Giorno: 6 ottobre 2015

6 ottobre 2015 0

Controlli antidroga sugli autobus degli studenti a Cassino, sequestrati hashish e cocaina

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Da diverso tempo alcuni conducenti di pulmann lamentavano il consumo di droghe, da parte di studenti e ragazzi sui mezzi pubblici che li trasportano dai plessi scolastici di Cassino ai comuni limitrofi. Per questo stamattina i carabinieri della Compagnia di Cassino e tre unità cinofile del Nucleo di Roma Ponte Galeria sono stati impegnati in un servizio antidroga sui pulmann che trasportano gli studenti.

Sono stati ispezionati 14 autobus e controllati circa 700 zaini degli studenti, anche grazie ad Immo, Ron e Arthur, i due cani pastore tedesco e il labrador del nucleo antidroga-

Il servizio antidroga ha consentito di trovare e sequestrare sui pulman, abbandonati dagli studenti, 7,5 grammi di hashish, un ovulo di 0,5 grammi di cocaina, un trita marijuana e 4 confezioni di cartine.

6 ottobre 2015 0

Pico protagonista in tv con Borghi d’Italia

Di admin

Riflettori puntati sulle bellezze e sulle specialità di Pico. Gli scorci suggestivi del centro storico, i piatti tipici e la loro tradizione, i prodotti artigianali e gli echi della scrittura di Tommaso Landolfi saranno protagonisti della trasmissione Borghi d’Italia. Per tutta la giornata di domani e dopodomani, mercoledì 7 e giovedì 8 ottobre 2015, una troupe di Tv2000 riprenderà i momenti salienti della vita del paese, le sue caratteristiche, le sue particolarità diventate motivo letterario nell’opera del grande scrittore del ‘900 italiano. Il parco letterario “Tommaso Landolfi e il paese del P.”, uno dei più giovani tra i parchi letterari italiani, verrà presentato dal sindaco Ornella Carnevale, dall’amministrazione comunale e dai curatori del progetto del Parco letterario, il cui referente è lo studioso Luigi Falcone, nell’ambito della trasmissione Borghi d’Italia in onda su Tv2000. Un evento per promuovere il territorio e per valorizzare le specialità del paese, dal cibo alle tradizioni, dal dialetto all’artigianato, il tutto ‘condito’ dai riferimenti alla scrittura di Tommaso Landolfi. Nell’ambito della trasmissione, infatti, l’attenzione si concentrerà sul parco letterario, sul gonfalone e sulla storia attraverso un focus sul patrono Sant’Antonino e sulla chiesa parrocchiale.

6 ottobre 2015 0

Casa della maternità ad Alatri, la Asl: “Si partorisce ma solo con caratteristiche cliniche ben precise”

Di admin

Sulla situazione della casa della maternità di Alatri, la Asl di Frosinone, precisa quanto segue: “Si precisa che la Casa della Maternità di Alatri è aperta ma le donne che in essa possono partorire debbono avere caratteristiche cliniche ben precise, così come è ovvio che il parto segua i tempi previsti dalla natura. Comunque si chiarisce ulteriormente che i turni sono organizzati e funzionanti sia per i ginecologi che per le ostetriche. Tutta la problematica è seguita dall’attuale referente della ginecologia aziendale Dott. D’Auria, dal Dott. Desiato e dal Dott. Russo”.

6 ottobre 2015 0

Chirurgia a Cassino, la Asl annuncia parziale ritorno attività

Di admin

In un comunicato riassuntivo la Asl di Frosinone affronta le principali criticità che le strutture sanitarie provinciali stanno vivendo a cominciare dalla sospensione delle attività a reparto di chirurgia dell’ospedale di Cassino per il quale si annuncia un parziale ritorno alle attività. “É noto – si legge nella nota – che, per assumere materialmente i medici (o altro personale), è d’obbligo far seguire alle autorizzazioni regionali le previste procedure amministrative. Ciò è stato prontamente attivato dalla Direzione Aziendale con i seguenti sviluppi: – ANESTESISTI: in risposta ai 200 telegrammi inviati per assumere i 5 anestesisti autorizzati dalla Regione hanno dato le loro disponibilità 2 medici convocati per domani, uno dei quali sarà inviato a Cassino dove, nel frattempo, le attività di Sala operatoria sono state riorganizzate dal Dott. Caracciolo. Sarà quindi possibile avviare almeno 7-8 sedute operatorie nel mese di ottobre con l’ausilio di anestesisti di Caserta, sedute che potranno aumentare con l’arrivo dell’altro anestesista in deroga. Si precisa che per i pazienti con patologie chirurgiche più complesse sono state organizzate sedute operatorie presso gli altri Presidi provinciali.

