Giorno: 26 settembre 2015

26 settembre 2015 0

Ruba un computer nella direzione della Asl di Frosinone, 54enne fermato e denunciato dalla polizia

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Alle undici di questa mattina una dipendente del nosocomio “Spaziani “ di Frosinone avvisa il personale  in servizio presso il posto di Polizia, ubicato all’interno della struttura ospedaliera, della presenza di un uomo che si aggira con fare sospetto nei corridoi ove insistono gli uffici della direzione sanitaria.

L’operatore della Polizia di Stato nell’effettuare un giro di perlustrazione nei luoghi segnalati  incontra una persona corrispondente alla segnalazione ricevuta .

Fermato ed identificato, il cinquantaquattrenne campano, non sa dare contezza della propria presenza in ospedale,  mostrando inoltre chiari segni di nervosismo.

Il controllo sul nominativo fa emergere, altresì,  a suo carico numerosi reati contro il patrimonio commessi per lo più in danno di uffici pubblici.

L’agente di polizia decide di effettuare una prima ispezione all’interno della borsa che l’uomo ha con sé trovandovi custodito un  computer portatile.

Il partenopeo vistosi ormai scoperto ammette le proprie responsabilità, confessando di averlo appena sottratto da un ufficio del sito ospedaliero.

Il ladro è stato denunciato per furto aggravato ed il portatile restituito al responsabile della struttura.

Nei confronti del  cinquantaquattrenne è stata anche attivata la procedura per l’applicazione del Foglio di Via Obbligatorio dal comune di Frosinone.

26 settembre 2015 0

Arrestato per stalking mentre monta la bancarella al mercato di Cassino

Di admin

Lo hanno fermato ed arrestato stamattina durante il mercato settimanale del sabato a Cassino. A nome del commerciante ambulante 63enne di Cervaro pendeva una ordinanza di arresto e detenzione in carcere ai domiciliari per stalking. Il provvedimento scaturisce da una serie di avvenimenti iniziati nel 2013 quando l’uomo, su ordine dell’Autorità Giudiziaria di Cassino era stato allontanato dall’abitazione ove viveva con la moglie, sita nel comune di Cervaro, a seguito del suo comportamento violento e molestatore, con divieto di avvicinarsi all’abitazione ed ai luoghi frequentati dalla donna. Un provvedimento al quale il 63enne non aveva mai ottemperato. Dal suo allontanamento, aveva continuato a minacciare  offendere la ex consorte con sms, telefonatefino a scrivere sui muri vicini alla sua abitazione. Non si era risparmiato pedinamenti in auto o a piedi.  Secondo i riscontri investigativi dei carabinieri di Cassino l’indagato attendeva la donna nei luoghi che lei frequentava o sotto l’abitazione costringendola ad uscire accompagnata dai familiari e a cambiare abitudini di vita. Per questo, stamattina il 63enne è stato arrestato e gli sono stati concessi i domiciliari nella sua abitazione di Piedimonte San Germano.

26 settembre 2015 0

Una sigaretta per Mario

Di admin

Mario Corsetti è morto. E’ morto e ci ha lasciato il “compagno Mario Corsetti” un uomo che ha attraversato i suoi anni con la consapevolezza che soltanto nel rapporto onesto e disincatato verso gli altri si può e si deve trarre gioia e la forza per andare sempre avanti. Mario Corsetti nasceva da una antica famiglia di tipografi della operosa Valle del Liri e per anni a Cassino è stato il punto di riferimento di studenti e tecnici ed affezionati. Infatti nella sua copisteria, una delle prime di Cassino, incontrava le persone, le accoglieva e talvolta le rimandava indietro. Il motivo era semplice: lui annusava il “vero comunista”, lui , che nel negozio aveva una gigantografia di Che Guevara, era schietto, non lo potevi fermare e non mediava dinanzi le sue ragioni … era come se prendesse ogni giorno in mano un megafono e cominciava il suo canto di lotta!

Per Mario il comunismo era un SENTIMENTO e con tale affettuoso aggettivo siglava le tessere di partito che riusciva a far firmare di anno in anno. Tutta la sua vita è stata un fatto sentimentale: gli amori, i figli , i nipoti, i dispiaceri e le amicizie. Sposava le cause, creava rapporti, si preoccupava di ogni padre di famiglia disoccupato, fermava i sindaci ed i politici e scioglieva loro un rosario di buone intenzioni e suggerimenti coloriti. Non si fermava mai e davanti a tutti accendeva le sue eterne ed infinite sigarette, mordicchiava le labbra ed i baffi e ascoltava. Sì, Mario Corsetti sapeva ascoltare e, crescendo prima ed invecchiando poi, era il solo che dedicava interi pomeriggi ad imparare dai ragazzi per poi racchiudere il senso del suo parlare in un consiglio solo: vivere sempre nella ricerca del piacere di essere vivo. Ed ora, per salutarti caro Mario, ci tocca prendere in prestito alcue parole da Francesco Guccini perchè le lacrime non smettono e lavoce preferisce un’altra sigaretta.

Buon infinito, AMICO MIO!

(D.S.)

Ora Van Loon si sta preparando

piano al suo ultimo viaggio:

i bagagli già pronti da tempo

come ogni uomo prudente,

o meglio, il bagaglio, quello consueto

di un semplice o un saggio,

cioè poco o niente, e andrà davvero

in un suo luogo o una sua storia

con tutti i libri che la vita gli ha proibito

con vecchi amici di cui ha perso la memoria

con l’infinito, dove anche su quei monti nostri

è sempre estate,

ma se uno vuole quell’inverno senza affanni

che scricchiolava in gelo sotto le chiodate

scarpe di un tempo, dei suoi diciott’anni.

