Truffatori e falsari in azione, coppia arrestata a Cervaro

Truffatori e falsari in azione, coppia arrestata a Cervaro

26 agosto 2015 0 Di admin

Possesso e fabbricazione di documenti di identificazione falsi, ricettazione, possesso di carte di credito clonate, sostituzione di persona e false dichiarazioni a P.U. sono i reati contestati dai carabinieri della compagnia di Cassino ad una 24enne e un 23enne residenti nell’hinterland partenopeo.
La coppia arrestata, ha tentato di prelevare del denaro presso l’ufficio postale di San Vittore del Lazio, cosa che non riusciva poiché il direttore insospettito, non dava corso all’operazione in attesa di verificare la regolarità dei documenti. Successivamente si recavano presso l’ufficio postale di Cervaro dove tentavano di effettuare un altro prelievo di contanti.
I militari della Stazione di Cervaro, allertati dai direttori delle due agenzie, intervenivano immediatamente sul posto, bloccando la donna ancora presente nell’agenzia che attendeva di ricevere la somma di 1500 euro richiesta. La giovane, alla richiesta dei militari, esibiva la carta d’identità utilizzata per eseguire l’operazione di prelievo, risultata contraffatta ed intestata ad una 27enne del frusinate. Il complice, invece, veniva bloccato all’esterno dell’agenzia subito dopo essersi disfatto di un involucro contenente numerosi documenti falsi, prontamente recuperati da un vigile urbano del luogo che aveva assistito alla scena.
I due, sottoposti a perquisizione personale e veicolare, sono stati trovati in possesso di ulteriori 4 carte d’identità; 4 tessere sanitarie; 6 carte Bancoposta; 2 assegni bancari, il tutto intestato a persone risultate inesistenti e sottoposto a sequestro.
Inoltre, in tasca al 23enne, è stata rinvenuta la somma contante di 2700 euro, presumibilmente provento di altre truffe.
I primi accertamenti consentivano di appurare che gli stessi, mediante l’utilizzo dei suddetti documenti contraffatti, avevano tentato di prelevare somme di denaro da conti correnti intestati a persone inesistenti.
Il giovane, inoltre, è stato trovato in possesso di una patente di guida risultata contraffatta e le successive verifiche permettevano di scoprire che lo stesso non aveva mai conseguito il documento di guida, motivo per cui è stato deferito altresì per guida senza patente e l’autovettura in loro possesso, è stata sequestrata poiché risultata priva di copertura assicurativa. Gli arrestati sono stati ristretti presso le camere di sicurezza della Compagnia di Cassino su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, in attesa del rito direttissimo che sarà celebrato nelle prossime 48 ore.