Giorno: 12 agosto 2015

12 agosto 2015 0

Messa a quota 2046 su Pizzo Deta a Veroli

Di admin

A messa alle 11, a 2046 metri sul pizzo Deta sul versante verolano dei Monti Ernici. Tre ore di cammino per arrivarci, lungo un sentiero sassoso, tortuoso, faticoso ma che si snoda in un paesaggio che toglie il fiato. E’ la montagna ciociara al confine con l’Abruzzo. Appuntamento sabato mattina alle sette a Prati di Campoli, quota 1200 metri sul livello del mare. E’ lì che circa 70 persone, quasi tutte della località San Francesca di Veroli, si sono ritrovate per incamminarsi verso quello che sembra essere diventato un vero santuario sospeso tra cielo e terra.

Prima era un luogo in cui un gruppo di amici si incontrava per godere del panorama che, in assenza di foschia, spazia dal Gran Sasso fino al Golfo di Gaeta. Pizzo Deta è l’estremità a sud di una cresta che sale e scende di alcune decine di metri ma sempre attorno ai “duemila”. Quasi una “lama” in pietra che passa per Monte Passeggio, la vetta più alta con i suoi 2062 metri, Monte Ginepro, Monte Cappello, tutte sui duemila. Da un lato il versante Ciociaro, dall’altro quello abruzzese. L’iniziativa nacque nel 2000 quando il luogo era caro agli “Amici della Montagna di Veroli”. Su iniziativa di Aldo Velocci e Raffaele Cerelli, venne posata su una roccia la statua in bronzo di una madonnina trasformando quello sperone di roccia bianca in un autentico santuario all’aperto. “Da allora, ogni anno fissiamo una data e ci diamo appuntamento a quella roccia – dichiara Aldo Velocci – E’ una delle mete più frequentate anche d’inverno quando la neve rende ancora più difficoltosa la salita. Ci prefiggiamo di portare in quota tutte quelle persone che amano la montagna per far scoprire loro la bellezza di questi posti, ma anche i più giovani per mostrare loro la bellezza di un ambiente naturalisticamente sano e incontaminato perché traggano il messaggio che la natura va rispettata”.

Ognuno, giovane o anziano che sia, parte da Prati di Campoli ad un’ora diversa che, a seconda del proprio passo, lo porterà ad arrivare in vetta per l’ora della messa. Non sono mancati momenti di sconforto. Qualche anno fa, arrivati in vetta, trovarono la madonnina danneggiata da qualche balordo che le aveva staccato la mano sinistra. Ma la devozione e la passione per quello spaccato di mondo, ha fatto si che l’iniziativa avesse seguito. Sabato a celebrare messa come da alcuni anni a questa parte, è stato don Matteo Cretaro, vice parroco della cattedrale di Sant’Andrea di Veroli. Lui arrampicatosi come tutti gli altri, ha portato nello zaino gli oggetti sacri necessari per trasformare una roccia piana in un autentico e suggestivo altare da cui dire messa. “E’ un momento di riflessione importante – conclude Velocci – una messa a duemila metri, dopo tre ore di cammino e tanta fatica, ha un valore diverso; ci si sente più vicini al Signore, in un ambiente puro che è più confacente a Lui”. Ermanno Amedei

12 agosto 2015 0

Frosinone – La professoressa Maria Dumano viene a mancare a 107 anni

Di admin

È venuta a mancare all’ età di 107 anni la professoressa Maria Dumano. Era tra le più anziane della provincia di Frosinone. Conosciuta e stimata era stata insegnante di materie scientifiche. Si era laureata nel dopoguerra quando le donne non avevano neanche diritto al voto e il livello di scolarizzazione era basso. Di origini siciliane, viveva a Frosinone e lo scorso 5 Marzo ha festeggiato 107 anni ricevendo l’omaggio anche dal sindaco Ottaviani. Una donna coraggiosa ed attiva che ci lascia alla Ciociaria un bagaglio di ricordi ed emozioni. N. Costa

