Giorno: 2 settembre 2015

2 settembre 2015 0

Frosinone Roma, duemila biglietti per i romanisti, ma si teme per il flusso di tifosi senza tagliando

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Frosinone Roma, 2mila biglietti per i tifosi ospiti ma si teme che non possano bastare

Duemila e neanche uno di più, sono i biglietti messi a disposizione per i tifosi romanisti per la terza giornata di campionato che vedrà giocare sul campo comunale, Frosinone Roma prevista per il 13 settembre. “I tagliandi spetteranno ai tifosi romanisti, in possesso della tessera del tifoso, residenti a Roma” ha detto il questore Filippo Santarelli che ha partecipato questa mattina al tavolo provinciale in prefettura per l’ordine e la sicurezza pubblica e che aveva come unico punto all’ordine del giorno i provvedimenti da adottare per mettere a punto la macchina organizzativa composta dalla varie istituzioni in vista della partita. L’entusiasmo per la vittoria con la Juventus, la vicinanza alla Capitale fa ipotizzare e temere che a Frosinone il 13 potrebbero arrivare molti più tifosi di quanti lo stadio ne possa accoglie generando così pericoli per la sicurezza pubblica. Per l’occasione il Prefetto ha ordinato il divieto di trasferta per i non possessori di biglietto. Significa che i tifosi che si avvicineranno allo stadio rimedieranno un Daspo o una denuncia per inosservanza del decreto prefettizio. Disagi previsti anche per i cittadini per via delle chiusure di strade al traffico. “La serie A è uno splendido palcoscenico, ma comporta anche grossi sacrifici che, ne sono certa – ha detto il prefetto Emilia Zarrilli – i cittadini sapranno affrontarli con pazienza per offrire, nell’occasione in cui tutti i media avranno gli occhi puntati su Frosinone, la migliore immagine della città”. Er. Amedei

2 settembre 2015 0

No alla chiusura dell’ufficio postale a Sant’Oliva di Pontecorvo

Di admin

Ore decisive per salvare l’ufficio postale della Frazione di S.Oliva, il sindaco Anselmo Rotondo e l’intera amministrazione comunale in prima linea al fianco dei cittadini. “Sono in costante contatto con i vertici provinciali e nazionali di Poste Italiane, ai quali ho inviato una dettagliata missiva nella quale ho palesato i gravi disagi alla cittadinanza nel caso verrà chiuso l’ufficio postale di S.Oliva. Ho rappresentato i gravi disagi per gli oltre 800 residenti della zona, in primis il fatto che i tanti anziani dovrebbero percorrere 5 chilometri per raggiungere il primo ufficio postale più vicino che è quello del rione Pastine. L’amministrazione comunale pur di mantenere in vita l’ufficio postale è disposta a concorrere alla gestione economica dello stesso, offrendo il locale di proprietà comunale, oppure accollandosi il pagamento dei canoni di locazione. Questo è quanto proposto al presidente di Poste Italiane Luisa Todini, venerdì ci sarà il consiglio di amministrazione ultimo a seguito del quale ci sarà il verdetto. Se la risposta sarà positiva e l’ufficio riaprirà i battenti saremo lieti di ringraziare i vertici di Poste. In caso contrario, di concerto con il comitato spontaneo sorto a S.Oliva, metteremo in campo azioni pacifiche di protesta e avvieremo come ente comunale un procedimento di annullamento al Tar di Latina. La problematica è stata discussa ampiamente in piazza a S. Oliva martedì dove c’è stata l’assemblea pubblica, che si è svolta in un clima di collaborazione tra tutti gli intervenuti”, ha affermato il sindaco Anselmo Rotondo.

2 settembre 2015 0

Ladro di deodoranti “beccato” in supermercato a Cassino

Di admin

E’ stato sorpreso dal direttore del supermercato Conad in via Casilina nord a Cassino con il gilet farcito di deodoranti. Così, stamattina, nel supermercato alle pendici di Montecassino, è nato un mezzo parapiglia tra i due uomini fino a quando il taccheggiatore non è stato convinto ad aspettare l’arrivo dei carabinieri. Sarebbero decine i deodoranti che aveva trafugato dagli scaffali, merce che quasi certamente sarebbe finita sul mercato nero o nei borsoni dei venditori ambulanti. Er. Amedei

2 settembre 2015 0

Ancora incendi boschivi a Villa Santa Lucia, rogo spento grazie ad elicottero

Di admin

È stato prontamente domato l’incendio che nel pomeriggio aveva preso vigore a Villa Santa Lucia. Questa volta le fiamme hanno coinvolto la zona tra il centro del paese e il convento della Madonna delle Grazie. Per spegnere l’incendio è stato necessario l’intervento di un elicottero. Quest’ estate è stata davvero difficile per Villa Santa Lucia che costantemente si trova a fronteggiare il pericolo incendi. Attivo il gruppo on line “attenzione brucia”, ideato da Antonio Vizzaccaro e formato da molti cittadini che monitorano il territorio al fine di evitare lo sviluppo dei roghi, le ripartenze e consentire l’individuazione di eventuali piromani. Nei giorni scorsi tale sinergia ha consentito che un piccolo incendio assumesse proporzioni preoccupanti e mettesse in pericolo case, persone e vegetazione. Natalia Costa

