Giorno: 20 luglio 2015

20 luglio 2015 0

Ondate di daspo nel frusinate per contrastare il tifo violento

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Lo sport ha una straordinaria valenza quando riesce a coniugarsi con la legalità.

Questo binomio, infatti, consente di poter assistere a veri e propri spettacoli di tutte le discipline sportive, di favorire una sana competizione e di garantire un’importante momento di socializzazione.

È proprio intendimento del Questore Santarelli assicurare che le competizioni sportive si svolgano nel pieno rispetto delle regole in un clima di serenità senza praticare sconti a chi le vuole disattendere.

Nel corso di questo mese la Polizia di Stato ha emesso 5 DASPO ed 8 sono in trattazione.

Due DASPO emessi nei confronti di due quarantasettenni sorani della durata di tre anni per i fatti accaduti durante l’incontro di calcio A/5 femminile Città di Sora-Città di Falconara del 28 marzo scorso. Uno per aver ingiuriato e minacciato con un manganello telescopico la tifoseria avversa; l’altro per aver aggredito un fotografo ospite che stava riprendendo gli episodi di intemperanza.

Altri due DASPO della durata di due anni per i fatti accaduti durante l’incontro di calcio ASD Esperia – ASD San Lorenzo di 2^ categoria, disputatosi ad Esperia il 2 maggio scorso. Uno è stato emesso nei confronti di un giocatore della squadra locale, l’altro di un cinquantacinquenne cassinate per aver superato la recinzione esterna accedendo agli spogliatoi ponendo in essere atti di violenza nei confronti di un giocatore avversario.

Altro DASPO di due anni nei confronti di un ventiseienne sorano perché durante la partita ASD Ginnastica Sora Calcio – Isola del Liri, campionato di Serie D, del 3 maggio scorso, dopo essersi travisato inneggiava cori offensivi contro i tifosi ospiti.

Sono inoltre in trattazione n. 8 DAPO di cui 7 relativamente alla tifoseria del Roccasecca Calcio ed uno alla tifoseria del Frosinone Calcio.

20 luglio 2015 0

Muore in ospedale a Cassino, la Asl apre indagine interna

Di admin

In merito alla morte della signora M. G.T. la Asl di Frosinone fa sapere che: “Il decesso della Sig.ra M.G. T., purtroppo avvenuto presso l’Ospedale di Cassino, U.O.C. Chirurgia Generale, in data 10.07.2015, alle ore 22.00, ha determinato da parte della Direzione Generale della ASL Frosinone l’immediata attivazione di una attività di indagine interna, affidata al Direttore della S.C. Medicina Legale Ospedaliera e Risk Manager Dott. Paolo Straccamore. Il caso è all’attenzione della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Cassino che ha disposto l’effettuazione della autopsia giudiziaria e degli accertamenti ad essa connessi, dopo aver emesso avviso di garanzia a carico degli Operatori Sanitari che hanno provveduto all’assistenza della Sig.ra M.G. T. durante la degenza presso l’Ospedale di Cassino. L’attività istruttoria eseguita è consistita nell’esame della documentazione clinica disponibile; successivamente è stata acquisita (dopo preliminare rapporto del 13.07.2015) una esaustiva e dettagliata relazione del Responsabile della U.O.C. Chirurgia Generale Ospedale di Cassino Dott. Bruno Bordone. In via di sintesi si ha che, rimanendo nei limiti di riservatezza e vincolo di segreto imposti dalla indagine giudiziaria in corso, la Sig.ra M.G. T. rimase ricoverata presso l’Ospedale di Cassino, nelle U.O.C. di Chirurgia e Rianimazione ( dopo l’intervento del 23.06.2015) al 10.07.2015 data del decesso. Il quadro clinico era caratterizzato da massivo emoperitoneo con lesione capsulare della milza. Da ciò l’intervento chirurgico, con successiva degenza in Rianimazione e dal 27.06.2015 di nuovo in Chirurgia Generale. Il decorso post operatorio è stato regolare fino al 09.07.2015, quando alterazioni di alcuni valori ematochimici comportarono ripetizione di TC addominale con mezzo di contrasto; venne anche richiesta, ed ottenuta, in questo contesto, una expertice presso l’Ospedale Cardarelli di Napoli e fu contattato il DEA di riferimento ( Policlinico Umberto I in Roma) per eventuale trasferimento. Dopo un relativo miglioramento il quadro clinico si è purtroppo definitivamente compromesso alle ore 19.30 del 10.07.2015; nonostante ogni manovra di rianimazione cardio polmonare, eseguita anche da Anestesista Rianimatore, interveniva il decesso alle ore 22.00 dello stesso 10.07.2015 . Si precisa che fu contattato il centro Trapianti (di fegato) del Policlinico Umberto I( 10.07.2015) con disponibilità di un posto letto per il giorno 11.07.2015 . La natura della complicazione sopravvenuta e l’accertamento della causa del decesso saranno chiariti dagli accertamenti medico-legali in corso e disposti dall’Autorità Giudiziaria. La U.O.C. Medicina Legale Ospedaliera-Risk Management ha già provveduto, in data 14.07.2015, alla segnalazione al Ministero della Salute, per il tramite del sistema SIMES, in quanto il fatto rappresenta “evento sentinella” come tale previsto dalla normativa Ministeriale. Oltre a ciò i dati disponibili sono stati inseriti sulla piattaforma Regionale LAIT”.

