Giorno: 1 agosto 2015

1 agosto 2015 0

Lettera minatoria al sindaco di Pontecorvo, indagano i carabinieri

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Una lettera minatoria è stata ricevuta questa mattina dal sindaco di Pontecorvo Anselmo Rotondo. La missiva contenete la minaccia di azioni violente contro il primo cittadino e la sua famiglia è stata trovata nella cassetta della posta dallo stesso sindaco che ne ha fatto subito oggetto di denuncia ai carabinieri della compagnia di Pontecorvo che hanno avviato le indagini. La lettera non è stata spedita per posta ma consegnata a mano.

1 agosto 2015 0

Sub morto a Formia, la vittima di Pontecorvo era scomparsa ieri

Di admin

Aveva 60 anni ed era di Pontecorvo il Sub ritrovato morto questa mattina all’esterno del porto di Formia. Vincenzo Speranza era uscito ieri per pescare in apnea con una fiocina senza far più ritorno a casa. Ieri sera è scattato l’allarme e questa mattina le ricerche che hanno permesso di ritrovarlo ad una decina di metri di profondità. La fiocina che aveva sparato in una tana era rimasta incastrata e il cavo gli si era avvolto ai piedi impedendone la risalita e, quindi, causandone la morte per affogamento. Lo hanno trovato con ancora il cavo legato ai piedi.

1 agosto 2015 0

Violenza a Fiuggi, il circolo leghista invita alle espulsioni. Il sindaco Martini si cela dietro i “No comment”

Di admin

In merito alla vicenda che ha visto ieri i carabinieri arrestare tre minorenni egiziani ospiti di una casa famiglia di Fiuggi accusati di violenza sessuale nei confronti di una dipendente del centro, dei danneggiamenti del centro, del tentato omicidio di del titolare della struttura e dei danneggiamenti dell’auto dello stesso titolare, Rossana Panunzi, responsabile del gruppo “Noi con Salvini Fiuggi” in una nota stampa sostiene la necessità di espellere dalla città gli extracomunitari. “La scellerata gestione degli extracomunitari, operata dal Governo, causa danni anche a Fiuggi. – si legge nella nota della Panunzi – Chi credeva che, la città di Fiuggi, fosse esente dall’arrivo dei migranti, ora ha la prova che non basta essere luogo di cura e ritrovo delle famigli italiane per evitare che se ne infanghi il buon nome. La stessa ignavia dell’Amministrazione comunale ha permesso l’arrivo a Fiuggi di extracomunitari. Disattendendo lo stesso statuto del comune che identifica nel turismo, l’obiettivo primario della città, ha permesso l’arrivo di soggetti che, se pur giovani, nulla hanno dei rifugiati in cerca di salvezza. Prenda esempio il Sindaco Martini, dai suoi colleghi della Lega, nella tutela degli interessi di coloro che li hanno eletto e li espella da Fiuggi”. “Le mie intenzioni non devono essere di dominio pubblico” dichiara il sindaco di Fiuggi Fabrizio Martini che sull’argomento, raggiunto telefonicamente, appare particolarmente nervoso. Secondo indiscrezioni che circolano in città avrebbe chiesto al prefetto di chiudere la struttura. Sull’argomento Martini dice: “Non intendo rispondere a questa domanda” prima di chiudere bruscamente la conversazione. Ermanno Amedei

1 agosto 2015 0

I controlli della polizia alla stazione ferroviaria di Cassino abbattono le denunce di furti al mercato

