Cassino Calcio in lutto, se n’è andato il Presidente “delle due promozioni consecutive”, Ciro Corcione

Cassino Calcio in lutto, se n’è andato il Presidente “delle due promozioni consecutive”, Ciro Corcione

11 luglio 2015 0 Di redazionecassino1

Si è spento questa mattina, all’età di 45 anni, dopo una lunga malattia, presso la Casa di cura “San Raffaele” di Cassino Ciro Corcione, indimenticato presidente del Cassino Calcio. Sotto la sua presidenza il Cassino conquisterà due promozioni consecutive, assurgendo fino alla serie C. la presidenza Corcione inizia nel 2003 con l’avvicendamento alla dirigenza con Morra. L’avventura del neopresidente inizia male con la retrocessione in Eccellenza, decretata tra l’altro dallo spareggio perso a Frosinone contro il Grottaglie. È anche l’anno dell’ennesimo cambio di denominazione, stavolta in “S.S. Cassino 1927”. Il cambio di denominazione, però, porta bene. Il Cassino, infatti, nei due anni successivi conquisterà due promozioni consecutive: ritorna prima in Serie D, dopo lo spareggio ad Anagni contro l’Almas Roma vinto per 2 a 0, e poi, dopo 26 anni, raggiunge l’agognato ritorno in serie C. Promozione, quest’ultima, arrivata all’ultima giornata di campionato, quando il Cassino, secondo alle spalle dell’Aprilia, batte 3 a 0 al Salveti il Bojano e scavalca la capolista pontina che perde in casa contro il Monterotondo dopo essere passata addirittura in vantaggio. L’avventura di Corcione alla guida del Cassino finisce dopo una sola stagione di professionismo conclusasi con il piazzamento al 13º posto. La società è, però, a rischio fallimento: a poche ore dalla scadenza dei termini per l’iscrizione al campionato il timone passa nelle mani di Giuseppe Tedesco che rileva la società grazie al supporto dell’imprenditore Clodomiro Murolo. Con Corcione, sicuramente se ne va una persona indimenticabile per la squadra della Città Martire, capace di guidarla nei momenti difficili, ma che ha dato indimenticabili emozioni e gioie ai tifosi di Cassino. Sconcerto e amarezza fra i tanti tifosi che con lui hanno sofferto e gioito per i risultati ottenuto dalla squadra sotto la sua presidente. “Addio Presidente” ha scritto qualcuno di loro sul proprio profilo facebook, non possiamo che unirci a questo saluto e dirgli ancora “Grazie Presidente!”.
F. Pensabene