Giorno: 17 settembre 2015

17 settembre 2015 0

Trova 400 euro al mercato di Frosinone e le restituisce al commerciante straniero che li aveva persi

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Trova portafogli con quattrocento euro al mercato di Frosinone e lo restituisce al commerciante straniero che lo aveva perso. È accaduto questa mattina poco dopo le 11 ad una donna di Alatri che  ha visto un portafogli cadere dalla tasca di un ragazzo che correva. il tempo di raccoglierlo e il ragazzo è scomparso prima che la donna potesse chiamarlo e avviarlo. All’interno c’erano almeno 400 euro. La donna lo ha cercato per il mercato, trovandolo alla sua bancarella di commerciante ambulante di abbigliamento. Gli ha chiesto, quindi del suo portafogli e il giovane di colore è sbiancato nell’accorgersi che non lo aveva più. lo ha quindi rassicurato consegnandogli portafogli e soldi  e ricevendo in cambio gratuite e una maglietta. 

17 settembre 2015 0

Il museo di Aquino intitolato a Khaled Al Asaad, l’archeologo siriano ucciso dall’Isis

Di admin

Il museo di Aquino porterà il nome di Khaled Al Asaad. Venerdì 18 settembre alle ore 16.30 è in programma la cerimonia di intitolazione all’archeologo siriano impegnato per la difesa del patrimonio della città di Palmira, ucciso dall’ Isis nello scorso agosto. Alla manifestazione parteciperà il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, Claudio Cristallini dirigente area servizi culturali , il sindaco di Aquino Libero Mazzaroppi e Marco  Germani direttore del museo. Ci saranno anche degli intermezzi musicali curati dal maestro Angelo Mirante. Inoltre saranno presentati gli spazi espositivi della collezione Spezia- Pelagalli e il monumento Eppanio Filone. L’intitolazione arriva dopo che nei mesi scorsi il museo ha riconquistato l’ambito marchio di qualità. Molti dei musei del Lazio – dichiara il direttore della struttura museale aquinate Marco Germani – organizzeranno domani iniziative per commemorare l’archeologo siriano. Alcuni daranno temporaneamente il suo nome alla propria struttura. Solamente l’intitolazione del museo di Aquino è permanente. Nella cerimonia di domani, che prevede anche la partecipazione del presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, saranno inaugurate anche altre due ali espisitive, in una delle quali sarà esposto un frammento funerario romano che torna ad Aquino dopo circa un secolo”.    Natalia Costa

17 settembre 2015 0

Folle sui balconi per assistere alle partite del Frosinone, il questore: “Serve buonsenso”

Di admin

Il questore di Frosinone Filippo Santarelli invita alla prudenza e al buonsenso i tifosi della squadra Ciociara che ssistonomalle partite del Matusa dai balconi di casa. Lo stadio è in una zona densamente popolata e al centro di tanti palazzi. Sabato scorso alla partita contro la Roma, diverse centinaia di persone hanno assitito di balconi, terrazzi e solai dei palazzi del circondario. Il questore di Frosinone aveva inizialmente parlato di diffida agli amministratori per evitare il fenomeno giustificando il provvedimento come un atto di pubblica sicurezza per evitare incidenti. “Non intendevo diffida nel senso giuridico amministrativo ma una forma di invito al buonsenso – dichiara Santarelli – questo aspetto rappresenra una criticità che abbiamo voluto evidenziare. Tutti abbizmo visto quante persone erano sui balconi e sui solai anche sesenza protezioni. Non possiamo dire ai proprietari di balconi di nin sostare sulle loro proprietà e neanche possimo dire loro di non portare amici. Possiamo però invitarli alla pridenza affinchè si assicurino che la struttura possa reggere al peso di così tanta gente. Strutturalmente è una valutazione che non compete me mavigili del fuoco e tecnici del comune. A me preme invitarli alla prudenza e ad evirare di lanciare cose o insulti ai tifosi ospiti, in particolare a quelli che abitano nei pressi della curva sud dove sabato scorso sono enrrati i tifosi della Roma. In quel casoè in gioco la pubblica sicurezza e potremko prendere provvedimenti”. 

17 settembre 2015 0

Fermato e denunciato l’esibizionista di Cassino. Mostrava le parti intime a donne

Di admin

La prima segnalazione era arrivata al Commissariato di Polizia di Cassino alla fine dello scorso mese di luglio, quando una donna aveva chiamato il 113 per segnalare che un uomo a bordo di un’auto le si era avvicinato in pieno centro cittadino e, rivolgendole pesanti apprezzamenti, si toccava le parti intime. La donna aveva fornito agli agenti di Polizia sia una descrizione dell’uomo che dell’auto sulla quale viaggiava che presentava delle particolarità. Nei giorni successivi giungevano all’Ufficio di Polizia altre segnalazioni dello stesso tipo questa volta in zona Università. Gli uomini della Polizia di Stato si mettono sulle sue tracce. Poliziotti in borghese si muovono intorno agli ateneei della città martire e nelle principali vie cittadine. Giorni di pattugliamento, ma nessun avvistamento: fino a questa mattina. Proprio vicino all’Università i poliziotti in borghese notano, nascosto dietro un albero, un uomo che, al passaggio delle studentesse, mostra evidenti segni di oscenità. Si avvicinano e lo bloccano. Gli agenti trovano anche la sua auto e la corrispondenza con le informazioni fornite nei mesi passati non lascia adito a dubbi. Per lui, un quarantasettenne del posto, scatta la denuncia e dovrà rispondere davanti al giudice di atti osceni in luogo pubblico. (nella foto da sinistra il primo dirigente Marrazzo, la dirigente del commissariato di Cassino Rapetti, il questore Santarelli e il dirigente della mobile Bianchi)