12 agosto 2015 0

Torna la rassegna “Cinema d’estate”, dal 17 agosto al Teatro Romano

Di redazionecassino1

“Il Teatro Romano si conferma anche per quest’anno il luogo ideale per ospitare la proiezione della ricchissima serie di titoli che proponiamo in questa edizione. Il cinema all’aperto, da sempre molto seguito, è un appuntamento fisso della fase conclusiva della rassegna Cassino Arte.” Con queste parole Danilo Grossi, assessore alla Cultura, presenta la nuova edizione di Cinema d’Estate che dal 17 al 30 agosto propone quattordici film, italiani e stranieri, tra quelli che hanno riscosso maggiore successo ai botteghini. “Ad aprire le danze – ha continuato Grossi – sarà ‘Ma che bella sorpresa’ con Claudio Bisio e Frank Matano. Una commedia frizzante in cui Guido, insegnante di mezza età, dopo una delusione sentimentale inizia una nuova storia con Silvia, la sua donna ideale. Peccato che presto si rivelerà frutto della sua immaginazione: in questa situazione sarà accompagnato da Paolo, suo ex studente ed amico. La storia va avanti tra battute e vicende tipiche della comicità all’italiana. ‘Si accettano miracoli’, ‘Italiano medio’ ,’Andiamo a quel paese’ , ‘Soap Opera’, sono solo alcune delle commedie che animeranno questa stagione. Non mancheranno comunque altri generi tra cui ‘Perez’, ‘Anime Nere, ‘Il giovane favoloso’, grandi film che contribuiscono a rendere imperdibile l’arena cinematografica di quest’anno. Continua giorni l’estate della cultura di Cassino anche attraverso questi appuntamenti che si inseriscono in un quadro generale che anche quest’anno vedrà. In chiusura del mese di agosto la Notte Bianca della Cultura, giunta al terzo anno, con l’auspicio che possa superare i già grandi risultati ottenuti nel corso delle prime due edizioni.” Inizio alle 21.30 costo del biglietto 4 euro.

12 agosto 2015 0

Ottenuti oltre 10mln di euro per il Fondo di rotazione

Di redazionecassino1

“Il Comune di Cassino ha ottenuto l’erogazione da parte del Ministero degli Interni del fondo di rotazione per un totale di 10.088.000 euro a seguito dell’approvazione, avvenuta lo scorso 18 maggio dalla Corte dei Conti, del piano di riequilibrio pluriennale.” A darne notizia è stato il sindaco di Cassino, Giuseppe Golini Petrarcone, nel corso della conferenza stampa che si è tenuta questa mattina all’interno della Sala Restagno. “Una notizia eccezionale – ha continuato il sindaco – che va oltre le nostre aspettative. Come è noto abbiamo dovuto far fronte sin dal nostro insediamento ad una situazione debitoria sostanziosa. Riconosciuti i debiti abbiamo fatto una scelta coraggiosa: evitare il dissesto ed aderire al piano di riequilibrio pluriennale che ci è stato approvato dalla Corte dei Conti. A seguito di ciò, avevamo previsto nel piano di riequilibrio un fondo di rotazione, in base al numero degli abitanti, per 9,9 milioni di euro. Il Ministero ha concesso al Comune di Cassino 188 mila euro in più. Questo è l’ennesimo riconoscimento al lungo, complesso e proficuo lavoro finalizzato al risanamento finanziario dell’Ente. Un finanziamento che oltre a rigenerare le casse comunali da sempre sofferenti, consente un risparmio per interessi su mutui e anticipazioni di tesoreria per oltre 250 mila euro. Non solo, grazie a questo provvedimento vengono liberate risorse per oltre 600 mila euro all’anno che possono essere investite sulla città. Una notizia molto positiva per tutta la città di Cassino e che dimostra la bontà di una scelta coraggiosa che abbiamo fatto con convinzione.” Ad entrare nei dettagli è stato l’assessore ai tributi del Comune di Cassino Enzo Salera che ha aggiunto: “la concessione da parte del Ministero del fondo di rotazione è un grande risultato, oltre che un’attestazione di fiducia verso la nostra amministrazione, che ci permetterà di coprire ben 5.600.000 di euro di debiti fuori bilancio e di ridurre il disavanzo. Ciò permetterà di risparmiare, solo nel 2015, ben 60.000 euro di interessi passivi, evitando di chiedere un mutuo il cui costo annuo sarebbe stato di 190.000 euro con un risparmio complessivo di circa 250.000 euro annui. Inoltre con la riduzione del disavanzo di altri 4,5 milioni di euro consentirà di liberare dal 2016 ulteriori 600 mila euro all’anno che prima erano destinati alla copertura del disavanzo. Tutte queste risorse verranno investite nei prossimi mesi per interventi di Manutenzione e Lavori Pubblici e per continuare sulla strada di rinnovamento che abbiamo intrapreso. Abbiamo fatto anni di sacrifici, ma ora stiamo raccogliendo i frutti per il bene dei nostri concittadini e di tutto il territorio, che avranno benefici in termini economici, con la possibilità in prospettiva di ridurre le tasse. Purtroppo il Comune di Cassino quest’anno avrà un taglio di trasferimenti statali di circa 2.000.000 di euro, ma nonostante questo, grazie al lavoro svolto in questi anni, saremo capaci di sopperire ai tagli del Governo, garantendo tutti i servizi essenziali come negli anni precedenti senza aggravi per i cittadini.”