20 luglio 2015 0

Incidente tra tre auto a Sant’Apollinare, cinque giovani feriti

Di admin

Paura poco fa a Sant’Apollinare per un incidente stradale. All’altezza del bivio per Cassino nei pressi del cimitero per cause al vaglio dei carabinieri si sono scontrate tre auto, una Yaris, una Lancia Ypsilon ed una C3. Sul posto oltre ai carabinieri sono intervenuti i vigili del fuoco di Cassino e il personale del 118. Cinque giovani feriti, questo il bilancio dell’incidente ma dai primi riscontri fortunatamente nessuno di loro sarebbe ferito gravemente.

20 luglio 2015 0

Fiamme in A1, si incendia semirimorchio con pale eoliche tra Cassino e Pontecorvo – FOTO E VIDEO

Di admin

Panico sulle corsie dell’A1 nel primo pomeriggio di oggi quando per cause in corso di accertamento un semirimorchio è stato avvolto dalle fiamme. L’autoarticolato trasportava i componenti di una pala eolica che hanno preso fuoco. L’incendio si è propagato avvolgendo la merce trasportata mentre il mezzo pesante era in transito sull’A1 in direzione sud tra i caselli di Pontecorvo e Cassino. L’autista è riuscito a staccare la motrice e a portarsi sulla piazzola di emergenza. Sul posto sono intervenuti i Vigili del Fuoco di Cassino con due autobotti e sotto il sole cocente dopo diverse ore sono riusciti a domare le fiamme. La protezione civile di Castrocielo è intervenuta all’esterno dell’area autostradale in un campo adiacente alla piazzola di sosta pronta ad intervenire qualora le fiamme si fossero propagate anche all’esterno. Sul posto anche il personale di Autostrade per l’Italia e gli agenti della polizia stradale della sottosezione di Cassino. Ant.Nard.

20 luglio 2015 0

Trasporti gestiti dalla criminalità organizzata al Mof di Fondi, operazione della Dia

Di admin

Vasta operazione della Dia all’alba di oggi. Oltre 200 uomini della direzione investigativa antimafia supportati dalle forze di polizia del territorio sono stati impegnati nell’operazione Gea che ha portato all’arresto di 20 persone tra Campania e Sicilia, tutti presunti affiliati ai Casalesi e Cosa Nostra. Secondo l’antimafia di Napoli avrebbero gestito per anni i trasporti di ortofrutta nei diversi mercati italiani, in primis il Mof di Fondi. L’operazione segue a quella del 2010 denominata Sud Pontino che evidenziò come il clan dei Casalesi avesse monopolizzato il sistema trasporti al Mof di Fondi, interrotto solo per qualche mese. Si è scoperto infatti che nonostante gli arresti e i sequestri del 2010, nei fatti, nulla era cambiato: i trasporti erano sempre imposti dalla camorra.

20 luglio 2015 0

Furgone travolge tre donne a Sezze, una muore sul colpo

Di admin

Grave incidente stradale questa mattina a Sezze poco dopo le 6. Tre donne stavano camminando su via Roccagoarga quando sono state travolte da un furgone Fiat Iveco. Per una di loro, una 58enne, non c’è stato nulla da fare. E’ morta sul colpo. Gravi le altre due che sono state trasportate d’urgenza al Santa Maria Goretti di Latina.

