Giorno: 23 ottobre 2015

23 ottobre 2015 0

Cassino, ambulanza senza copertura assicurativa e con conducente senza patente idonea

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Una ambulanza trasportava una ferita ma era senza assicurazione e il conducente non in regola con la patente. Lo hanno scoperto i carabinieri di Cassino che, questa mattina, hanno notato il mezzo di soccorso privo di scritte riconducibili a mezzi pubblici o a società private. Dal controllo telematico della targa i militari hanno accertato che il mezzo non aveva la coeprtura assicurativa, per questo hanno proceduto al controllo fermando il mezzo. All’interno c’era una donna che, per accertamenti, quindi senza emergenza, era trasportata in un ospedale di Roma. Per assicurarle il trasporto è stato chiesto l’intervento di una ambulanza del 118 ma nel frattempo è stato accertato che anche il conducente, secondo quanto riferito nella nota stampa dei carabinieri, non aveva una patente idonea per condurre il veicolo. Il mezzo è di proprietà di una società del sud pontino ed era partito da Genzano di Roma per trasportare a Roma la donna sui richiesta dei suoi parenti. Al conducente sono state contestate le violazioni al codice della strada quali contestate la mancanza di copertura assicurativa; guida con patente diversa, in quanto necessitava di certificato di abilitazione professionale “K”; mancanza a bordo della carta di circolazione; noleggio, con conducente, di veicolo non adibito a tale uso.

23 ottobre 2015 0

Ospite di una associazione per richiedenti asilo politico, spacciatore arrestato a Cassino

Di admin

Chiamati per sedare una lite in un appartamento che ospita richiedenti per asilo politico senegalesi, scoprono che uno di essi è uno spacciatore. I carabinieri di Cassino sono intervenuti in una lite tra tre ragazzi e, al loro arrivo, notano che uno dei tre astanti, è particolarmente nervoso e procedono al controllo che porta subito a risultati. All’interno di un calzino indossato dal senegalese, trovano cinque involucri di carta argentata contenenti circa.3 grammi di hashish. La perquisizione si estende all’intera abitazione e all’interno di un cassettone della stanza occupata dallo stesso giovane, i militari trovano altri due involucri di cellophane contenenti 4 grammi circa di marijuana, vari strumenti atti al confezionamento e taglio dello stupefacente nonché la somma contante di 100 euro in piccolo taglio banconote da 10 e 20 euro, quale provento dello spaccio. Anche i coinquilini del giovane senegalese, rassicurati dalla presenza dei carabinieri, hanno raccontato che il motivo della lite era proprio perché non accettavano l’attività di spacciatore messa in essere dal loro connazionale da un pò di tempo nella casa. Lo straniero, quindi, è stato arrestato e, dopo le formalità di rito, associato al carcere di Cassino.

23 ottobre 2015 0

Pico, il Parco letterario “Tommaso Landolfi” conquista i visitatori

Di admin

“Valorizzare il nome di Tommaso Landolfi a Pico è il primo passo per promuovere la cultura e rendere vivo il Parco Letterario”, queste le parole del sindaco Ornella Carnevale a commento della giornata nazionale indetta da Parchi Letterari e Società Dante Alighieri che a Pico è stata declinata con eventi di alto profilo. A cominciare dal convegno che si è svolto nella sala consiliare del Comune di Pico. Il professor Raffaele Pellecchia è stato protagonista dell’approfondimento incentrato su “L’impossibile dire: teorie e prassi linguistica in Landolfi”. Una relazione appassionante nella scrittura landolfiana espressa con termini precisi e con una formula esaustiva che ha appassionato la folta platea. Al tavolo dei relatori, il moderatore Luigi Falcone, il sindaco Ornella Carnevale e l’assessore Damiano Conti. Fuori programma del convegno l’incontro con Domenico Verardi che ha raccontato aneddoti della vita di Tommaso Landolfi con il quale ha condiviso molte esperienze e diverse battute di caccia. Ricordi che risalgono agli anni ’50 e che hanno incuriosito il pubblico sulla personalità, tutt’altro che convenzionale, dello scrittore Landolfi. Spazio all’iniziativa del ‘barattolibro’ che si è svolta presso la biblioteca comunale Luigi Fraioli che ha suscitato un vivo interesse e che è stata l’occasione per avvicinare grandi e piccini alla lettura. Uno dei momenti salienti della giornata è stata la visita guidata nei luoghi landolfiani alla scoperta del percorso che identifica l’attività del Parco Letterario. Infine, gran finale con il concerto bandistico nella chiesa parrocchiale di Sant’Antonino. La banda diretta dal maestro Giampaolo Ciccone si è esibita in una reinterpretazione di note colonne sonore cinematografiche arrangiate dallo stesso Ciccone. Una giornata importante che non resterà un caso isolato. Sono molte le iniziative in cantiere per promuovere e valorizzare la figura di Tommaso Landolfi e del suo paese natio. In questo ambito, e in collaborazione con Parchi Letterari, andrà in onda su Tv2000, alla fine di novembre, la puntata della rubrica Borghi d’Italia dedicata a Pico.

