La Consulta dell’ambiente di Piedimonte incontra l’amministrazione Nocella

La Consulta dell’ambiente di Piedimonte incontra l’amministrazione Nocella

11 luglio 2015 0 Di admin

Nella mattinata di venerdì 10 luglio 2015, i membri della Consulta Dell’Ambiente di Piedimonte San Germano incontrano ufficialmente per la prima volta dal suo insediamento la nuova amministrazione comunale, presieduta dal Sindaco Vincenzo Nocella e dai suoi assessori e collaboratori. All’interno della Sala Giunta comunale, alla presenza del Sindaco, dell’Assessore allo Sport, Ambiente, Turismo e Attività Produttive Valerio D’Alessandro, con il supporto di Fulvio Fimiani e con l’Assessore Donatella Massaro, si è svolta la prima riunione di conoscenza tra la Consulta ambientale e gli amministratori, dove si è parlato non solo di ambiente, ma anche di progetti del settore sociale e culturale, oltre che di viabilità e sicurezza. Si è partiti dal progetto dell’analisi completa dell’aria, progetto partito proprio da questo Comune ma bocciato dalla vecchia ammnistrazione, per poi passare ad uno dei problemi critici, il caso della mala gestione dell’Acea Ato 5, chiedendo in primis di emanare da subito un’ordinanza sindacale in cui vengono finalmente tutelati gli tenti sulla diminuzione o sospensione del flusso idrico o addirittura la rimozione fisica del contatore. Si è parlato anche della richiesta degli oneri concessori, sospesi dal 2009, che Acea avrebbe continuato a versare nelle casse comunali fino ad oggi e la proposta della risoluzione contrattuale ai sensi dell’Art. 34. Si è parlato poi di regolamenti del verde pubblico e privato, di quello d’igiene e sanità, del piano delle antenne, del censimento degli alberi monumentali, del progetto innovativo per la raccolta differenziata (fermo dal 2013), di inquinamento elettromagnetico, di beni confiscati alle mafie, dell’intervento urgente di ristrutturazione delle ex-case Gescal (alloggi Ater), del problema comune delle fogne a cielo aperto delle case popolari, dell’ordinanza sindacale “ancora vigente dal 6 dicembre 2013” di divieto di utilizzo di acqua dei pozzi per uso potabile in località Volla, della proposta di istituzione di un capitolo in bilancio sull’ambiente e tanto altro ancora. «Un incontro costruttivo e di conoscenza – esordisce il presidente della Consulta Alessandro Barbieri – che promette una più fattiva collaborazione tra Consulta e amministrazione. Mi ha colpito soprattutto la disponibilità che questa nuova amministrazione ha rispetto a quella passata, dove l’ex assessore all’ambiente è stato praticamente assente. Ci aspettiamo, dunque, un cambiamento in senso positivo nei riguardi dell’ambiente, della salute e anche degli animali». Durante l’incontro l’associazione ha omaggiato il Sindaco di una t-shirt ambientalista con su scritto: “In natura nulla si crea, nulla si distrugge, ma tutto si trasforma (Antoine-Laurent de Lavoisier)”
F.to Alessandro Barbieri Presidente Consulta Dell’Ambiente