Giorno: 8 maggio 2015

8 maggio 2015 0

Tesoro di famiglie Rom sequestrato a Frosinone, sigilli a beni per un milione di euro

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Beni per un milione di euro sono stati sequestrati dai carabinieri di Frosinone a quattro famiglie di etnia Rom residenti nel capoluogo Ciociaro. Gli uomini del reparto investigativo comandati dal colonnello Andrea Gavazzi, sul filone di una indagine del 2011, hanno ricondotto i beni accumulati negli anni alle attività di spaccio della droga tra Frosinone e Roma che già lo scorso anno avevano permesso di sequestrare beni per 600mila euro. Oggi sono stati sequestrati gli appartamenti in cui i quattro vivono con le loro famiglie, terreni, auto, conti correnti postali e bancari.

8 maggio 2015 0

Un pomeriggio a spasso tra le discariche abusive del Cassinate

Di admin

Un pomeriggio a spasso tra i rifiuti nel Cassinate. E’ quello che ha fatto ieri Bruno della Corte, presidente dell’associaizone il Sole Splende per Tutti insime al sottoscritto. Iniziando da via Agnone a Cassino ci siamo portati tra Cervaro e San Vittore per monitorare le varie discariche abusive sparse sul territorio, e, eventualmente individuarne nuove. Certo, non ci saremmo mai aspettati di trovare anche una banconota da 5 euro, in bella mostra, tra l’immondizia gettata sotto il ponte della superstrada in via Agnone. I rifiuti nella zona industriale di Cassino e alle spalle dello stadio Salveti

Di tutti i siti controllati, una cosa sicuramente c’è da dire: nessuno è stato bonificato e, anzi, i rifiuti sono aumentati, come dimostrano le foto allegate. Al di la dei costi, se è vero che i comuni fanno poco o niente, è anche vero che il problema principale sono quei cittadini e aziende che incoscientemente continuano a deturpare l’ambiente, che è un bene di tutti noi e che tutti dovremmo contribuire a vigilare. Si guardino le foto del fiume Peccia, tra San Vittore e Rocca D’Evandro: un tratto del corso d’acqua è completamente ostruito da rifiuti di ogni tipo. Ma come ci sono arrivati?

I rifiuti in zona Ex Marini

Si guardino le foto della zona industriale di Cassino. Si guardi quel povero cane che vaga tra l’immondizia, sporco o malato. Si guardino le foto in zona ex Marini. E quelle alle spalle dello stadio Salveti. Tutte discariche abusive già note. Eppure qualcuno continua ad alimentarle, facciamoci un esame di coscienza.

Antonio Nardelli I rifiuti in Via Agnone a Cassino

I rifiuti tra San Vittore e Rocca D’Evandro

8 maggio 2015 0

A 13 anni, scippatrice gia fermata 54 volte

Di admin

I militari l’hanno bloccata alla fermata della metropolitana Termini, in flagranza di reato, dove aveva appena “alleggerito” un turista siciliano del proprio portafogli. L’uomo, che non si era accorto di nulla, ha inteso sporgere denuncia querela per i fatti accaduti e dopo aver ringraziato i Carabinieri ha potuto riprendere il suo giro turistico. La sorpresa è avvenuta durante i controlli alla Banca dati delle Forze di Polizia scoprendo che la ragazzina era stata fermata altre 53 volte dopo aver commesso reati nella Capitale. Senza documenti e una persona a cui affidarla, la 13enne è stata collocata presso un centro di prima accoglienza e, contestualmente, è stata inoltrata una segnalazione al tribunale dei Minori.