Di admin

Controlli rafforzati questa mattina alla stazione ferroviaria di Cassino e alla fermata degli autobus. Gli agenti del commissariato di Polizia di Cassino diretti dal vice questore Cristina Rapetti e quelli della Polfer diretti dall’ispettore Marisa Di Fruscia, nel giorno della massima affluenza in città per via del mercato del sabato, hanno effettuato un servizio per arginare il fenomeno predatorio. Dopo gli episodi degli ultimi giorni, particolare attenzione è stata rivolta alle stazioni ferroviarie e di autobus dove in questo periodo estivo è maggiore la concentrazione di turisti verso la città martire. Sono state 106 le persone identificate, molte delle quali con pregiudizi a carico e sei sono state le proposte di fogli di via obbligatori, 48 i veicoli controllati uno dei quali sequestrato; effettuati 14 controlli presso le abitazioni di soggetti sottoposti agli arresti domiciliari ed a misure di sicurezza. Un servizio che certamente avrà influito sul fatto che nella giornata di oggi al mercato, contrariamente a quanto avviene di solito, non sono stati denunciati furti. Ermanno Amedei Foto Alberto Ceccon

1 agosto 2015 0

Pontecorvo, conferiti gli incarichi ai consiglieri comunali di Maggioranza

Di admin

Il sindaco Anselmo Rotondo con formale decreto ha conferito incarichi ai singoli consiglieri di maggioranza per la trattazione in via esclusiva di alcune importanti materia amministrative. Martina Ruscito seguirà le Politiche Giovanili; Giampiero Romano si occuperà di Legalità e sicurezza; Gabriele Tanzi di Sport e strutture sportive; Guido Natoni di Attività produttive e decoro urbano; Francesca Gerardi di Servizi Sociali.

“Contrariamente a quanto sostenuto dai molti frequentatori della rete e dei social network, come anticipato nella prima seduta consiliare, sono state conferiti gli incarichi ai singoli consiglieri i quali avranno il compito di trattare in via esclusiva e in fattiva collaborazione con il sindaco e la giunta le singole tematiche assegnate. Rimaniamo in attesa delle decisioni della consigliera Natascia Di Schiavi Iorio la quale ha fatto pervenire una lettera in comune, tramite due consiglieri comunali, Riccardo Roscia e Angela Tribini, nella quale annuncia la nascita di un nuovo gruppo consiliare. Purtroppo nel consiglio del 30 luglio la sua voce non l’abbiamo sentita, nonostante fosse seduta tra il consigliere Roscia e il consigliere Tribini, per cui non appena ci darà formale atto di costituzione del gruppo e dunque ufficialmente fuori dalla maggioranza provvederò a distribuire gli incarichi, in un primo momento a lei destina, ad altri consiglieri comunali , i quali con estrema umiltà si sono messi a disposizione della città”. Lo afferma il sindaco Anselmo Rotondo

1 agosto 2015 0

Sub di Pontecorvo muore affogato a Formia, ritrovato dopo due giorni

Di admin

Il corpo di un sommozzatore è stato ritrovato questa mattina morto affogato nei pressi del porto di Formia. Pare che fosse in acqua da almeno due giorni e solo oggi è stato recuperato e portato al porto di Formia da una vedetta della Capitaneria di porto e dal sommozzatore del Porto. Si tratta di Vincenzo S. 60 anni di Pontecorvo impegnato nella pesca subacquea in apnea. La fiocina che stava usando si sarebbe incastrata tra le rocce e il cavo gli è rimasto legato alla gamba mantenendolo a fondo e facendolo affogare. Sulla ricostruzione precisa sta lavorando la Capitaneria di Gaeta. Er. Amedei Foto Peppe Miele

1 agosto 2015 0

Violenza sessuale nella casa famiglia di Fiuggi, i segnali c’erano, il “sistema” li ha sottovatutati