12 agosto 2015 0

Incendio misterioso a Cassino distrugge ricovero di imprenditore “baraccato”

Di admin

Misterioso incendio ieri sera verso mezzanotte nella zona adiacente alla superstrada Cassino Sora dove ha trovato rifugio l’imprenditore baraccato Bruno Tomassi. Solo il caso ha voluto che non si sia consumata una tragedia. Infatti, pare che a seguito dell’incendio sviluppatosi nella baracca siano esplose diverse bombole di gpl distruggendo e scaraventando le cose presenti.

Il signor Bruno da qualche giorno è ricoverato per un problema di salute e se si fosse trovato all’interno della baracca le conseguenze dell’incendio e dell’esplosione potrebbero essere state ben diverse. Sul posto per domare le fiamme sono intervenuti i vigili del fuoco di Cassino che hanno lavorato fino alle 4.

Secondo il presidente dell’associazione Il Sole Splende per Tutti Bruno Della Corte la natura dell’incendio è dolosa e la descrive così: “Mentre Bruno Tomassi è in ospedale qualcuno selvaggiamente ha messo fuoco dove veniva a ricoverrasi, questo fuoco non solo ha creato nell’atmosfera tanto inquinamento perchè tanta plastica e tanti frigoeriferi sono andati bruciati ma si è fatta una cattiveria totale perchè c’erano documenti e oggetti personali di Bruno che sono andati bruciati”.

Ant. Nard.

12 agosto 2015 0

Firmato il decreto che autorizza l’apertura della farmacia a Caira

Di redazionecassino1

“Questa mattina il dirigente ha firmato il decreto per l’autorizzazione dell’apertura della Farmacia Comunale con sede a Caira.” A renderlo noto il sindaco di Cassino, Giuseppe Golini Petrarcone, non appena firmato il provvedimento con il quale viene assegnata la VII sede Farmaceutica Comunale. “Un atto, – ha continuato il sindaco – che segue l’assegnazione da parte della Regione Lazio, grazie al quale i residenti della popolosa frazione di Caira avranno un servizio fondamentale. Voglio, quindi, fare i migliori auguri alla dottoressa Timpani, assegnataria della farmacia, che a breve prenderà servizio all’interno della VII sede Farmaceutica Comunale. Un ringraziamento lo rivolgo al dottor Franco Ricciuti che, dimostrando grande disponibilità, dal 2007 ha garantito a Caira la gestione del dispensario farmaceutico consentendo ai cittadini di usufruire del servizio farmaceutico in modo pieno ed efficace con grande soddisfazione dell’utenza. Grazie a questo provvedimento a Caira viene assicurato un altro servizio importante che dimostra ancora una volta l’attenzione che si ha per le periferie della città.”

12 agosto 2015 0

Soccorsi due gommoni al largo della Libia, uno è affondato

Di admin

Ieri la corvetta Fenice, il pattugliatore Orione e il cacciatorpediniere Mimbelli sono stati impegnati nello stretto di Sicilia nel soccorso a due gommoni con numerosi migranti a bordo.

Nel primo intervento nave Fenice ha soccorso 119 migranti.

Il secondo gommone è stato avvistato dall’elicottero di nave Mimbelli in pattugliamento.

