Giorno: 20 settembre 2015

20 settembre 2015 0

Fardelli su facebook annuncia la sua candidatura a sindaco con la benedizione di Zingaretti

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

La notizia arriva direttamente da Facebook, Marino Fardelli,  cosigliere regionale di maggioranza si candida a sindaco per le elezioni della prossima primavera. La notizia era nell’aria e giunge oggi dopo numerosi appuntamenti in questi giorni sul territorio di Nicola Zingaretti presidente della regione Lazio che, in compagnia di Fardelli che gli faceva da apripista, ha presenziato a diverse iniziative. Il segnale sembra essere chiaro: Fardelli è il candidato di Zingaretti creando così suovi scenari nel centosinistra e nel Pd in particolare.

Ermanno Amedei

20 settembre 2015 0

La Rocca Janula inaugurata da Gattinoni tra mille domande

Di admin

Dopo ventanni la Rocca Janula avrà una propria ed ufficiale riapertura. Sembrerebbe una notizia bella ma chi alza lo sguardo verso il Colle Janulo si pone qualche domanda. Vorremmo sapere in che modo è stato concordato l’evento di un noto marchio di una azienda privata (Gattinoni) in un monumento soggetto a vincoli del Ministero per i beni Culturali? Di conseguenza ci vien da chiedere se il monumento è stato affittato e per quanto? Ci ricorderemo sicuramente dei problemi sorti dopo il concerto dei Rolling Stones a Roma? Inoltre, spolverando tra i ricordi recenti e spulciando tra le foto facebook dei tanti che in modo non del tutto chiaro hanno visitato il cantiere di Rocca Janula, chiediamo ancora: a che punto sono i lavori, se il sito è fruibile ed se detiene tutte le condizioni di sicurezza per ospitare modelle, artisti, musicisti, curiosi, turisti e cittadini? Infine chiediamo speranzosi: ma dopo l’evento di moda il monumento sarà aperto al pubblico? In autunno si sa che il tempo metereologico è ballerino e spesso cambia e che il cambiamento repentino di temperatura può portare rafffreddamenti e febbri. Non è che la velocità con la quale si è pensato ed organizzato tale evento rischia di essere come un malanno fuoristagione? Fastisioso, spossante e svilente?

GrEg

20 settembre 2015 0

Schianto in moto sulla strada per l’Abruzzo, muore 44enne di Veroli

Di admin

Fernando Iacovissi, 44 anni di Veroli, è morto nella tarda mattinata di oggi, in un tragico incidente avvenuto sulla strada Statale 509 poco dopo il passo di Forca D’Acero, nel territorio del comune di Opi. La mattinata era cominciata nel migliore dei modi. L’autunnoha concesso oggi una splendida giornata di sole, una condizione climatica ideale per una gita in moto tra amici. Partenza da Veroli, il gruppo si è diretto nel Sorano e poi a San Donato Valcomino, inerpicandosi per la magnifica e panoramica strata amata da ogni motociclista, ma anche tristemente nota agli stessi per tragedie come quella che si è consumata appena dopo le 12. Il gruppo aveva da poco superato il confine tra Lazio e Abruzzo quando la moto di Fernando, padre di due figli e apprezzato meccanico di ciclomotori, si è scontrato frontalmente con un’auto. L’impatto violentissimo non hz dato margini di sopravvivenza al 44enne deceduto sul colpo. Sul posto gli operatori del 118 che hanno potuto solamente costatare il decesso. Poi sono arrivati anche i carabinieri della compagnia di Castel di Sangro che si sono occupati, invece, di veicolare il traffico. Ermanno Amedei

20 settembre 2015 0

Si perde sulle montagne di Trisulti, 74enne trovato in un “letto di foglie”

Di admin

Settantaquattro anni, con il cellulare scarico, si è perso sulle montagne di Trisulti. L’uomo di Collepardo è uscito ieri mattina per una passeggiata in montagna in una zona che non conosceva. A Trisulti, per riscendere, ha srguito un sentiero diverso consumando la carica del telefonino facendo foto. Dopo ore di cammino ha capito di essersi perso e con il calare della sera, perdendo anche la cognizione del tempo, ha cercato rifugio sotto un albero, coperendosi di foglie, per superare la notte. Per sua fortuna, però, i parenti avevano lanciato l’allarme e sulle sue tracce, gia da qualche ora prima che facesse notte, c’erano circa 50 soccorritori, tra vigili del fuoco, carabinieri, forestali e volontari di protezione civile. A mezzanotte circa, lo hanno trovato nel suo improvvisato rifugio ormai rassegnato a passare la notte all’addiaccio. Trasportato in ospedale ad Alatri, è stato giudicato in buone condizioni fisiche. L’uomo ha ringraziato i soccorritori.