Di admin

La circostanza di Fiuggi culminata ieri con l’arresto da parte dei carabinieri dei tre egiziani minorenni accusati di violenza sessuale, lascia senza parole. Difficile trovare risposte alla domanda: chi ha colpa? I tre, illegalmente in Italia, ospiti da tre mesi di una casa famiglia, avevano già dato problemi di normale convivenza anche nei giorni precedenti. Dopo aver sfasciato gli arredi del centro, aggredito gli operatori, tentato di strangolare il direttore del centro, sfasciare la sua auto, avevano rimediato una denuncia dalla polizia per una serie di reati che contemplavano anche il tentato omicidio. Ma erano rimasti lì, nella casa famiglia, quasi come dopo la marachella di un bambino, gli avessero detto, “non lo fate più”. Una cattiva educazione, un esempio sbagliato, perché quel “non lo fate più” comprensibilmente a loro è apparso come un atto di debolezza. Avranno pensato che qualsiasi cosa era perdonata e punita con un buffetto. Ecco quindi che il livello si è alzato e che il giorno dopo, i tre hanno tentato di violentare una donna che si occupava del loro benessere. Una madre di famiglia come tante che lavorano in centri come quello di Fiuggi. Non mancheranno certamente le voci di coloro che urleranno al razzismo; coloro che sosterranno la tesi che “tanto clamore è dovuto al fatto che sono stranieri e che se fossero italiani non se ne sarebbe parlato”. Un modo, questo, come un altro per lasciare le cose come stanno. Cose che oggettivamente non stanno bene. Non può essere razzismo la preoccupazione per quanto accaduto a Fiuggi e lo sdegno sul sistema Italia incapace di scongiurare episodi simili. Se quei ragazzi avessero pagato per le loro responsabilità già quando i segnali della loro pericolosità era palesi, non si sarebbe arrivati a tanto. Il silenzio istituzionale sull’argomento è assordante. Ermanno Amedei

1 agosto 2015 0

La “Banda Don Bosco” incanta il pubblico del Teatro Romano con “C’era una volta il cinema”

Di redazionecassino1

Una serata di grande musica, quella che la Banda “Don Bosco”, ieri sera nella suggestiva cornice del teatro romano ha regalato al folto pubblico presente al teatro romano di Cassino con la 4°a edizione di “C’era una volta il cinema”. Un evento, in cui il sodalizio musicale diretto dal M° Marcello Bruni, ha spaziato fra le colonne sonore di film indimenticabili, quelli che hanno segnato la storia cinematografica italiana ed internazionale. Un vero e proprio viaggio negli anni, accompagnato dalla proiezione delle immagini dei capolavori cinematografici, curate da Francesco De Micco, che i sessantacinque talenti della Banda Don Bosco Città di Cassino hanno saputo regalare al pubblico della città accorso ad ascoltarli. Uno spettacolo suggestivo e di grande intensità che è iniziato con una delle “pietre miliari” della cinematografia mondiale. Si è iniziato “Via col vento” vincitore di otto premi Oscar, passando per il western, di Django, i film di animazione di Mary Poppins e Ghostbuster, i colossal de “L’ultimo samurai”, fino a “Rugantino” con la celebre “Roma nun fa la stupida stasera” e l’avventura de “I pirati dei Caraibi” tanto per citarne solo alcuni. Due ore di grande musica, che i giovani della “Banda don Bosco – Città di Cassino” hanno eseguito magistralmente, che li ha visti impegnati per oltre un anno nella preparazione di questo spettacolo, con sacrificio, dedizione e sicuramente tanta passione per la musica e, per la bella musica d’autore. Non poteva mancare l’omaggio ad un grande artista italiano che ci ha lasciato alcuni mesi fa, Pino Daniele, con una versione appositamente arrangiata, per banda musicale, di “Napule è” diretta dal M° Ruggero Maria Letizia, che ha avuto dieci minuti di applausi e di immancabile standing ovation e bis nel finale di spettacolo. Una serata in cui musica, cinema e grande talento si sono fusi in uno spettacolo suggestivo ed intenso che la “Banda don Bosco” sa sempre regalare al pubblico. Dopo i successi riscossi nella tournée umbra di Passignano sul Trasimeno, ieri sera il sodalizio musicale cassinese ha messo un ulteriore tassello all’entusiasmo ed alla passione tradotta in musica. Senza ombra di dubbio, il vero punto di forza del loro grande successo, magistralmente diretto dal M° Bruni. F. Pensabene