Er. Amedei

8 maggio 2015 0

150 t-shirt per i detenuti della casa circondariale di Cassino

Di admin

La solidarietà non conosce confini e non si ferma davanti a niente, nemmeno alle porte blindate della casa circondariale San Domenico. Questa mattina, venerdì 8 maggio 2015, l’associazione Il Sole splende per tutti ha risposto all’appello della direttrice dell’istituto Irma Civitareale che ha sempre chiesto al territorio di esserci e di creare un ponte con la casa circondariale. Un gesto di solidarietà che ha incontrato l’apprezzamento della direzione della struttura di via Sferracavalli. Questa mattina l’associazione Il Sole splende per tutti rappresentata dal presidente Bruno Della Corte e dalla volontaria Valentina Tomasso ha consegnato 150 t-shirt destinate ai ristretti del San Domenico. L’incontro realizzato con la collaborazione di Paola Caramadre è stato molto sentito. La consegna è avvenuta nel cortile interno dell’istituto di detenzione e ha visto la partecipazione della direttrice Irma Civitareale. Uno scambio di battute in un clima di serenità ha fatto da sfondo alla consegna delle t-shirt donate dall’associazione. Il presidente Bruno Della Corte ha ringraziato la direttrice Irma Civitareale della disponibilità e dell’interesse mostrato nei confronti delle attività dell’associazione, mentre la volontaria Valentina Tomasso ha aggiunto: “E’ stato un momento molto bello e per noi dell’associazione è stato importante instaurare una forma di collaborazione con una realtà come la casa circondariale San Domenico. Lavoriamo con impegno e incessantemente per dare aiuto a chi non ce la fa. E per regalare un sorriso a chi soffre. Questo è il senso vero della nostra associazione”.

8 maggio 2015 0

La fiaccola riesplode sul buio del passato

Di admin

Un’eredità crudele che, dopo 71 anni dal passaggio della furia della guerra nel Cassinate, continua a destare allarme. Il presidente nazionale dell’Associazione Vittime Civili di Guerra, Giuseppe Castronovo, il quale, in ogni occasione afferma che la guerra deve essere cancellata dal mondo poiché l’uomo deve aspirare alla pace, alla gustizia e alla solidarietà, prosegue nella sua incessante attività di sensibilizzazione verso i rischi degli ordigni bellici inesplosi. Ancora oggi, dopo 71 anni. Un’attività che non può fermarsi dal momento che ogni anno si registrano incidenti provocati dall’esplosione di residuati della seconda guerra mondiale. Il presidente della sezione provinciale di Frosinone dell’Associazione Nazionale Vittime Civili di Guerra, il cavaliere Giovanni Vizzaccaro, ha definito i recenti rinvenimenti di ordigni bellici “la fiaccola che riesplode sul buio del passato”, evidenziando la necessità di intervenire con impegno nell’opera di bonifica dei territori trasformati 71 anni fa in campi di battaglia. Il presidente della sezione provinciale di Frosinone dell’Anvcg ha affermato: “A settantuno anni dai bombardamenti della seconda guerra mondiale resta una terribile eredità. Migliaia di bombe vennero sganciate sul Cassinate. Il 15 marzo 1944 venne rasa al suolo la città di Cassino, in quelle ore si bruciarono migliaia di giovani vite, durante le Quattro Battaglie combattute a Cassino si bombardò il 15 febbraio 1944 anche l’abbazia di Montecassino. Tra i mesi di gennaio e marzo 2015 nei territori dei comuni di Fontana Liri e Isola del Liri sono stati rinvenuti ordigni bellici inesplosi. Il 17 gennaio una bomba di aereo a Fontana Liri e un proiettile esplosivo da cannone ad Isola del Liri. La bomba aerea è stata fatta esplodere, dagli artificieri dell’Esercito, sotto la supervisione del loro colonnello Massimo Tuzzi e del maggiore Matteo Tuzi, il 15 marzo, come fosse una tragica commemorazione del 71esimo anniversario di quei clamorosi errori di tattica militare della distruzione della città martire di Cassino. Questi ritrovamenti sono l’eredità dei bombardamenti degli ordigni bellici inesplosi nei luoghi devastati dalla Seconda Guerra mondiale nel Cassinate e nelle zone circostanti ma anche nel resto dell’intero Paese. Per questo la nostra associazione si impegna nell’opera di sensibilizzazione verso la pericolosità dei residuati bellici inesplosi e nella raccolta di dati relativi al numero delle vittime civili che si registrano ancora oggi, dopo 70 anni, dalla fine della guerra. E’ in questa direzione che si intendono indirizzare le risorse che possono derivare dal 5 per mille che quest’anno i contribuenti, tutti e non solo gli associati, potranno devolvere all’Associazione Nazionale Vittime Civili di Guerra nel seguente modo: apponendo nei modelli allegati alla dichiarazione “certificazione unica, Mod. 730, Mod. Unico apponendo la propria firma nel riquadro riservato al sostegno del volontariato indicando poi il Codice Fiscale dell’Anvcg – onlus 80132750581. Si fa presente che la scelta della destinazione dell’8, del 5 e del 2 per mille dell’Irpef non sono alternative tra loro e possono, pertanto, essere tutte espresse”.

