Giorno: 13 agosto 2015

13 agosto 2015 0

Incendio in zona Cesarelle a Piedimonte San Germano

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Incendio dalle dimensioni imponenti in zona Cesarelle in contrada Ruscito a Piedimonte San Germano. Sono giunti sul posto i volontari del gruppo protezione civile San Germano di Piedimonte. Il rogo, sviluppatesi per cause ignote, probabilmente partito dalle sterpaglie, è arrivato a minacciare un’abitazione, ha lambito delle stalle con animali. I volontari con l’ausilio di alcuni residenti hanno domato l’incendio e messo in sicurezza il luogo. Fortunatamente le fiamme non sono arrivate ad una bombola del gas. Le conseguenze avrebbero potuto essere peggiori. N. Costa

13 agosto 2015 0

Progetto del comune di Cassino primo su 137 presentati in Regione

Di admin

“50 mila euro per un altro progetto del Comune di Cassino e risultato primo, su ben 137 totali presentati, in tutta la Regione Lazio.” A dare l’annuncio il sindaco di Cassino, Giuseppe Golini Petrarcone, nel corso della conferenza stampa che si è tenuta questa mattina per presentare il progetto ‘Città Femminile – Città Plurale’ sulla sicurezza integrata. “Non solo – ha continuato il sindaco – il progetto Città Femminile – Città Plurale è risultato primo in tutta la Regione Lazio, ma è anche quello che ha ricevuto il totale del finanziamento richiesto che corrisponde, in questo caso, anche al massimo. Un altro riconoscimento all’ottimo lavoro svolto dall’Amministrazione comunale ed in particolare dei Servizi Sociali che hanno provveduto alla stesura di un progetto che si basa sulla prevenzione (primaria, secondaria e terziaria) e controllo della violenza di genere. Faccio i complimenti all’assessore Di Russo, al dirigente ed agli uffici dei Servizi Sociali capaci anche questa volta di distinguersi in positivo, ottenendo un grande risultato che contribuisce a portare avanti la nostra azione amministrativa in difesa dei diritti del cittadino.” Ad entrare nello specifico è stata l’assessore alle Politiche Sociali Stefania Di Russo che ha aggiunto: “il compito di ogni amministratore è quello di non dire mai di aver fatto abbastanza, ma di puntare sempre più in alto nell’interesse della cittadinanza. È indubbio che due anni fa, su mia iniziativa, è stato creato il centro Antiviolenza del Comune di Cassino che ha lavorato costantemente ed incessantemente grazie all’operato di volontarie selezionate con un avviso pubblico. Il Comune ha fornito la sede presso la biblioteca comunale Pietro Malatesta, ma solo la loro volontà, la loro professionalità ed onestà, oltre che la loro caparbietà tipicamente femminile, hanno reso possibile la piena funzionalità, con reperibilità telefonica h24, del centro in questi due anni. Un impegno che ha permesso di creare una vera e propria rete con le Forze dell’Ordine, le istituzioni, l’Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale, il terzo settore, la Asl, le scuole e la Polizia Locale. Una rete che è la vera protagonista di questo progetto sulla sicurezza integrata che prevede una pluralità di interventi nel trattamento della violenza di genere. Proprio questo è il motivo che ha portato alla ‘premiazione’ di questo progetto da parte della Regione Lazio. Con il finanziamento ottenuto sarà possibile avere i fondi per innanzitutto svolgere attività di informazione e prevenzione nelle scuole (il progetto prevede dei corsi di educazione alla cittadinanza responsabile e di promozione della parità di genere nella Scuola Primaria Istituto comprensivo III circolo di Cassino) con laboratori di peer education presso il Liceo Psicopedagogico della città. È prevista, inoltre, una collaborazione con il centro Astrid della Asl di Frosinone e con il dipartimento delle Pari Opportunità dell’Università di Cassino. A questo vanno aggiunti gli interventi, che devono essere concordati, all’interno della casa circondariale di Cassino con laboratori di risocializzazione con detenuti autori di reati di violenza di genere. Un progetto ben strutturato creato su fondamenta preesistenti che va a rafforzare una realtà destinata ad operare nel nostro territorio come valore aggiunto costante.” Un finanziamento che, come sottolineato dall’assessore Igor Fonte, prevede anche la possibilità di incrementare il numero di unità in servizio presso il comando della Polizia Locale di Cassino. “L’ottenimento di questo risultato – ha evidenziato Fonte – è un motivo di vanto per tutto il Comune oltre che per l’assessorato alla Polizia Locale che vede così riconosciuta l’importanza dell’ottimo servizio effettuato attraverso il Security Point. Quando si lavora con serietà ed impegno, così come questa Amministrazione continua a dimostrare, i risultati non solo vengono raggiunti, ma sono di ottima qualità e lo dimostra il primo posto ottenuto dal nostro progetto su ben 137 presentanti in tutta la Regione Lazio.”

