“Vigili in carrozzina” un progetto per una maggiore vivibilità cittadina, fra ironia e rispetto delle norme

“Vigili in carrozzina” un progetto per una maggiore vivibilità cittadina, fra ironia e rispetto delle norme

11 giugno 2015 0 Di redazionecassino1

Presentato ieri mattina, in sala Restagno al comune di Cassino, il progetto “Vigili in carrozzina”. L’iniziativa promossa dall’associazione “Nei giardini che nessuno sa” che da anni si batte per la difesa dei diritti dei disabili e per una loro maggiore e adeguata autonomia e mobilità, ha visto, finalmente, realizzazione concreta. Il progetto a cui hanno aderito con entusiasmo il sindaco Petrarcone, l’assessore alla Polizia Locale,Igor Fonte e il comandante Alessandro Buttarelli, ha lo scopo di sensibilizzare gli automobilisti “distratti” al rispetto delle aree di sosta riservate alle auto dei disabili e delle rampe dei marciapiedi, troppo spesso occupate abusivamente. Il progetto, come spiegato durante la conferenza stampa di ieri mattina, si avvarrà dell’opera dei disabili appartenenti al sodalizio cassinate, muniti di apposita pettorina di riconoscimento e con l’indicazione del “Progetto Vigili in carrozzina”, i quali, coadiuvati e coordinati dagli agenti e dagli ufficiali della Polizia locale di Cassino, provvederanno a segnalare eventuali trasgressioni alle norme del C.d.S. in materia di parcheggi riservati e delle rampe di accesso ai marciapiedi. Si partirà nei prossimi giorni con qualche giornata destinata alla “sensibilizzazione ed informazione” degli automobilisti indisciplinati o distratti, attraverso un volantino apposto sul parabrezza dell’auto in cui sarà indicata la violazione della norma compiuta e le conseguenze che da questa ne derivano secondo le norme del Codice della strada. Successivamente i “Vigili in carrozzina” segnaleranno le violazioni agli agenti di pattuglia della Polizia locale che provvederanno a sanzionare l’automobilista indisciplinato. Nel corso dell’incontro l’associazione “Nei giardini che nessuno sa” ha anche proposto una ironica vignetta da apporre alla segnaletica verticale che contraddistingue i posti riservati per disabili, come ulteriore mezzo, con particolare impatto visivo, di sensibilizzazione per gli automobilisti. I responsabili del sodalizio cassinate hanno voluto anche porre in evidenza l’importanza sociale del progetto presentato, finalizzato principalmente all’inserimento delle persone disabili, come parti integranti della società e della città in cui vivono.
In altri termini, attraverso un progetto concreto per migliorare l’autonomia, la mobilità dei disabili e una maggiore vivibilità per tutti, realizzare una conquista di civiltà che consideri le persone disabili non un mondo a parte, ma una parte del mondo, anche a Cassino.
F. Pensabene

conferenza stampa 'vigili in carrozzina'