9, 6-21) BPC Virtus Cassino: Castelluccia 11 (1/3, 3/8), Colonnelli 2 (1/2, 0/6), Sgobba 2 (0/1 da tre), Ausiello 5 (1/1, 1/2), Vergara 7 (3/5, 0/1), Grilli 1 (0/3, 0/3), Dri 19 (5/9, 3/5), Ingrosso 7 (2/10, 0/2) N.E.: Salzillo, Di Mambro Tiri Liberi: 7/15 – Rimbalzi: 35 19+16 (Vergara 12) – Assist: 9 (Grilli 3) Dino Bigioni Shoes Montegranaro: Micevic 16 (3/5, 2/4), Alessandri 5 (1/6, 1/3), Ciribeni 11 (4/5, 1/3), Gatti 11 (1/3, 3/6), Coviello 6 (1/2, 1/4), Ortenzi, Andreani 10 (2/2, 1/6), Ravazzani 11 (5/7 da due) N.E.: Temperini, Catakovic Tiri Liberi: 9/11 – Rimbalzi: 33 25+8 (Ravazzani 8) – Assist: 11 (Ciribeni 4)

4 maggio 2015 0

La Ferrara, Longobarda, Scauri, Vairano, Yammo.it, Rocca D’Evandro, Cassino Ovest e Professional passano alla fase “eliminazione diretta”

Di redazionecassino1

Saranno La Ferrara e la Longobarda, nel girone ‘A’, a proseguire il cammino della fase finale del campionato Csi 2014-15. La formazione campana non va oltre il pareggio, 2 a 2, nel derby con Marzano Appio, ma le consente di approdare alle semifinali del torneo per stabilire il campione territoriale. Chiude, invece, al primo posto nel girone la formazione di Pontecorvo che supera, in trasferta, Cafè Retrò Aquino per 0 a 3. Nel girone ‘B’ basta un pareggio per Scauri e Vairano Scalo per approdare al turno successivo dei play off. Scauri pareggia, infatti, 1 a 1 con Amatori Aquino, mentre Vairano fissa a reti inviolati l’incontro che lo vedeva opposto allo Sporting Pietravairano.Si chiude con una vittoria e una sconfitta per le due formazioni che passano al turno successivo. Cassino Ovest Doc chiude in testa al girone ‘C’ dopo la vittoria, 3 a 0, contro Tibia e Peroni, mentre Professional Service deve arrendersi alla vittoria di Angolo Divino, 3 a 0, che non pregiudica, tuttavia, il suo passaggio del turno. Nel girone ‘D’ lo scontro diretto fra Yammo.it e Roccadevandro si risolve a favore della formazione di casa, Yammo, per 1 a 0, che non è sufficiente ai padroni di casa per chiudere al primo posto in classifica la fase a gironi dei playoff. In settimana i sorteggi per gli accoppiamenti della fase ad eliminazione diretta e poi via agli incontri. F. Pensabene

4 maggio 2015 0

Narcotizza, violenta, filma e tenta di estorcere soldi alla ex, medico in manette

Di admin

Avrebbe usato le sue conoscenze mediche non solo per curare i pazienti, ma anche per narcotizzare la sua ex, al fine di violentarla, filmarla e poi ricattarla. A finire in manette è un medico romano di 64 anni che ieri è stato arrestato dai carabinieri della Stazione di Ponte Milvio e dovrà rispondere delle ipotesi di reato di violenza sessuale e tentata estorsione. Tutto sarebbe accaduto la sera del 24 marzo quando la ex del medico,m una 63 di Roma, è stata invitata a trascorrere una serata a casa del suo ex. Inspiegabile sarebbe stato ilo sonno profondo in cui è caduta e, al suo risveglio, conservava dei ricordi molto confusi della sera precedente e una strana sensazione di stordimento. Poco tempo dopo, ha ricevuto una telefonata da parte dell’uomo il quale le chiedeva la somma di 4.000 euro per non divulgare un filmato che la ritraeva mentre compiva atti sessuali con lui. Ha quindi capito di essere stata narcotizzata e di essere rimasta in balia di quell’uomo. Per questo non ha esitato a denunciarlo ai Carabinieri della Stazione Roma Ponte Milvio. A seguito di indagine, i militari hanno raccolto tutti gli elementi di prova che hanno consentito l’emissione dell’ordinanza di custodia cautelare che è stata notificata all’uomo nel pomeriggio di ieri.

