Giorno: 3 agosto 2015

3 agosto 2015 Non attivi

Salto di corsia di un tir sull’A1 tra Pontecorvo e Ceprano, tragedia sfiorata

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Tragedia miracolosamente sfiorata sulla corsia nord dell’autostrada del sole questa sera poco prima delle 20.30. Un tir ed una C3 si sono scontrate e il mezzo pesante ha letteralmente schiacciato l’utilitaria sul new jersey invadendo parte della carreggiata sud.

Tre persone sono rimaste ferite, due donne e l’autista del mezzo pesante. Per una di loro è stato necessario l’intervento dell’eliambulanza per trasportarlo in un ospedale a Roma.

Il tratto dell’autostrada è rimasto chiuso per circa due ore tra i caselli di Ceprano e Pontecorvo e al momento sono ancora in corso le operazioni di rimozione dei mezzi.

Ant.Nard.

3 agosto 2015 0

Frode fiscale da 13 milioni di euro, denunciati due imprenditori

Di admin

Gestivano piccoli supermercati di quartiere in provincia di Frosinone, ma occultavano al fisco l’intero reddito prodotto. Con questa accusa due imprenditori di 43 e 57 anni, rispettivamente romano e sorano, sono stati denunciati alla Procura della Repubblica di Frosinone per reati tributari. Le indagini condotte dalla Brigata della Guardia di Finanza di Ceprano sono state avviate a seguito di irregolarità rilevate presso un supermercato di Frosinone ed hanno consentito di accertare che le due società di gestione erano state cedute ad un socio – amministratore di origini marchigiane, ma residente a Fiano Romano (RM) e detenuto in carcere perché ritenuto responsabile di gravi reati in materia di fallimento e contro la Pubblica Amministrazione. Si è, altresì, accertato che lo stesso aveva fittiziamente trasferito la sede delle società da Frosinone a Fonte Nuova (RM) ed aveva occultato tutta la contabilità dei supermercati, omettendo di presentare le dichiarazioni dei redditi per gli anni 2012 e 2013. Attraverso un certosino lavoro di riscontro di documenti rinvenuti in sede di accesso e grazie all’ausilio delle indagini bancarie, le Fiamme Gialle di Ceprano sono pervenute alla constatazione che l’imponibile sottratto a tassazione dalle due società era di oltre 12 milioni di euro, oltre a un milione di euro di violazioni in materia di IVA. Oltre al recupero a tassazione dell’imponibile evaso, è scattata la denuncia dei due soggetti all’A.G. di Frosinone per occultamento di scritture contabili e omessa presentazione della dichiarazione dei redditi.

3 agosto 2015 0

Coppia del sorano in manette per droga a Santa Maria Capuavetere

Di admin

Un uomo e una donna del sor5ano sono stati arrestati questa mattina dai Carabinieri della Compagnia di Santa Maria Capua Vetere, coordinati dalla locale Procura della Repubblica, nel corso di esecuzioni di ordinanze di misura cautelare nei confronti di 9 indagati (4 in carcere e 5 agli arresti domiciliari). Il gruppo, composto da italiani e stranieri è ritenuto responsabile di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. L’attività illecita perseguita si estendeva in alcune province tra la Campania, il Lazio e l’Abruzzo. I sorani sono tra gli italiani ritenuti dagli investigatori responsabili dello spaccio; si recavano in Campania per comprare la droga dagli stranieri per rivenderla nel frusinate.

3 agosto 2015 0

Padre Pio con l’ombrello, a Cellole i devoti del Santo di Pietrelcina si preoccupano della salite della statua

Di admin

Di solito sono i fedeli e le devote pie donne a chiedere protezione ai santi . Di solito sono i santi, che intercedendo presso l’altissimo, svolgono la funzione di protettori delle sorti dei poveri ed affranti fedeli. Ma esiste un posto in provincia di Caserta, il comune di Cellole, ove i devoti hanno bene pensato di assolvere alla funzione di protettori della statua di San Pio da Pietrelcina. Così se vi capita di visitare piazza Compasso vi accorgerete che, nei pressi di una bella torre Normanna, vi è il simulacro di San Pio protetto da un ombrello. Al primo sguardo vi sembrerà uno scherzo goliardico posto in atto da qualche buontempone, ma in realtà vi accorgerete che l’ombrello è parte integrante della statua! Ed alla domanda scontata sul perchè tale scelta iconografica vi sentirete rispondere in modo scontatissimo :” Si nò se bagna a capa!”. grEg