23 ottobre 2015 0

La carica dei 101

Di admin

Un brindisi corale a conclusione dell’assemblea dei soci dell’associazione Il sole splende per tutti. Un momento di festa ma soprattutto di programmazione per la realtà associativa che lo scorso 17 ottobre ha tenuto una riunione programmatica. Uno dei temi affrontati è stato il saluto agli associati e la riscoperta della grande voglia di stare insieme e di mettere in campo progetti e azioni di solidarietà. In tanti hanno risposto all’appello del presidente Bruno Della Corte e del vicepresidente Elio Lanni che hanno relazionato sui due progetti cardine dell’associazione che stanno a cuore a tutti i soci, un parco canile che renda il territorio “di Cassino e del Cassinate rispettoso verso i nostri amici a quattro zampe abbandonati e maltrattati e senza nessuna cura. Il canile sul territorio comunale comporterebbe il risparmio di circa 130.000 euro annui spesi per i canili fuori territorio che detengono i cani, senza sapere la vera provenienza degli stessi. Il parco-canile progettato dall’associazione è all’avanguardia in termini di cura degli animali e lo stesso parco adotterà un sistema di sterilizzazione. Secondo punto un emporio sociale, che darà a tutti i coloro che si affidano alle varie associazioni o Caritas, di convertire le varie richieste di “viveri o vestiario” con un unico punto amministrato dai servizi sociali comunali con la partecipazione di volontari dell’associazione. Il brindisi finale ha rappresentato il punto di partenza per portare a compimento i progetti ambiziosi ma fondamentali per il territorio.

23 ottobre 2015 0

Finisce nel fosso per evitare il cinghiale a San Vittore

Di admin

Per evitare il cinghiale che gli ha attraversato la strada finisce con l’auto nel fosso. È accaduto ieri sera poco dopo la mezzanotte sulla via Casilina sud al confine tra San Vittore del Lazio e San Pietro Infine. Il giovane era alla guida di una Fiat 500 quando l’animale ha attraversato la strada. Fortunatamente ha riportato solo contusioni e contratture muscolari. Sul posto i carabinieri di Cervaro e e l’A.I.S.A. (Associazione di vigilanza ambientale e protezione civile nazionale) di San Pietro Infine. Solo qualche settimana fa sulla Casilina nei pressi del sacrario militare di Mignano Montelungo un cinghiale è rimasto ucciso da un’auto.

Ant.Nard.

23 ottobre 2015 0

Dimenticano bimba di tre anni nello scuolabus, denunciati autista e assistente di bordo

Di admin

I Carabinieri della Compagnia di Civitavecchia hanno denunciato in stato di libertà l’autista di uno scuolabus e un’assistente di bordo che dopo aver fatto scendere tutti i bambini davanti alla scuola, non si erano accorti che una bambina di tre anni era rimasta a bordo, scoperta solo dopo circa due ore da un altro operatore nel deposito dove era stato parcheggiato il mezzo.

Intorno alle 8,30, come ogni mattina, i genitori avevano accompagnato la figlia per farla salire sullo scuolabus che l’avrebbe portata a scuola. Verso le ore 11.00 una telefonata della scuola che li notiziava che la bambina era giunta solo allora, ha mandato in ansia i poveri genitori che hanno voluto vederci chiaro denunciando l’accaduto ai Carabinieri della Stazione di Civitavecchia Principale.

Dall’attività d’indagine condotta dai militari è emerso che sia l’autista che l’accompagnatrice, dopo aver fatto scendere i bambini dallo scuolabus, non si erano avveduti della presenza ancora a bordo della bimba.

Dopo circa due ore, nel luogo dove era stato parcheggiato lo scuolabus, un altro operatore ha notato la piccola che è stata immediatamente portata a scuola.

La vicenda, per fortuna, si è conclusa soltanto con un grande spavento della piccola, ma l’autista e l’assistente dello scuolabus dovranno rispondere alla Procura della Repubblica di Civitavecchia del reato di abbandono di minore.

23 ottobre 2015 0

Cronaca Vera passa al colore, chiusa l’epoca delle foto notizie in “bianco e nero”

Di admin

E se anche Cronaca Vera passa al colore vuol dire che per la fotografia uso giornalistico in bianco e nero è definitivamente finita. Il settimanale nazionale diretto da Giuseppe Biselli, quello con maggiore anzianità di edicola, era un po’ il baluardo dell’uso della foto in toni di grigio per raccontare i fatti. Conservava un po’ il senso di un antico stile che solo alcune generazioni, quelle dagli attuali 40enni in su forse ancora conoscono. Sfumature che i giovani, non avendo vissuto la Tv in bianco e nero, non possono conoscono. Il colore, quindi, per avvicinare anche loro all’informazione di Cronaca Vera, quell’informazione che, secondo alcuni è troppo cruda, ma che rispecchia, perché lo racconta in maniera vera, il mondo in cui viviamo Cronaca Vera, appunto. Ermanno Amedei