– CARDIOLOGI: sono stati contattati da vari avvisi in corso di validità n.6 cardiologi (5 con deroghe + 1 in sostituzione) che saranno destinati 2 al Presidio Ospedaliero di Frosinone-Alatri, 2 all’Emodinamica di Frosinone e 2 alla Cardiologia del P.O. di Sora;

– PEDIATRI: per i 5 pediatri richiesti ed autorizzati sono stati già convocati n.6 medici per venerdì prossimo che, se accetteranno, saranno distribuiti equamente fra i diversi Reparti aziendali;

– MEDICI DI P.S.: purtroppo ad oggi non sono giunte disponibilità per coprire i n.5 posti autorizzati dalla Regione;

– GINECOLOGI: la Regione ha concesso n.3 autorizzazioni. Per venerdì è stato convocato un ginecologo per avere conferma che si concretizzi l’unica disponibilità pervenuta.

6 ottobre 2015 0

Droga con il marchio “Apple”, arrestato 50enne di San Felice Circeo

Di admin

Le fiamme gialle del comando provinciale di latina, nel corso di specifici servizi disposti al potenziamento del contrasto e della repressione ai traffici illeciti e dello spaccio di sostanze stupefacenti, hanno inflitto un nuovo colpo al traffico di droga. Ad essere sorpreso con 5 grammi di cocaina purissima e’ stato un 50 enne incensurato, d.M., di san felice circeo fermato al suo rientro in abitazione dai militari della compagnia di terracina. La flagranza di reato ha spinto i militari alla successiva perquisizione domiciliare che consentiva di rinvenire nel giardino di casa 8 panetti di hashish ben occultati in un sacco di concime per un peso complessivo pari a 380 grammi. Su ognuno dei panetti risultava apposto inequivocabilmente il marchio della mela apple, probabilmente utilizzato come segno distintivo dallo spacciatore. Lo stupefacente e’ stato posto sotto sequestro e per l’uomo sono scattate le manette ai sensi dell’art 73 comma 1 bis del d.P.R. 309/90.

6 ottobre 2015 0

Gpl per autotrazione nelle bombole per uso domestico, due persone denunciate ad Atina

Di admin

Ignaro del pericolo cui esponeva se stesso e i suoi familiari, un cinquantenne sorano, cliente di un distributore stradale compiacente, sito nel Comune di Atina (FR), effettuava il riempimento delle bombole di gas utilizzate comunemente nelle cucine domestiche. I Finanzieri del Gruppo di Cassino hanno denunciato all’Autorità Giudiziaria, in stato di libertà, un imprenditore, gestore di un impianto di distribuzione di carburanti di una nota compagnia petrolifera, ubicato nella periferia cittadina, ed un suo collaboratore, in quanto pur esistendo un espresso divieto normativo, si erano dotati di raccordi realizzati artigianalmente per collegare l’erogatore del distributore di G.P.L. (Gas Propano Liquido) destinato alle autovetture alle bombole di gas domestico. Le Fiamme Gialle, infatti, hanno sorpreso le persone denunciate mentre riempivano una bombola di gas per uso domestico di un cliente, con G.P.L. per uso autotrazione utilizzando raccordi appositamente modificati, incuranti dei rischi connessi alla possibile fuga di gas stante l’assenza della necessaria strumentazione per verificare lo stato di carica del contenitore nonché la sua tenuta, violando gravemente la normativa di prevenzione incendi. I due responsabili dell’impianto sono stati denunciati alla Procura della Repubblica di Cassino, mentre l’impianto di erogazione del G.P.L., comprensivo della cisterna contenente 16.500 litri di gas, la bombola del cliente e 2 adattatori artigianali utilizzati per il travaso del prodotto, sono stati sequestrati e posti a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. I responsabili della violazione penale rischiano l’arresto da 6 mesi a 3 anni, mentre nei confronti del cliente è prevista una sanzione amministrativa da 2.000€ a 4.000€. E’ opportuno sottolineare che i contenitori di G.P.L. per uso domestico necessitano di essere riforniti presso impianti all’uopo autorizzati, dove vengono sottoposti a verifiche di sicurezza sulla tenuta del gas e a periodiche revisioni di collaudo, che assicurano gli utilizzatori contro gravi incidenti derivanti da scoppio o incendio per un errato utilizzo di tali tipologie di prodotti.