1 agosto 2015 0

Gaeta all’insegna dello spettacolo. Siani i comici di Colorado e Made in Sud all’Arena Virgilio

Di admin

Il cuore della città di Gaeta quest’estate sarà anche il centro gravitazionale dell’offerta culturale, musicale e cabarettistica pontina grazie all’ “Arena Virgilio”, sei giorni di eventi di rilevanza nazionale e tante risate all’ombra del campabile. Tra l’entusiasmo degli organizzatori, determinati a bissare il grande successo dello scorso anno, e la curiosità dei presenti, sono stati ufficializzati, nel corso di una conferenza stampa tenutasi presso l’aula consiliare del comune di Gaeta, i nomi dei protagonisti dell’edizione 2015.

Tra le serate di punta ci sarà sicuramente quella dedicata ai “Ditelo voi”, il celeberrimo trio comico napoletano che, tra Made in Sud e Colorado, negli ultimi anni ha tenuto milioni di italiani incollati al piccolo schermo. A precedere la comicità dei “Ditelo voi” sarà il “Comic Ring Show”, spettacolo diretto da Stefano Fabrizi e scritto da Alessandro Denti che da 11 anni a Roma, sotto l’ombra del Colosseo, fa registrare il tutto esaurito. I due eventi, insieme in anteprima nazionale, si terranno lunedì 17 agosto. «Il successo di Made in Sud dello scorso hanno – hanno commentato gli organizzatori – ci ha suggerito di concentrare le energie organizzative su serate allegre e divertenti, che piacciono tanto alla gente del posto quanto ai turisti». E se con il Comic Ring Show e con i Ditelo Voi si riderà a crepapelle, ci sarà modo di sorridere, ma anche di cantare e di riflettere il 20 agosto, con “Stelle a metà”, il musical scritto da Alessandro Siani, interpretato da Sal Da Vinci, con le coreografie di Luca Tommasini. Tre grandi nomi dello spettacolo italiano al servizio di una storia di periferia, nel tentativo di recuperare l’importanza culturale, musicale e storica di Napoli. Sarà dunque possibile assistere a Gaeta ad uno degli spettacoli di maggiore successo del momento, record di incassi in tutti i teatri italiani. Altrettanto attesi gli eventi delle altre serate: si comincerà l’11 agosto con “La Traviata”, un classico senza tempo, interpretato in un suggestivo allestimento che trascinerà il pubblico nella Parigi dei primi anni del ‘900. Il 12 agosto ci sarà invece una serata dedicata ai più piccoli e al magico mondo della fiaba con una “Cenerentola” rivisitata in chiave moderna. Nel corso dello spettacolo diretto da Cosmo Di Mille non mancheranno incredibili effetti scenici come quello di un grosso armadio, posizionato al centro del palco, dal quale usciranno piogge di scarpe, vestiti e personaggi. Il 13 agosto si esibirà invece sul palco dell’ Arena Virgilio Peppe Barra, attore napoletano per eccellenza che, con le sue canzoni intrise di magia e folclore, allieterà il pubblico sfiorando i tempi più disparati: dall’amore alle passioni, dall’attualità agli struggimenti, sempre con quella sua innata voglia di divertirsi e divertire. L’appuntamento più suggestivo della rassegna sarà infine quello del 19 agosto quando, con “Carmina Burana”, saranno sul palco dell’arena oltre cento persone tra cantanti, musicisti e solisti. Con la partecipazione di Nando Citarella e la direzione di Renzo Renzi, la serata celebrerà un incontro unico tra tradizione popolare e musica colta. «Concerti, spettacoli e tante risate: abbiamo cercato di elaborare un programma completo e in grado di soddisfare ogni tipo di pubblico – hanno concluso gli organizzatori. Il tutto con un valore aggiunto, naturalmente, una location ampia e suggestiva che dà il nome all’evento e che ormai rappresenta anche un marchio di qualità». «L’offerta culturale di Gaeta – ha aggiunto Dino Pascali, delegato comunale ai grandi eventi – è ormai degna delle più importanti città italiane con ospiti e kermesse di interesse nazionale. Siamo quindi lieti di offrire ai nostri turisti serate di altissimo livello come quelle inserite nel programma dell’ Arena Virgilio».