(F. Guccini, Van Loon)

26 settembre 2015 0

A Campocavacece la 18esima sagra della polenta

Di admin

Prende il via la due giorni tutta dedicata alla sagra della polenta. Appuntamento nei giorni 26 e 27 settembre in contrada Campocavacece in una striscia di territorio tra Villa Santa Lucia (Piumarola) e Piedimonte. Una manifestazione, giunta alla 18° edizione, dedicata alla degustazione del tradizionale piatto di polenta e alla rievocazione di antiche tradizioni, alla esposizione di mezzi agricoli e di animali da fattoria. Ci sarà spazio anche per l’attesissimo corteo di mezzi agricoli per le vie della contrada. Previsto anche un raduno equestre. Le due serate saranno dedicate al divertimento con i balli di piazza. La manifestazione gode del patrocinio del comune di Villa Santa Lucia e di Piedimonte San Germano. N.Costa

26 settembre 2015 0

Ragazzina rapita, ritrovata a Latina la 13enne ha raccontato di essere stata portata via con la forza

Di admin

Si è trattato di sequestro di persona. Ha raccontare di essere stata portata via con la forza dalla casa famiglia di Frosinone è stata la 13enne sequestrata martedi scorso con un raid d alcuni familiari. La ragazzina Rom era stata allontanata dalla famiglia dal campo nomadi a Campo di Carne ad Aprilia perche vittima di maltrattamenti. Portata nella struttura di Frosinone, è stata raggiusta e portata via. I carabinieri della compagnia di Frosinone l’hanno cercata e trovata insieme ai carbinieri della compagnia di Latina proprio nella provincia pontina. La ragazza in buone condizioni è tornata nella casa famiglia raccontando cosa è accaduto e chi l’avesse rapita. I carabinieri sono quindi sulle tracce dei responsabili ma mantengono segretezza su loro indentità.

26 settembre 2015 0

Autostrada bloccata tra Cassino e San Vittore, tir ribaltato e conducente ferito

Di admin

Autostrada chiusa dalle 10. 56 di questa mattina tra i caselli di Cassino e San Vittore del Lazio in direzione sud. Il mezzo pesante si è ribaltato per cause ancora al vaglio degli agenti della polizia stradale e il conducente è rimasto incastrato tra le lamiere. Da poco è stato estratto dai vigili del fuoco del distaccamento di Cassino e affidato agli operatori del 118 che hanno richiesto l’intervento di una eliambulanza atterrata sul posto. A causa dell’incidente si sono registrati quattro chilometri di coda. Il tratto è stato riaperto al traffico poco dopo le 12 e 10.

Foto Antonio Nardelli

26 settembre 2015 0

Tragedia all’alba, muore 34enne di Alatri – LE FOTO

Di admin

Il fine settimana in ciociaria inizia con una tragedia, quella costata la vita ad un 34enne di Alatri che questa mattina alle 4.30, alla guida di una Opel Astra, sulla Verolana, ad appena un chilometro dall’incrocio di Tecchiena, è uscito di strada impattando prima contro il muro di recinzione di una casa, per finire, poi ribaltato in un uliveto. Nessuna speranza di salvezza, quindi, per Davide Iacobucci. All’arrivo dei soccorsi, l’uomo era già privo di vita. Sul posto i carabinieri della compagia di Alatri comandati dal Capitano Antonio Contente per effettuare i rilievi del caso. Er. Amedei

26 settembre 2015 0

50 chili di eroina intercettati all’aeroporto di Fiumicino, 11 narcotrafficanti arrestati

Di admin

Un altro durissimo colpo è stato inferto al traffico internazionale di sostanze stupefacenti dai Finanzieri del Comando Provinciale di Roma che, negli ultimi trenta giorni, hanno intercettato, presso lo scalo internazionale “Leonardo da Vinci”, quasi 50 chili di eroina destinati al mercato italiano, arrestando 11 tra corrieri e destinatari finali della droga. L’attività delle Fiamme Gialle del Gruppo di Fiumicino, in collaborazione con il personale del locale ufficio dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, accende i riflettori sul ritorno al consumo di eroina che, tra le droghe pesanti, è quella con i maggiori effetti deleteri sul corpo umano generando più rapidamente l’assuefazione e creando forte dipendenza, fisica e psichica. Negli ultimi venti anni, i decessi dovuti al consumo di questo oppiaceo sarebbero, infatti, diverse migliaia in Europa e nel Mondo. Ampio il repertorio degli espedienti adottati per tentare di superare la rete dei controlli: dagli oltre dieci chili di eroina rinvenuti all’interno di un doppiofondo ricavato nel bagaglio di un cittadino afghano proveniente dal Pakistan, al pericolosissimo ingerimento di 60 ovuli della stessa droga, per un peso complessivo di oltre un chilo, da parte di un passeggero nigeriano in arrivo da Lagos, scoperto, e così salvandolo da potenziali incidenti letali, solo grazie al controllo ai raggi X. Grazie all’elevata purezza delle varie partite sequestrate, le organizzazioni criminali avrebbero immesso sul mercato oltre 2 milioni di dosi, con potenziali guadagni stimati in circa 6 milioni di euro. La recrudescenza del consumo di eroina, in netta controtendenza rispetto al consumo di cocaina degli anni più recenti, desta preoccupazione anche per il rilevante impatto sociale. La sua azione inibitoria sul comportamento emotivo e motivazionale, esclude, infatti, i giovani dalla vita relazionale, distaccandoli progressivamente, e velocemente, dalla realtà.