Giorno: 14 settembre 2015

14 settembre 2015 0

Malore in mare, 49enne in barca rimorchiato in porto da peschereccio a Gaeta

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Lo hanno notato alcuni pescatori disteso sulla sua barca nell’area della mitilicultura nel Golfo di Gaeta. Dal peschereccio lo hanno chiamato piu volte e, non avendo risposta, e senza dare segni di vita, lo hanno rimorchiato fino lla banchina mentre nella zona arrivava anche una vedetta della guardia costiera di Gaeta. Poco dopo le 17 il 49enne di Gaeta era sul molo soccorso dagli operatori del 118 che stanno tentando di rianimarlo. Le sue condizioni sono disperate a causa, a quanto pare, di un malore.

14 settembre 2015 0

Si tuffano dal Pozzo del Diavolo a Gaeta, 20enne salvato dai vigili del fuoco

Di admin

Si sono lanciati dalla rupe di Gaeta che sta nei pressi del Pozzo del Diavolo e uno di loro non è riuscito più a risalire. A salvarlo sono stati i vigili del fuoco di Gaeta allertati dall,altro tuffatore che è riuscito a risalire gli scogli e a raggiungere il telefonino. I due, poco piu che 20enni, si lanciavano dagli scogli alti circa 15 metri in un mare dalle condizioni proibitive. Portato a terra il giovane è stremato ma in buone condizioni.

14 settembre 2015 0

Tenta di farla finita in un parcheggio pubblico a Fiuggi, ma i carabinieri tagliano la corda e lo salvano

Di admin

La sua vita era letteralmente appesa ad un filo, anzi ad una fune, quella che lo strava strangolando se i carabinieri non l’avessero tagliata. Si era appena lanciato e penzolava nel vuoto con una corda al collo. Cosi i carabinieri della radiomobile della compagnia di Alatri, questa notte, hanno salvato un 39enne di Anagni. Un delusione amorosa lo aveva spinto al disperato gesto che stava compiendo all’interno di un oarcheggio pubblico di Fiuggi. L’uomo aveva legato la corda ad una trave metallica ed era salito su un muretto. Quando i carabineiri lo hanno trovato si era appena lanciato ed è stato provvidenziale l’intervento dei militari che hanno tagliato la corda prima che fosse troppo tardi. Affidato alle cure degli operafori del 118 è stato portato in ozpedale a Frosinone dove, una volta rinsavito ha ringraziato i carabinieri che gli hanno salvato la vita.

14 settembre 2015 0

Il Movimento per Cassino a 5 Stelle dice no alla funivia

Di admin

Dal Movimento per Cassino a 5 Stelle riceviamo e pubblichiamo: Petrarcone è stato eletto per attuare il programma elettorale votato dagli elettori, tra cui c’erano come punti principali l’approvazione del PRG, il rispetto della legalità, la trasparenza, l’efficienza della macchina amministrativa, la partecipazione dei cittadini alle scelte strategiche a partire dal bilancio partecipato, la salvaguardia del verde pubblico e delle aree verdi in generale a partire dalla villa comunale, la manutenzione del territorio per renderlo vivibile e presentare ai turisti una città più accogliente. Ebbene dopo quattro e passa anni l’approvazione del PRG è naufragata, la legalità, la partecipazione, la salvaguardia del verde e la valorizzazione della villa comunale sono rimasti titoli vuoti, annunci e nient’altro. Però il buon Peppino, consigliato da fedelissimi che poco hanno a che vedere con gli interessi di Cassino, si è messo in testa di realizzare qualcosa. E, anzichè pensare alle opere fattibili dal primo giorno di consiliatura, è stato in tutt’altre faccende affaccendato e ha lasciato che piano piano la macchina amministrativa annaspasse sempre di più e i vari politici di maggioranza facessero a gara per portare acqua al proprio orticello. Poi, resosi conto che il tempo passava e non aveva realizzato granchè, si è messo in testa la funivia, opera non prevista nel programma elettorale e che fa a pugni con i principi dello stesso. Un’opera del genere senza il consenso dei cittadini non si può nemmeno ipotizzare. Come Movimento per Cassino a 5 Stelle, chiediamo a Petrarcone di fermarsi e indire un referendum cittadino o meglio, di indicare al primo punto della sua prossima campagna elettorale la realizzazione della funivia e misurarsi con la volontà del popolo di Cassino. Noi siamo certi che i cassinati non vogliono far realizzare un’opera inutile e dannosa per la città, il turismo e l’intera economia. Pertanto, annunciamo che daremo battaglia su tutti i fronti e adiremo tutte le istanze possibili per evitare manovre poco chiare sul coinvolgimento di tutti gli Enti superiori, sia quelli preposti alla modifica della viabilità che impedirebbe il libero accesso all’Abazia, che quelli deputati al controllo dei tanti vincoli cui sono sottoposti il Monumento Naturale di Montecassino e le sorgenti del Gari.