4 maggio 2015 0

Basket play out: Serapo perde gara 2 contro la Fortitudo Roma

Di redazionecassino1

Gara 2 incolore per la UnipolSai Gradone Assicurazioni Serapo 85’ che viene sconfitta con il punteggio di 68-47 dalla Fortitudo Roma che riesce così ad impattare la serie. Serata negativa sin da subito per Marrocco e compagni che non sono riusciti ad arginare un Pucci che, come l’andata, inizia subito forte e permette alla sua squadra di guadagnare un vantaggio prossimo alla doppia cifra che andrà aumentando man mano durante il corso della gara. nel secondo quarto la squadra Gaetana è più presente ma non sufficiente a ridurre il gap di vantaggio che al 20’ supera la doppia cifra ( 35-24 per la Fortitudo Roma); purtroppo ad una migliore fase difensiva nel corso del secondo quarto, fa da contraltare l’enorme fatica in fase offensiva a scardinare la difesa capitolina. Al ritorno dagli spogliatoi il copione della gara non cambia, anzi la gara è brutta con grossolani errori da ambo due le parti: situazione che va bene alla squadra di casa che riesce addirittura ad ampliare il suo vantaggio e portarsi sul più 15 quando mancano 10’ al termine ( 48-33). Ultimo quarto di pura formalità con la Fortitudo Roma che gestisce prima il vantaggio guadagnato per poi allungare fino al +21 finale.

Adesso bisogna resettare questa brutta serata e giocarsi tutte le chance salvezza al Palamarina, Domenica con inizio alle ore 18.15. Per avere la meglio della Fortitudo Roma però bisognerà avere un approcio diametralmente opposto alla gara affrontandola con grinta e determinazione.

Fortitudo Roma –UnipolSai Gradone Assicurazioni Serapo 85’ 68-47 ( 20-11;35-24;48-33)

Fortitudo Roma: Baldoni 6, Pucci 18, Gasperini, Baldelli 6, Ba 7, Pasquinelli 9, Calisti, Albero 9, Nardulli 2, Barban 11. Coach: Ciancarini.

UnipolSai Gradone Assicurazioni Serapo 85’: Mannarelli 7, Leccese 5, Coscione 3, Macera 4, Antetomaso, Valente 4, Refini 7, Di Manno n.e., Marrocco 4, Ferraiuolo 13. Coach: Macaro

4 maggio 2015 0

37° Rally di Pico 2015: aperte le iscrizioni, il via 30 e 31 maggio

Di redazionecassino1

Il Rally Di Pico targato duemilaquindici sarà un’edizione decisamente volta al rinnovamento, con l’apertura delle iscrizioni il 30 aprile, la 37^ edizione del rally di Pico, prova del TRN – 5^ Zona entra nel vivo in programma il 30 e 31 maggio prossimi ed organizzata dal locale Comitato. Le adesioni alla gara ciociara potranno essere inviate sino al 23 maggio prossimo. La gara 2015 offrirà una versione che rivoluzionerà in ampia parte il passato, pur mantenendo intatti i valori tecnici e sportivi ispirati dalla tradizione, avendo ripreso strade che non venivano utilizzate da tempo e con la sfida all’interno del centro cittadino della prova “Pico Night” (4,50 km) per creare spettacolo. Da sempre innovativo, il rally di Pico lo sarà anche nel 2015. “Abbiamo provato – osserva Adriano Abatecola, presidente del nuovo comitato organizzatore – a rinfrescare la gara sia a livello di percorso che di prove speciali e soprattutto a livello di data. Abbiamo riportato, per contro, la cerimonia di premiazione, l’arrivo, al centro di Pico, un momento sempre molto apprezzato dal pubblico e dagli equipaggi negli anni trascorsi”. La novità più accattivante del “Pico numero 37” sarà come detto il percorso, due giorni di gara e dieci Prove Speciali in totale, sono il “piatto forte” della gara, che conta una lunghezza totale del percorso di circa 365 chilometri, dei quali oltre 90 di distanza cronometrata. Il percorso ha subìto alcune variazioni, ed interesserà diversi Comuni e sarà corredato, oltre che dalla super prova, da altre 9 speciali – i tratti denominati “Greci-Pico”, “Luca Bamba” e “Colle San Magno” da percorrersi più volte. Il 37º rally di Pico si avvierà il 30 maggio alle ore 20.45 da Pico. Alle 21.00 avrà inizio la “Pico Night” e con essa scatterà la sfida ufficiale con il cronometro da parte dei protagonisti della storica gara italiana. Al termine della quale le vetture partecipanti andranno a Pontecorvo per l’assistenza ed il riordino notturno. Alle 7.01 del 31 maggio scatterà la seconda giornata di gara, alle ore 8.01 infatti scatterà la seconda prova speciale ed a seguire tutte le altre, con l’arrivo del primo concorrente fissato alle 17.30 in piazza Ferrucci. Attraverso il sito internet www.rallydipico.com gli appassionati possono trovare le informazioni. In attesa del semaforo verde della 37.ma edizione del rally di Pico, il comitato organizzatore ha varato per sabato 9 maggio “Rally di Pico ieri, oggi e…” una sorta di salotto con coloro che hanno fatto la storia della gara ciociara, piloti, navigatori e quanti hanno vissuto la competizione sportiva, attraverso i racconti, gli aneddoti e soprattutto le emozioni vissute in questi anni di corse, l’appuntamento è alle ore 20.30 presso Largo San Francesco a Pico.