Abbandona rifiuti, il filmato di un cittadino incastra un altro incivile

Abbandona rifiuti, il filmato di un cittadino incastra un altro incivile

31 luglio 2015 0 Di redazionecassino1

La collaborazione dei citadini nello smascherare gli incivili dà spesso i suoi frutti. E’ i caso dell’ennesimo ‘furbetto’ che nella speranza o, nell’arroganza, di farla franca abbandona rifiuti in una via del centro cittadino. Questa volta, però, gli è andata male perchè un cittadino lo ha filamto e ha spedito il video agli organi competenti.
“Ennesimo episodio di abbandono dei rifiuti. Questa volta il trasgressore ha scelto la centralissima via San Marco dove è arrivato con il suo Suv da cui è sceso per prendere un sacco di immondizia dal bagagliaio, aperto dall’interno dell’abitacolo pigiando un comodo pulsante, per abbandonarlo nelle vicinanze di un cassonetto per la raccolta panni.” A renderlo noto l’assessore all’ambiente del Comune di Cassino, Riccardo Consales, dopo aver visionato le immagini fornite da un cittadino che riprendono il trasgressore proprio nel momento in cui abbandona i rifiuti. “Innanzitutto vorrei ringraziare – ha continuato Consales – il cittadino si è recato presso gli uffici del Comune fornendoci i filmati registrati dalla sua telecamera. Una segnalazione che ci ha permesso, insieme alla Polizia Locale, di attivare tutte le procedure del caso per risalire all’identità del trasgressore al quale verrà, come previsto dalla legge, comminata la sanzione amministrativa. In questi casi, infatti, in presenza di rifiuti domestici e non di rifiuti speciali è prevista esclusivamente la sanzione pecuniaria che va da 500 fino a 3000 euro, in base alla tipologie di reato, per chi abbandona rifiuti lungo le strade, nei fossi e sui terreni presenti sul territorio comunale. Un altro esempio di quanto fondamentale sia la collaborazione tra cittadini, associazioni ed istituzioni nel contrastare questo tipo di pratiche a dir poco incivili. Proprio per questo rivolgiamo l’appello a tutti i cittadini di segnalarci qualsiasi fenomeno di abbandono – attraverso filmati, fotografie, targhe delle vetture – che possano permettere di individuare l’autore del gesto. Siamo praticamente certi che chi si rende protagonista, in negativo ovviamente, di simili atti lo fa perché non paga la tassa sui rifiuti. Le segnalazioni, quindi, sono fondamentali per punire i trasgressori, ma soprattutto per individuare cittadini ‘distratti’ che non pagano il tributo. Riducendo il numero di cittadini distratti si ha anche, come dimostrato già lo scorso anno, un abbassamento del tributo per tutti quei cittadini che fanno la raccolta differenziata e pagano regolarmente. Nel frattempo, nei prossimi giorni l’attività di controllo da parte della Polizia Locale, che ringrazio per l’impegno che sta dimostrando, proseguirà con il pattugliamento dell’intero territorio comunale. Controlli che riguarderanno anche il giusto conferimento dei rifiuti per quanto concerne la raccolta differenziata porta a porta sia delle utenze domestiche che di quelle non domestiche.”