14 settembre 2015 0

Laurea honoris causa per don Antonio Mazzi

Di admin

L’Università degli Studi di Cassino e del Lazio meridionale conferirà la Laurea magistrale Honoris causa in Scienze pedagogiche a don Antonio Mazzi martedì 22 settembre presso l’Aula magna del Campus universitario di Cassino. Il fondatore di Exodus, 86 anni, grazie all’iniziativa intrapresa dal Rettore Ciro Attaianese, riceve l’importante riconoscimento dopo una vita dedicata ai giovani, all’educazione, ai più deboli. Nel pomeriggio dello stesso giorno, la comunità Exodus di Cassino sarà aperta a tutti coloro che vorranno conoscere da vicino le persone, le attività, la struttura che da 25 anni ospita una straordinaria esperienza educativa.

14 settembre 2015 0

La coppa Rioni dedicata a Diego Risi resterà un anno nella sua cameretta

Di admin

La coppa Rioni resterà un anno nella cameretta di Diego Risi. Il giovane, scomparso prematuramente due anni fa ed appassionato di sport, è sempre nei pensieri dei suoi coetanei e amici di Villa Santa Lucia, che hanno deciso di compiere questo atto di grande affetto. Nei giorni scorsi infatti si è disputata la Coppa Rioni a Piumarola che ha visto scontrarsi in un clima di festa e divertimento le squadre delle contrade del paese in un torneo di calcetto. La squadra che ha conquistato la Coppa è stata quella dei Luighi. Proprio gli atleti vincitori hanno voluto consegnare il trofeo alla famiglia Risi per ricordare il giovane Diego. Tutti insieme, unendosi al folto gruppo di amici più intimi di Diego e agli organizzatori della manifestazione, hanno sistemato la Coppa nella cameretta e hanno simbolicamente riabbracciato un amico. La coppa l’anno prossimo sarà nuovamente utilizzata come premio per il torneo. Infatti da regolamento il trofeo diventa definitivamente di una contrada solo dopo tre vittorie consecutive. N. Costa

14 settembre 2015 0

Arte, storia, sapori e libri al Castello di Piedimonte

Di admin

Grande attesa per la manifestazione che si svolgerà nella suggestiva cornice del Castello dei conti di Aquino a Piedimonte San Germano. L’appuntamento per rassegna dal titolo “Piedimonte tra arte, storia e sapori” è il 19 e 20 settembre. Una due giorni dedicata alla degustazione, promozione e valorizzazione di prodotti tipici locali. Ma non solo perché ci sarà spazio anche per la cultura con una particolarissima mostra fotografica curata dall’appassionato collezionista ed esperto di storia locale Antonio Vignola e con la manifestazione “libri al Castello” curata dall’ associazione Antares. Nell’ ambito della rassegna Piedimonte tra arte, storia e sapori ci sarà quindi anche la presentazione di alcuni libri scritti da autori ciociari e pedemontani. Il percorso enogastronomico è stato organizzato dall’ amministrazione comunale targata Enzo Nocella. Piatti tipici, musica e festa per la valorizzazione della cultura e le tradizioni locali per un appuntamento da non perdere. N. Costa