13 agosto 2015 0

Amichevole Napoli – Latina, si riunisce il GOS

Di admin

Ieri mattina, presso la Questura, si è riunito il G.O.S. (Gruppo Operativo Sicurezza), convocato per discutere le tematiche relative all’incontro di calcio amichevole previsto per il giorno 14 agosto 2015, ore 20.30, presso lo stadio Francioni di Latina tra le squadre: U.S. LATINA – NAPOLI. Nel corso della riunione, alla quale hanno partecipato tutti gli Enti interessati, Questura, Carabinieri, Polizia Locale, Ares 118, Latina Calcio, si è discusso delle criticità da affrontare per far svolgere nella maggiore serenità possibile l’incontro. Per la circostanza il G.O.S., stante la limitata disponibilità di posti all’interno dello stadio, causa la nota chiusura della curva sud, nonché della indisponibilità della gradinata scoperta, ha deciso di adottare le seguanti misure organizzative:

• Vendita dei tagliandi ai residenti della Regione Campania solo per il settore Ospiti nel numero massimo di 450. • Vendita dei tagliandi della “Curva Nord” dello stadio ai soli residenti nei Comuni della provincia di Latina; • Vendita dei tagliandi d’ingresso del settore ospiti ai soli possessori di “Tessera del tifoso” e la sospensione del programma “porta un amico allo stadio” e di qualsiasi altra forma di fidelizzazione. • Chiusura della vendita dei tagliandi del settore ospiti alle ore 19.00 del giorno precedente la gara, mentre per i restanti settori la chiusura della vendita dovrà avvenire alle ore 13.00 del 14 agosto. • Chiusura al traffico della zona dello stadio interdetta alle auto e relativo divieto di sosta dalle ore 18.00.

Si precisa che non verranno concesse deroghe a tali limitazioni e si sconsiglia di organizzare partenze per questo capoluogo a chi non fosse in possesso di regolare biglietto, in quanto non verrà assolutamente consentito l’accesso allo stadio a chi risulterà sprovvisto di tagliando.

13 agosto 2015 0

Un successo la terza edizione della Festa della Montagna a Pico

Di admin

Un appuntamento che è entrato nel cuore dei picani e non solo. In centinaia, sfidando la pioggia, hanno preso parte alla terza edizione della Festa della Montagna che si è svolta, come da tradizione, nell’area pic nic di Fossa Rotonda a Valle Vona. Una festa popolare allietata dalle musiche e dai colori del gruppo folk “I figli delle ciocie” di Pastena e arricchita dalla voglia di stare insieme riscoprendo i sapori e i ritmi del passato. La manifestazione è ormai diventata un punto di riferimento per gli appassionati di escursioni e di buon cibo. Tutto è preparato con cura dai tanti volontari che consentono la realizzazione della festa e che hanno dato prova di grandi capacità culinarie. E il risultato è stato emozionante. Sapori d’altri tempi, un’atmosfera poetica in una cornice suggestiva hanno regalato un pizzico di magia in più alla manifestazione che è stata inaugurata da un’escursione nei luoghi cari allo scrittore Tommaso Landolfi. Alle 20 il parroco don Emanuele Secondi ha celebrato la messa in onore della Madonnina della Montagna, la cui effigie è stata collocata in una teca lo scorso anno, e poi spazio alla festa. Sagnette e ceci, pecora alla callara, pizze fritte, pannocchie arrostite e arrosticini di pecora sono stati i piatti forti della serata annaffiati con dell’ottimo vino. “I figli delle ciocie” hanno regalato divertimento e fatto ballare giovani e meno giovani. Il sindaco Ornella Carnevale e l’intera amministrazione sono stati presenti alla festa insieme al commissario straordinario del Parco regionale dei Monti Aurunci Michele Moschetta. “Crediamo molto in questa manifestazione – ha spiegato il sindaco Carnevale – perché rappresenta l’occasione per valorizzare le zone più caratteristiche di Pico e consente di ritrovare lo spirito della comunità, è bellissimo vedere giovanissimi e meno giovani collaborare e lavorare insieme per la buona riuscita della manifestazione”.

