Operazione Mare Sicuro, la Capitaneria di Porto di Gaeta mette in campo 100 uomini e 16 imbarcazioni

Operazione Mare Sicuro, la Capitaneria di Porto di Gaeta mette in campo 100 uomini e 16 imbarcazioni

18 giugno 2015 0 Di admin

Avrà inizio il 22 giugno, anche a Gaeta, l’operazione Mare Sicuro 2015. Si tratta di un periodo, quello che coincide con la stagione balneare e che termina il 13 settembre, in cui le Capitanerie di Porto sono chiamate a dare il massimo sforzo per rispondere, come sempre fanno, alle esigenze dettate dall’aumento del numero di persone che si riversano sulle coste o per mare. La Capitaneria di Porto di Gaeta ha competenze su 200 chilometri di costa, 12 comuni, isole pontine comprese. Questa mattina il comandante Cosimo Nicastro ha chiamato a raccolta la stampa per illustrare in una conferenza i numeri dell’operazione nel territorio di loro competenza. Oltre 100 gli uomini impegnati nel periodo dell’operazione, 9 motovedette, 7 gommoni, uno dei quali dislocato anche a Sperlonga.

guardia-costiera

Nel corso della conferenza stampa è stato illustrato il lavoro preventivo fatto, relativamente agli incontri con le autorità comunali e, soprattutto, quello fatto con i più giovani nelle scuole per sensibilizzarli ai rischi della balneazione e della navigazione. Prudenza è la parola d’ordine. Lo scorso anno è stata la stagione nera per il numero degli affogamenti, ma tutti, purtroppo, riconducibili a imprudenze o scarsa considerazione del pericolo da parte delle vittime. Il senso di tutto è: il mare è una cosa stupenda ma bisogna conoscerla e rispettarla.

guardia-costiera1

Per le emergenze rimane a disposizione il numero 1530 a cui risponde la centrale operativa della capitaneria di Porto di Gaeta (se composto nel territorio di competenza) dotata da quest’anno di un sofisticato sistema per smistare automaticamente le richieste di emergenza riducendone così i tempi di intervento. Ma non solo, il sistema, inoltre, permette di individuare i falsi allarmi identificandone i responsabili. Già due sono le persone denunciate per procurato allarme. La raccomandazione per chi prende il mare è accertarsi, prima di partire, delle condizioni meteo e che la barca sia in perfette condizioni. Novità, quest’anno, anche per il Bollino blu che verrà rilasciato, a differenza degli altri anni, anche per le imbarcazioni a noleggio. A tutto ciò si aggiunge il controllo, ulteriormente rafforzato, dei mezzi destinati al trasporto di persone sulle rotte per Ponza e Ventotene.

Ermanno Amedei