Si perdono sulle pendici di Monte Cairo, poliziotti salvano due giovani a Cassino

Si perdono sulle pendici di Monte Cairo, poliziotti salvano due giovani a Cassino

29 giugno 2015 0 Di admin

Le urla che arrivavano del pendio di una zona impervia dalle pendici di Monte Cairo in una zona particolarmente impervia del comune di Cassino hanno permesso ad una donna di attivare i soccorsi. La chiamata arrivata sul 113 del Commissariato di Polizia di Cassino alle ore 22.30 di ieri sera diceva pressappoco: “Correte sento delle grida di aiuto provenire da Monte Cairo”.

La Volante della Polizia ha quindi raggiunto l’abitazione della donna verificando la genuinità della richiesta di aiuto. Dalla montagna arrivavano nitide richieste di aiuto.

I poliziotti cercano di capire da dove vengano le voci e riescono a localizzarle in una zona impervia, irraggiungibile con l’autovettura. I due uomini della Polizia di Stato non si perdono d’animo e, dopo quaranta minuti di cammino nell’oscurità e su un terreno reso ancora più impervio dalle abbondanti piogge del pomeriggio, riescono a raggiungere il posto.

Cominciano a chiamare e le voci rispondono: sono due ragazzi, ma, purtroppo, non sono sulla strada, ma in un dirupo con un dislivello di circa 50 metri.

Nel frattempo la sala operativa chiama i Vigili del Fuoco che però, proprio a causa della particolarità della zona, devono chiedere rinforzi.

Non c’è più tempo, i ragazzi sono ormai allo stremo ed i poliziotti decidono d’intervenire.

Usando i cinturoni in dotazione ed altro materiale reperito sul posto riescono a calarsi nel dirupo e, con non poche difficoltà, a portare sulla strada i due giovani, un diciannovenne ed un ventunenne della provincia di Latina, che, pur infreddoliti e disidratati raccontano di essere usciti per una escursione, il cambio improvviso del tempo e l’oscurità li ha sorpresi in montagna. Spaventanti ma in buone condizioni sono tornati a casa dopo essere passati per le verifiche ospedaliere.