13 agosto 2015 0

In arrivo 7 unità di Polizia Penitenziaria alla casa circondariale di Frosinone

Di admin

Un’altra buona notizia per l’istituto Casa Circondariale di Frosinone “G. Pagliei” dopo varie sollecitazioni poste dalla Fns Cisl Lazio il Dipartimento Amministrazione Penitenziaria (DAP) ha disposto l’invio di 7 unità, da oggi e sino al 30 settembre c.a.,a questi devono essere aggiunte altre 5 unità trasferite definitivamente da altre regioni, per far fronte alle esigenze operative connesse all’assegnazione di detenuti appartenenti al circuito di Alta Sicurezza (AS).

Tale invio si è reo necessario poiché in questi giorni, infatti, era stata disposta la riapertura delle sezioni 5^ e 6^ (entrambe chiuse) a causa dell’arrivo di ulteriori detenuti AS, provenienti da altra Regione, per disposizione dell’Amministrazione Centrale ( Dipartimento Amministrazione Penitenziaria) .

Per la Fns Cisl Lazio l’intervento posto dal Dipartimento Amministrazione Penitenziaria è un segnale di attenzione verso l’Istituto di Frosinone ma che non basta , infatti, occorre inviare più personale, mediante la mobilità nazionale legata al termine del 170° corso Allievi Agenti del Corpo di Polizia Penitenziaria tuttora in atto e che terminerà nel mese di novembre .

13 agosto 2015 0

“Il Borgo racconta”, tantissima gente ha affollato Colle San Magno

Di admin

Erano in tantissimi, tra cui gli onorevoli Mauro Buschini e Mario Abbruzzese, il presidente della Saf Mauro Vicano, il vicepresidente del Cosilam Stefano Mosillo, i sindaci di Piedimonte San Germano Enzo Nocella, di Terelle Dino Risi, tanti altri amministratori dei comuni limitrofi, in mezzo alla fiumana di persone che ha affollato i vicoli, le piazze, i largari, le strade del centro storico di Colle San Magno per partecipare alla manifestazione “Il Borgo racconta”, l’evento per eccellenza dell’estate collacciana. Proprio in questo dedalo intricato di vie e viuzze, è stato allestito il percorso enogastronomico, con stands in cui si sono potuti gustare i succulenti piatti della tradizione locale, tutti preparati a mano dalla esperte massaie del luogo: lumache, carne, minestre, formaggi, dolci. Il tutta naturalmente accompagnato da un buon bicchiere di vino locale. Ad arricchire l’evento, la possibilità di visitare gli stands dedicati all’arte, alle fotografie storiche, ai quadri, alle sculture. Non è mancata nemmeno l’occasione per rivivere il fascino degli antichi mestieri, con maestri scalpellini, calzolai che hanno riproposto gli oggetti della loro manualità ormai scomparsa. E poi tanta musica popolare, menestrelli, artisti di strada, costumi tipici. Un lungo torpedone di musicisti con strumenti tipici della ballarella e del salterello, Il tutto in una cornice, da Piazza Umberto I fino alla Torre Medievale simbolo del paese, illuminata a giorno da un curatissimo impianto luce posizionato nei vicoli per l’occasione. Moltissimi anche gli emigrati presenti, tornati a Colle San Magno in questi giorni per le ferie. “Grazie a tutti – ha dichiarato il sindaco Di Adamo – a tutti coloro, cittadini, associazioni, Pro Loco, che si sono impegnati per la riuscita della manifestazione. Siamo stati ripagati da una presenza di visitatori oltre le attese, segno che questa manifestazione è ormai cresciuta e richiama turisti da ogni parte”.