Viste le precarie condizioni di galleggiamento del natante, poi affondato, sono state lanciate le zattere di soccorso dal velivolo della Marina Militare e nave Fenice ha diretto verso la zona alla massima velocità soccorrendo 52 migranti.

Successivamente l’elicottero di nave Orione, in pattugliamento nella zona del secondo soccorso, ha avvistato due migranti aggrappati ad un barile. I due migranti sono stati salvati dal personale dell’elicottero e trasbordati prima su nave Mimbelli per un controllo sanitario ed infine su nave Fenice che li sbarcherà a Lampedusa in giornata.

Nave Mimbelli rimasta in zona ha continuato le ricerche di eventuali dispersi.

12 agosto 2015 0

I carabinieri celebrano il 35esimo anniversario dell’eccidio di Ponte Cetti

Di admin

Con una messa officiata nella chiesa di Ponte di Cetti dal cappellano militare della legione Carabinieri Lazio don Donato Palminteri e da padre Giuseppe Rainone, è stato celebrato ieri mattina il 35esimo anniversario dell’eccidio del brigadiere Pietro Cuzzoli e dell’appuntato Ippolito Cortellessa. Al termine della funzione, in onore dei due carabinieri caduti è stata deposta una corona di alloro sulla lapide che ricorda il luogo dell’eccidio. E’ stato ricordato anche il maresciallo maggiore Rubuano Antonino venuto a mancare, immediatamente dopo l’accaduto, a seguito di un incidente stradale durante le fasi di ricerca degli assassini.

Presenti alla cerimonia, oltre ad una nutrita rappresentanza di militari in servizio ed in congedo, autorità civili, militari e i familiari dei caduti. L’11 agosto 1980, i due militari, entrambi effettivi al nucleo operativo e radiomobile della compagnia carabinieri di Viterbo, furono trucidati in località Ponte di Cetti di Viterbo da appartenenti a pericolosa formazione eversiva che poco prima avevano rapinato una filiale della Banca del Cimino. Entrambi sono stati insigniti della medaglia d’oro al valor militare alla “memoria” e dell’onorificenza di “vittima del terrorismo” per gli alti valori morali espressi nell’attività prestata presso l’Amministrazione di appartenenza. A loro è intitolata la caserma sede del comando Provinciale Carabinieri di Viterbo.

12 agosto 2015 0

Domani sera a Gaeta il concerto di Peppe Barra

Di admin

Giovedì 13 agosto 2015, alle ore 21, sul palcoscenico dell’Arena Virgilio, in Piazza XIX Maggio, a Gaeta protagoniste saranno le emozioni dell’eccellenza napoletana: Peppe Barra in concerto, per due ore circa proporrà un repertorio che unisce favole e filastrocche popolari all’Opera Buffa, alle tammurriate, sempre con il sorriso sulle labbra e la sua innata voglia di divertirsi e divertire. Il grande artista partenopeo, interprete di una napoletanità dal sapore antico e dalle sonorità contemporanee, coinvolgerà il pubblico con le sue canzoni intrise di magia e di folclore. Capace di riuscire a parlare d’amore, di passioni, di struggimenti, di vita e di morte, in maniera particolarmente accorata e realista, ma al tempo stesso così scanzonata e poetica da toccare gli angoli più profondi del nostro cuore. Figlio d’artisti napoletani, a sua volta Peppe Barra da oltre trent’anni riempie teatri e platee, senza disdegnare partecipazioni importanti a lavori per il piccolo come per il grande schermo. Conoscitore e attento ricercatore di tradizioni popolari, Barra si dimostra particolarmente felice di contaminare i generi musicali. Il suo repertorio contiene pezzi classici e brani suoi o, di autori a lui vicini, sempre eseguiti in dialetto per dare maggiore forza al significato dei testi che hanno per tema esperienze autobiografiche. Un appuntamento da segnare in agenda, come tutti gli altri del calendario dell’ Arena Virgilio, la rassegna di musica e risate all’ombra del campanile organizzata dall’Amministrazione Comunale di Gaeta in collaborazione con Radio Spazio Blu, Labeventi e TEAME20. Da non perdere anche i prossimi: Ditelo voi e Comic Ring Show, il Musical Stelle a Metà di Alessandro Siani con Sal Da Vinci.