20 settembre 2015 0

Soccorsa dai pompieri 70enne in via Garigliano a Cassino

Di admin

Paura, questa mattina, per una 70enne di Cassino che abita in via Garigliano. La donna non rispondeva al telefono e neanche al citofono. Per questo sono stati allertati i vigili del fuoco e una ambulanza del 118. Per raggiungere il balcone del terzo piano i pompieri hanno adoperto l’autoscala e, una volta saliti, sono entrati trovando la donna riversa a terra, colta da malore. Immediatamente è stata soccorsa e trasportata in ospedale. er. Amedei

20 settembre 2015 0

Trovato con 4 piante di marijuana e decespugliatori rubati, 35enne arrestato a Pontecorvo

Di admin

Ieri sera a Pontecorvo i carabinieri del N.O.R.M. hanno arrestato in flagranza di reato un 35enne del posto perchè ritenuto responsabile di “coltivazione e detenzione illecita di sostanze stupefacenti del tipo marijuana, furto aggravato e ricettazione”.

I carabinieri durante una perquisizione domiciliare hanno rinvenuto 4 piante di marijuana alte circa un metro, 2 involucri di cellophane contenenti rispettivamente 440 grammi e 360 grammi di marijuana, 1 bilancio elettronico di precisione e 5 decespugliatori ritenuti provento di furti.

I carabinieri inoltre hanno accertato che l’uomo aveva realizzato un allaccio abusivo alla rete elettrica per utilizzare illecitamente energia dalla società fornitrice. Tutto il materiale trovato è stato sottoposto a sequestro mentre il 35enne è stato associato presso la casa circondariale di Cassino.

20 settembre 2015 0

Piantagione di marijuana sequestrata a Caianello

Di admin

In località boschetto a Caianello vicino la strada interpoderale della s.p. 329 i carabinieri di Teano insieme ai carabinieri di Vairano Scalo e Pietramelara e quelli del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Capua hanno scoperto in un fondo agricolo una piantagione di 155 piante di marijuana.

Le piante avevano un’altezza media di circa 2 metri e 20 per un peso complessivo di 220 chili. Il valore stimato della droga è di circa 1 milione di euro. La piantagione era irrigata con un capillare impianto di irrigazione. I carabinieri hanno recuperato gli attrezzi utilizzati per la coltivazione. Il terreno è risultato intestato ad una donna del posto estranea ai fatti. I carabinieri stanno indagando per poter risalire agli autori.

20 settembre 2015 0

Beccato dai carabinieri a cedere hashish, 31enne ai domiciliari a Sant’Elia

Di admin

A Sant’Elia Fiumerapido i carabinieri hanno arrestato in flagranza del reato di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti, un 31enne del luogo, che veniva bloccato all’interno della villa Comunale, subito dopo aver ceduto 9 grammi di hashish ad un 20enne, anch’egli residente a Sant’Elia. Nel corso della susseguente perquisizione domiciliare, i carabinieri hanno rinvenuto altri 7,60 grammi di hashish, un bilancino di precisione, n. 7 coltelli utilizzati per il taglio della sostanza stupefacente, che venivano sottoposti a sequestro, nonché:

– un caricatore contenente 5 cartucce calibro 36, svuotate della carica;

– n. 7 ogive di cartucce da guerra;

– n. 3 cartucce per pistola da guerra cal. 42 WCC;

– una cartuccia da guerra svuotata della carica cal. 36;

– una cartuccia a palla cal. 12 per arma comune da sparo;

– una bomba a mano, tipo ananas, vuota.

Il suddetto munizionamento, che veniva sottoposto a sequestro, era illegalmente detenuto dallo stesso poiché privo di autorizzazione di polizia, motivo per il quale, l’arrestato, veniva anche denunciato alla Procura di Cassino. Dopo le formalità di rito, come da disposizione dell’Autorità Giudiziaria, l’arrestato è stato ristretto in regime degli arresti domiciliari presso l’abitazione di residenza.

20 settembre 2015 0

Scoperta e disarticolata una casa dello spaccio a Frosinone

Di admin

Proseguono senza sosta i servizi volti a contrastare l’increscioso fenomeno dello spaccio di stupefacenti, e lì in una di quelle aree considerate a rischio, dove più facilmente la criminalità può annidarsi, che il Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Frosinone ha operato. I militari della benemerita, avuta notizia che all’interno di un appartamento dell’Ater, abusivamente occupato, veniva svolta attività di spaccio, hanno circondato una palazzina di edilizia popolare sita in viale Parigi, zona Casaleno, e con fermezza, hanno fatto accesso nell’abitazione, al cui interno hanno scoperto una vera e propria base dello spaccio, tant’è che sono stati rinvenuti e sequestrati:

· circa 90 dosi di “cocaina”, per un peso complessivo di oltre 30 grammi;

· oltre 100 bustine in cellophane e n.2 ovuli contenenti “hashish” per un peso complessivo di quasi tre etti e mezzo;

· circa 50 bustine in cellophane contenenti “marijuana” per un peso complessivo di poco inferiore ai 100 gr.;

· la somma contante di quasi 2000, provento dell’attività illecita.

· diversa documentazione attestante lo spaccio;

Un vero e proprio market della droga pret a porter finito nelle mani degli investigatori che hanno inflitto così un colpo veramente forte all’illecito mercato dello spaccio, tra stupefacente e denaro il valore del sequestro infatti supera i 10.000 euro. Al termine delle operazioni l’appartamento veniva riconsegnato all’Ater.