13 agosto 2015 0

Sora piange l’ex sindaco Cesidio Casinelli

Di admin

Si è spento Cesidio Casinelli. Non aveva ancora 66 anni, un male incurabile lo ha strappato all’affetto della famiglia. Era stato un ingegnere, deputato dal 1996 al 2001 e poi Sindaco della città di Sora fino al 2010. È deceduto all’ospedale civile di Sora, dopo aver lottato contro la malattia. Tutta la Ciociaria si stringe al dolore della famiglia Casinelli. Il cordoglio arriva anche dal mondo politico nel quale Casinelli si era sempre distinto per notevoli capacità politiche, amministrative ed umane.

N.Costa

13 agosto 2015 0

Una sera di musica e poesia a Pico

Di admin

Una serata magica quella che si terrà stasera, giovedì 13 agosto, in Largo San Francesco a Pico. L’amministrazione comunale presenta la seconda edizione di “Poesia e melodia classica”. Un connubio suggestivo che non poteva mancare nell’estate picana. Un appuntamento con la cultura e con autori provenienti da ogni parte d’Italia che declameranno i propri versi davanti al pubblico che si attende numeroso. Poesia, arte e melodie si mescolano regalando emozioni e suggestioni. La manifestazione prenderà il via alle ore 21 e vedrà la partecipazione dei poeti Antonietta Perrone, Donato Rivieccio, Massimo De Santis, Domenico Ruscetta, Luigi Cipolla, Alessio Silo, Pino Pignatelli, Gino Centofante, Sara Cristallo, Fernando Della Posta, Alessandra Valente, Vincenzo Vallone, Umberto Di Leta, Aldo Carnevale, Rosalba Di Vona, Rodolfo Damiani, Giovanni Caparrelli, Gilberto Pompei, Olga Federica Pagliani, Gianfranco Cervini, Ernesto Mastropietra, Angelo Capoccia e Giuseppe Mulattieri. La declamazione delle poesie si intervallerà con esibizioni di musica classica per creare un’atmosfera particolare ed emozionante. A fare gli onori di casa sarà il sindaco Ornella Carnevale che ha voluto fortemente inserire nel programma dell’estate picana eventi culturali di alto profilo come l’evento “Poesia e melodia classica”.

13 agosto 2015 0

Carabinieri a cavallo per vigilare la pineta di Ostia

Di admin

Per tutto il periodo estivo i Carabinieri a Cavallo vigileranno la riserva di Castel Fusano. Il servizio viene disimpegnato dai Carabinieri del IV Reggimento di stanza a Tor di Quinto e completa la vigilanza dell’area, che si estende per oltre 1000 ettari, già quotidianamente sorvegliata dai Carabinieri di Ostia con pattuglie in moto e auto. Le pattuglie a cavallo, nello specifico, consentono di raggiungere sentieri e zone impervie che solo a cavallo possono essere praticati, consentendo anche di scoprire eventuali insediamenti abusivi o stranieri irregolari presenti in pineta.

L’incremento dell’attività di vigilanza e controllo nella riserva di Castel Fusano ha inoltre lo scopo di garantire la regolare fruizione agli ospiti occasionali, prevenendo in particolare i reati di tipo predatorio; prevenire la commissione di reati ambientali come gli incendi dolosi.

13 agosto 2015 0

Ufficio postale a rischio chiusura, Piedimonte si mobilita

Di admin

C’è preoccupazione a Piedimonte ed in particolare nella parte alta della città dove la chiusura dell’ ufficio postale si fa sempre più vicina. Potrebbe abbassare definitivamente le serrande il prossimo 7 settembre, stando al piano della direzione provinciale. A tale decisione i residenti del posto proprio non ci stanno. La vicenda che da tempo sta mobilitando i massimi referenti della città, ora vede anche un intervento del locale club forza Silvio. Domenico D’aguanno chiede a gran voce di rivedere tale piano ed evitare la chiusura dell’ ufficio che andrebbe a creare numerosi disagi per la comunità. N.Costa