8 maggio 2015 0

“Gara di Caccia a Starne” a Viticuso in ricordo di Virgilio Volante

Di admin

Il 25 e 26 aprile si è svolto il 1° “Memorial Virgilio Volante” celebrato con una Gara di Caccia a Starne con C.A.C. presso l’Azienda Faunistica Venatoria – “Vitifauna” di Viticuso, di cui è concessionario Franco Grossi. L’evento, patrocinato dall’Ente Nazionale Cinofilia Italiana e dalla Società Italiana Setter, ha ottenuto un grande riscontro richiamando non solo numerosi partecipanti provenienti da diverse parti d’Italia ma anche un nutrito e partecipe pubblico di appassionati.

L’imponente  trofeo, è stato vinto nella nostra provincia da Umberto D’Alessandris, nome affermato nell’ambito della cinofilia italiana. Il Memorial è stato dedicato a una figura indimenticata del mondo imprenditoriale, venatorio e sportivo della nostra Provincia. Una persona che ha sempre voluto coniugare l’impegno nel mondo del lavoro con un significativo impegno sociale in diversi settori culturali e sportivi del cassinate: titolare per molti anni di un’Azienda Faunistico-Venatoria nel territorio di Cassino, è stato anche Presidente della Sezione del Club Alpino di Cassino e dell’ISEF di Cassino (primo nucleo di quella che sarebbe poi diventata l’Università di Cassino); negli anni ’70 è stato anche Presidente del Cassino Calcio. Per questi motivi e per avere appreso da lui le prime nozioni che l’hanno appassionato alla caccia ed alla conservazione dell’Ambiente, Franco Grossi, ha dedicato questo evento a Virgilio Volante ricordando in lui anche un appartenente a quella generazione di cassinati che dopo aver conosciuto i drammi di una guerra devastante ha intrapreso il duro percorso dell’emig razione per poi tornare a dare il suo forte contributo alla rinascita delle terre di origine.

8 maggio 2015 0

Improvvise voragini sulle strade a Cassino, il fenomeno si ripete

Di admin

E’ un vero cratere quello che questa mattina si è aperto in via Sferracavallo a Cassino e che ha rischiato di inghiottire una fiat Punto. Una perdita d’acqua deve aver scavato il cratere proprio sotto il manto di asfalto di fronte alla caserma dei carabinieri e lì, una donna alla guida della sua auto, poco dopo le 6, ha sentito la strada sprofondare sotto la vettura che è rimasta con la ruota anteriore sinistra nell’insolita “piscina”. L’auto è rimasta bloccata e un carro attrezzi è servito per riportarla sulla strada. La donna, a parte la paura, noin ha riportato traumi. Il fenomeno però, a Cassino non è nuovo.

Già qualche mese fa in via San Pasquale, all’incrocio per l’ospedale, quindi poco lontano, era accaduto qualcosa di simile. Anche in quella circostanza, solo paura e pochi danni. Ermanno Amedei

 