20 luglio 2015 0

Chiusure notturne per lavori al casello autostradale di Cassino

Di admin

Chiusa per tre notti la stazione di Cassino dell’A1 Milano – Napoli. E’ quanto comunica Autostrade per l’Italia in una nota stampa. La chiusura si è resa necessaria per effettuare alcuni lavori di manutenzione delle barriere. Questa notte sarà chiusa l’uscita di Cassino per chi viene da Roma dalle 22 alle 6 di domani. Domani 21 luglio con lo stesso orario sarà chiusa l’entrata in direzione Roma mentre dopodomani mercoledì 22 luglio sempre con orario 22-6 sarà chiusa l’uscita per chi viene da Napoli. Austostrade per l’Italia consiglia in alternativa di utilizzarei caselli di Pontecorvo e San Vittore.

20 luglio 2015 0

Canadair ed un elicottero per spegnere l’incendio su monte Chiaia a San Vittore

Di admin

Sono proseguite per tutta la mattina le operazioni di spegnimento dell’incendio che dal primo pomeriggio di ieri ha devastato monte Chiaia a San Vittore del Lazio. Hanno lavorato ininterrottamente dalle prime ore del mattino un elicottero della protezione civile ed un canadair su entrambi i versanti della montagna che ha continuato a bruciare per tutta la notte. Si conclude così il primo week end di fuoco della stagione. Ieri sono state 4 le richieste di intervento aereo nella regione Lazio. Ant.Nard.

20 luglio 2015 0

Morto suicida a Regina Coeli il rapinatore del gioielliere di Prati

Di admin

Apprendiamo che ieri sera , alle ore 22.50, si è impiccato il detenuto Ludovico Caiazza, detenuto presso 7 sez- nuovi giunti- detenuto che aveva provocato, dopo la rapina, la morte del Gioielliere Giancarlo Nocchia. Il Caiazza era solo in cella – in sezione vi erano circa 120 detenuti. Il Caiazza ha legato un lenzuolo alla finestra della cella . I soccorsi sono stati immediati – 7 minuti e l’ambulanza era già a Regina Coeli – in sezione vi erano 2 agenti. Per la grande sorveglianza previsto un giro di controllo ogni 15 minuti.

Per la Fns cisl Lazio tale suicidio rappresenta un doppio fallimento poiché da un lato non è stato data la possibilità alla famiglia del gioielliere vedere riconosciuta la giustizia e far espletare in carcere la pena al Caiazza ma dall’altro per lo stesso, che non si è evitato di far compiere tale gesto. Da quanto appreso il detenuto era sottoposto a grande sorveglianza. Attualmente la salma si trova presso l’obitorio.

Il Segretario Generale Aggiunto CISL FNS F.to Costantino Massimo

20 luglio 2015 0

William Imola testimonial del Sidp di Frosinone al festival d’oriente

Di admin

Un impegno dopo l’altro per William Imola. L’attore originario di Torrice, dopo aver girato diversi lungometraggi e dopo l’esperienza ad Amici dove ha partecipato a un gran numero di coreografie, ideate da Giuliano Peparini, è stato ospite del Festival d’Oriente, di scena a Roma. Un evento molto seguito e che specie quest’anno ha riscosso un gran successo. William Imola, che studia da diversi anni recitazione e che l’anno scorso è arrivato alla finale di Mister Italia come modello, è stato testimonial ufficiale del SIDP di Frosinone. Parliamo nello specifico della scuola italiana difesa personale. L’istruttore di cintura nera è il duan Luca De Paolis Foglietta, medaglia d’argento al campionato mondiale di arti marziali che si è svolto nello scorso dicembre e che al Festival d’Oriente era presente insieme a Chun William Cheung , ultimo assistente di Yip Man, che ebbe il merito di introdurgli Bruce Lee . William Imola dopo aver partecipato anche ad Alta Infedeltà, programma andato in onda su Real Time, si prepara a nuove sfide, spaziando dal cinema alla tv, senza dimenticare sfilate e la passione per la cucina che l’ha portato ad aprire un blog.