1 agosto 2015 0

L’associazione Linea Gustav guida la Nato sulle tappe delle battaglie di Cassino e Montecassino

Di admin

L’associazione Linea Gustav di Cassino ha guidato una delegazione di 23 militari della base NATO di Napoli, tra cui Il Comandante Interforze, Ammiraglio Mark Ferguson, in una visita a Montecassino e Cassino. Lo “staff ride” si è svolto lo scorso 28 Luglio; si tratta di una attività di studio e analisi svolta sui campi di battaglia al fine di trarre insegnamenti per applicazioni attuali e future operazioni militari.

Il gruppo ha effettuato una prima tappa sul fiume Gari nei pressi dell’abitato di Sant’Angelo in Theodice per poi spostarsi sulla quota 593, nel cuore del Monumento Naturale di Montecassino, dove sono stati presi in esame gli aspetti relativi alle operazioni militari che gli Alleati condussero dal gennaio al maggio del 1944 nel tentativo di superare la Linea Gustav e di raggiungere Roma.

Montecassino fu, infatti, il baricentro del sistema difensivo tedesco che tagliava longitudinalmente la Penisola dall’Adriatico al Tirreno; i genieri tedeschi incaricati di effettuare i lavori nell’autunno del 1943 costruirono centinaia di installazioni militari sfruttando a loro favore la caratteristiche morfologiche del terreno e rendendo la Terra SanctiBenedicti un vero e proprio incubo tattico.

La delegazione ha poi raggiunto il Cimitero Militare Polacco al fine di commemorare i caduti del 2° Corpo d’Armata del Generale Anders. La mattinata si è conclusa con la visita ai luoghi più significativi della splendida Abbazia di Montecassino e dei suoi tesori.

Nel pomeriggio sono seguite le visite commemorative al cimitero militare del Commonwealth a Sant’Angelo in Theodice e a quello germanico presso Caira. “Oggi noi li onoriamo tutti, il loro coraggio ed il loro carattere – riferisce l’Ammiraglio americano Mark Ferguson, Comandante del FJC di Napoli, dopo che il gruppo ha visitato l’ultimo cimitero. Come ultima considerazione, per i membri NATO che hanno partecipato alla visita, egli ha poi condiviso la seguente citazione del Generale americano Tecumseh Sherman: È bene che la guerra sia così terribile – affinché la si rifiuti”.

Nell’ambito di tale operazione il Comando Nato si è inoltre avvalso del supporto logistico e storio graficodel Presidente dell’Associazione Linea Gustav Damiano Parravano, in qualità di esperto della storia militare legata alle battaglie per la Linea Gustav nel Cassinate. “Si è trattata di una superba possibilità – dichiara il Presidente Damiano Parravano – di analizzare con militari professionisti di una così importante organizzazione, quale è la NATO, non solo quelle che furono le problematiche che resero il fronte di Cassino uno dei più logoranti di tutta la seconda guerra mondiale, ma anche di ricordare e sottolineare il calvario vissuto dai civili che per mesi e mesi patirono sofferenze indicibili. E’ stata inoltre per me occasione assai gradita – conclude il Presidente – poter presentare all’Ammiraglio Ferguson il progetto di recupero e di valorizzazione delle rilevanze storico-militari del Monumento Naturale di Montecassino, a cui l’Associazione sta lavorando con dedizione oramai da tempo in collaborazione con il Parco dei Monti Aurunci, il Comune di Cassino e l’Abbazia di Montecassino”.