8 maggio 2015 0

Rapine in villa, ecco come agiscono i malviventi – IL VIDEO

Di admin

Entrano in casa e la fanno da padroni. Sottomettono i proprietari, presi di sorpresa nella loro intimità domestica, pestandoli a suon di calci e pugni per sottrarre loro ogni oggetto prezioso. Questa è una rapina in casa. Non è una novità e i fortunati che non l’hanno subita non hanno idea di cosa siano capaci i malviventi e cosa deve patire da loro la gente. Lo sanno bene anche in tanti provincia di Frosinone dove il fenomeno delle rapine in villa non è certamente una novità. Un documento video terribile, ma importante per comprendere meglio le nefandezze di questi individui, arriva dalla Sicilia ed è stato registrato da una telecamera nascosta in un appartamento. Le dinamiche sono identiche: uomini che si appostano tra i mobili e aggrediscono i proprietari. Nella fattispecie, la rapina mostrata nelle immagini risale al 27 marzo scorso quando alle 19.30 attraverso la grondaia di un immobile nel quartiere Zisa Palermo, due malviventi sono riusciti a raggiungere, in rapida successione, l’interno di un’abitazione al primo piano. I criminali, dopo avere brutalmente scaraventato per terra la vittima, una donna sola in casa che guardava la tv, sono riusciti, in meno di 10 minuti, a razziare preziosi, denaro ed argenteria, per un valore superiore ai ventimila euro. Quasi a conclusione del raid, uno dei due malviventi ha notato la telecamera e con un gesto d’impeto l’ha ripetutamente colpita fino a metterla fuori uso. Le immagini registrate, però, hanno permesso agli agenti della sezione investigativa del Commissariato di P.S. “Zisa-Borgo Nuovo” e della sezione della Squadra Mobile “Contrasto al Crimine Diffuso” di individuare i due ed arrestarli per rapina. Er. Amedei

8 maggio 2015 0

Basket giovanile: Risultati positivi per Sora U21e U17

Di redazionecassino1

Settimana positiva per le nostre compagini giovanili delle Undere 21 e 17 maschili. I ragazzi di coach Bifera, si sono imposti sui pari categoria di Anzio, riscattando la gara di andata persa al fotofinish per la U21 e la spasmodica gara dei giovani della U17 sui colleghi pontini della Fortitudo Pomezia.

CAMPIONATO REGIONALE F.I.P. U21- FASE FINALE –FASCIA A

N.B. Sora 2000 – Basket Anzio : 72-59 Parziali: 14-21; 15-23; 20-9; 23-6. Bella prestazione della nostra u21 riuscita a ribaltare il risultato sfavorevole dell’andata conquistando meritatamente i due punti. Partita dai due volti, Iniziata male la partita per il team volsco, che entra senza la consueta voglia di vincere, probabilmente intimorito più che dalla forza dell’avversario, dalla mancanza di due titolari. La squadra è irriconoscibile, non torna in difesa , perde una marea di palloni in malo modo è poco attenta, sembra ancora dormire sotto le lenzuola!! A differenza della fase finale, quando i padroni di casa sfoderano un buon basket recuperando e superando gli ospiti con un gran margine di punti.

Cronaca della gara: Primo quarto in vantaggio per gli ospiti pontini che chiudono 14 a 21. I ragazzi di Bifera non riescono a contenere l’energia esplosiva degli avversari i quali sovrastano i biancocelesti in attacco e realizzano quasi la totalità dei tiri da fuori, fatto che gli porta subito in vantaggio di molti punti. Malgrado i precisi consigli di coach Bifera i ragazzi non riescono a riprendersi. Si chiude il 2° quarto col punteggio di 29 a 44 per gli ospiti. Qualcosa cambia dopo l’intervallo, evidentemente Bifera è riuscito a mettere a punto l’armonia della squadra con calme, precise e fondamentali direttive di gioco, infatti, i ragazzi rientrano in campo con un’altra grinta e chiudono il 3° tempo recuperando lo vantaggio dei pontini che sino a questo punto aveva dominato la gara, si chiude il 3° tempo 49 a 53. Finalmente i volsci tirano fuori la grinta e dominano la partita. Bravi Myers–Chiari-Polsinelli che fanno scorta di punti preziosissimi, utili per la vittoria, grazie anche al preciso supporto dei loro compagni di squadra. Quarto tempo che si conclude con 23 punti realizzati dai volsci contro i 6 fatti dal Basket Anzio. La partita si conclude nei migliori dei modi e con tante emozioni, con una rimonta paurosa dei ragazzi di Bifera che vincono 72 a 59. In definitiva due punti preziosissimi, conquistati all’ultimo sangue, per risalire la classifica. Prossimo impegno dei ragazzi sorani sarà mercoledì 13 maggio alle ore 21.15 a Riano (RM) contro il Parco di Veio. Tabellini: N.B. Sora: Alonzi 9; Reali; Di Ruscio; Testa 10; Myers 21; Carrozzo; Chiari 15; Polsinelli 11; Meglio 6. All. Bifera.