2 settembre 2015 0

Spendita di banconote false, 43enne marocchino in manette a Sora

Di admin

È stato arrestato un marocchino di 43 anni a Sora per spendita di banconote false. Aveva con sé diverse banconote da 50 euro con la medesima matrice. L’uomo dapprima si è fermato in un bar dove ha pagato la consumazione con una prima banconota falsa. Poi si è allontanato per le strade della città. Appena gli esercenti si sono resi conto dell’ accaduto, hanno avvisato le forze dell’ordine. L’uomo è stato fermato nei minuti successivi con il resto appena ottenuto nel bar e con altre banconote probabilmente pronte ad essere piazzate. N.Costa

2 settembre 2015 0

Prostituzione, nuovi controlli della polizia. Sullo stradone Asi ancora rumene

Di admin

Non si allenta l’attività della Polizia di Stato contro il fenomeno dello sfruttamento della prostituzione. Secondo infatti le direttive del Questore Santarelli, che punta sulla prevenzione, e dopo un attento monitoraggio delle aree a rischio, viene predisposto un mirato servizio con l’impiego delle pattuglie volanti, del Reparto Prevenzione Crimine Lazio e del personale della Divisione Anticrimine. Dopo gli arresti dei mesi scorsi che hanno assicurato alla giustizia i capi dell’organizzazione dedita allo sfruttamento della prostituzione, la Polizia di Stato prosegue la propria attività finalizzata a debellare l’increscioso fenomeno. Sono state rintracciate 8 cittadine rumene di età comprese tra i 18 e i 30 anni che lungo lo stradone ASI, in abiti succinti, sono dedite alla prostituzione. Le giovani sono state identificate ed emesso per 6 il provvedimento di rimpatrio mentre per le altre 2 è scattata la denuncia per inosservanza al foglio di via obbligatorio. Proseguirà anche nei prossimi giorni l’attività della Polizia di Stato contro il fenomeno dello sfruttamento della prostituzione.

2 settembre 2015 0

Prima festa popolare degli anziani, si svolgerà a Sora

Di admin

Tutto è pronto per la prima festa popolare degli anziani. Ad organizzare la manifestazione che si svolgerà a Sora nei giorni 5 e 6 settembre, l’ associazione culturale popolare degli anziani di Sora con il patrocino del Comune di Sora. L’appuntamento è in piazza S.Restituta. Il presidente Franco Meglio e Concetta Ciriello segretaria dell’associazione precisano che si tratta di una festa non diretta soltanto ai rappresentanti della terza età ma aperta a tutti: famiglie, giovani e bambini. Obiettivo della manifestazione è sensibilizzare le nuove generazioni a favorire l’incontro, il dialogo e lo scambio culturale con la terza età. N.Costa

2 settembre 2015 0

Tradito dal cambio automatico a Cassino, finisce con la macchina in… vetrina

Di admin

E’ stato tradito dal cambio automatico ed è finito nella vetrina di un negozio in pieno centro a Cassino. Protagonista della vicenda è un 78enne di Cassino che questa mattina si è messo alla guida di una Mercedes Classe A di proprietà di un suo parente. Non avvezze al cambio automatico, avrebbe confuso il predale di freno ed acceleratore, finendo per salire prima su un marciapiedi e, nonostante tirasse il freno a mano per fermare la vettura, si è parzialmente infilato nella vetrata di un negozio che aveva ancora la saracinesca abbassata. L’uomo ha riportato ferite lievi ed è stato trasportato in ospedale. Sul posto, per i rilievi, sono intervenuti i vigili urbani di Cassino diretti dal loro comandante Alessandro Buttarelli. Foto Alberto Ceccon

2 settembre 2015 0

Un mese fa lo schianto con lo scooter ai Panaccioni, questa notte è morto Renato Di Ponio

Di admin

Renato non ce l’ha fatta. La notizia è arrivata stamattina a Sant’Angelo dove da un mese si nutriva la speranza che Renato Di Ponio, 53 anni, desse segnali di ripresa. Segnali che non sono arrivati, anzi, le condizioni del tprofessionista sono andate via via peggiornado fino a questa notte quando i medici dell’Umberto I di Roma, che lo avevano in cura dal 5 agosto, ne hanno costatato il decesso. Renato era rimasto gravemente ferito nel pomeriggio del 5 agosto (Leggi qui) in un incidente stradale avvenuto durante una festa rionale nella località Panaccioni. L’uomo era salito in sella al suo scooter e alcune centinaia di metri dopo aver salutato i suoi amici, si è schiantato riportando ferite gravissime. Immediatamente è stato elitrasportato in ospedale a Roma dove questa notte è venuto a mancare. Er. Amedei

2 settembre 2015 0

Schianto contro le mura dell’abbazia di Casamari, tre albanesi feriti

Di admin

Hanno perso il controllo della loro auto, probabilmente a causa di un colpo di sonno, e si sono schiantati contro le mura dell’abbazia di Casamari a Veroli. E’ accaduto poco prima delle 7 di questa mattina a tre cittadini albanesi, due di 32 e un di 33 anni, che viaggiavano su una Alfa 156. In seguito all’impatto, sono rimasti incastrati tra le lamiere dell’auto. Per liberarli sono intervenuti i vigili del fuoco di Frosinone e affidati agli operatori del 118 che li hanno trasportati, due a Frosinone ed uno a Sora. Uno dei due ricoverati allo Spaziani di Frosinone è in prognosi riservata. Del caso se ne stanno occupando i carabinieri della radiomobile di Alatri che, oltre ai rilievi del caso, valuteranno anche le condizioni psicofisiche del conducente. Per il muro dell’abbazia, solamente una lieve scalfitura. Er. Amedei