Basket Anzio: Ratta 2, Marchelli 4, D’Alfonso 5, Fenderico 4, Lerro 30, Nwokoye 3, Ranucci 6, Minocchieri 2, Botticelli, Conte 3, All. D’Alessio. N.B. Sora 2000 – Basket Anzio : 72-59 Parziali: 14-21; 15-23; 20-9; 23-6.

CAMPIONATO REGIONALE F.I.P. U17- FASE FINALE –FASCIA A N.B. Sora 2000–Vis Fortitudo Pomezia: 65–58 (d.t.s.) Riprende la corsa dei nostri bravi under 17 verso l’agognata semifinale regionale di categoria. Dopo la battuta d’arresto rimediata nel recupero infrasettimanale contro i forti ragazzi della UISP XVIII, è tornato il segno positivo in casa Sora! Anche stavolta c’è voluto un tempo supplementare per decretare la squadra vincitrice ed è la quarta volta che succede in questa fase finale…non siamo esperti in materia ma forse è un (poco invidiabile) record! La cronaca parla subito di un Sora convinto e convincente, che gestisce con calma il gioco e porta subito in doppia cifra il divario tra le due compagini in campo. La seconda parte della gara è tutt’altra storia, con dominio assoluto dei pometini guidati dalle giocate di capitan Quaranta che porta la squadra ospite al sorpasso quando mancano pochi minuti alla fine. A sette secondi dal termine, Sora è sotto di tre punti e il coach si gioca il tutto per tutto, chiamando la sospensione e guadagnando terreno di gioco per la rimessa in attacco. E’ il momento magico del bomber Alonzi che, ricevuto il passaggio a ridosso della linea di metà campo, dopo due palleggi verso canestro, scocca il tiro della speranza e…..per il pubblico sorano è il delirio….pareggio raggiunto! I supplementari regalano poche emozioni e il quintetto di casa, notando il comprensibile gap emozionale negli occhi e nelle gambe dei loro avversari, gestisce con calma i minuti restanti. Ora, a quattro gare dalla fine di questa fase finale, manca veramente poco per agguantare quel secondo posto che significherebbe semifinale regionale. E’ una situazione che le squadre giovanili sorane hanno vissuto pochissime volte e il solo pensiero che si possa avverare una cosa del genere, dovrebbe mettere le ali ai piedi e l’ardore nei cuori dei nostri bravi portacolori…. e noi tutti speriamo che sia così, anche perché significherebbe mettere la proverbiale “ciliegina sulla torta” di una stagione fino ad ora splendida! Forza ragazzi e sempre FORZA SORA! N.B. SORA 2000: Buttarazzi n.d., Alonzi 24, Iannario, Mattacchione 10, Martino, Rea 7, De Vittoris 10, Castellucci, Bianco 5, Gagliardi 3, Turriziani n.d., Cerrone 6. Vis Fortitudo POMEZIA: Romano 5, Quaranta 20, Di Maria 2, Schiavone 16, Sellini 2, Casalbore 4, D’Albis 9, Venere.

8 maggio 2015 0

Fasi finali: pubblicato il calendario e le date delle gare

Di redazionecassino1

Pubblicato il calendario, dopo i sorteggi, degli incontri relativi alla fase finale del torneo 2014-15, con gli accoppiamenti e le date di andata e ritorno delle partite. Otto le squadre che si scontreranno per accedere alla fase di semifinale ad eliminazione diretta. Si inizia, il 9 maggio, con Yammo.it opposta a Professional Service; Cassino Ovest Doc contro Longobarda Pontecorvo; Scauri dovrà vedersela contro Amatori Rocca D’Evandro ed infine La Ferrara sarà opposta a Vairano Scalo in un derby tutto campano. Gare di ritorno il 16 maggio.