Giorno: 24 ottobre 2015

24 ottobre 2015 0

Corteo anti razzista a Cassino per gridare “Siamo umani”

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Una Cassino che lotta per l’integrazione e si indigna per ogni forma di razzismo. È questa la parte della città che ha sfilato nelle vie principali scandendo un solo grande slogan: “Siamo umani“. I manifestanti hanno sfilato da piazza Green a piazza Labriola sventolando bandiere multicolore, da quella della Palestina a quella dei Carc e del movimento No Tav. Molte le bandiere dell’Usb, la sigla sindacale di base che ha indetto la manifestazione pacifica e gioiosa che ha attraversato la città.

Il rappresentante di Usb-Asia Rino Tarallo ha spiegato le motivazioni che lo hanno spinto a volere fortemente la realizzazione di una iniziativa a sostegno dei migranti. “Di fronte alle manifestazioni razziste e alle dichiarazioni a sfondo fascista che ascoltiamo e vediamo sempre più spesso, abbiamo voluto dare un segnale forte. Siamo umani, conosciamo la realtà difficile di chi cerca in ogni modo di sfuggire alla guerra, agli integralismi e alla disperazione. Noi diciamo basta alle stragi del Mediterraneo, noi vogliamo integrazione e diritti. Abbiamo deciso di manifestare per le condizioni inaccetabili in cui versano i migranti di questo paese e anche a Cassino dove ci sono circa 350 migranti. Parecchi di loro ci dicono che le cooperative li stanno mano mano abbandonando. Gli staccano le utenze e prima o poi li sbatteranno in mezzo la strada come è già successo ad Alì e a Dauda che per fortuna abbiamo accolto nella nostra struttura”.

Tante le storie di disperazione che alcuni manifestanti hanno voluto raccontare, molti coloro che hanno spiegato di essere da tre mesi senza acqua, luce e gas. Al corteo ha aderito anche Felix Adado, poeta e mediatore culturale, che ha trasformato la sua esperienza terribile in un motivo in più per far crescere la cultura dell’accoglienza e dell’integrazione.

Antonio Nardelli

24 ottobre 2015 0

Fonte: Un questionario per rilevare il grado di soddisfazione dei cittadini

Di redazionecassino1

“Un questionario per rilevare il grado di soddisfazione dei cittadini che si si recano presso gli uffici comunali articolato in due parti: la prima in cui si chiede all’utente di esprimere un semplice giudizio complessivo sulla qualità dell’attività svolta dall’ufficio presso cui si è recato, mentre la seconda, più articolata, offre la possibilità a chi riterrà opportuno farlo di esprimere un giudizio per ogni singola voce richiamata. Il questionario che i cittadini compilano in forma anonima viene inserito all’interno di apposite urne posizionate all’ingresso dei vari uffici comunali. Un provvedimento che rappresenta un altro passo verso il miglioramento costante dei servizi al cittadino con l’obiettivo di fornire risposte adeguate ad ogni tipo di richiesta. Come è noto la qualità del servizio dipende tutto dal rapporto che si instaura con quello specifico ufficio nello specifico momento in cui il cittadino è fruitore del servizio a tutti gli effetti. Un questionario, quindi, che vuole essere uno strumento attraverso il quale individuare in che modo migliorare ulteriormente i servizi che un Ente offre ai suoi cittadini e che contribuisce ad focalizzare quali sono gli aspetti su cui intervenire per esprimere al meglio il potenziale della macchina amministrativa. Un utente è soddisfatto quando le prestazioni ottenute coincidono con le sue aspettative; è molto soddisfatto quando le prestazioni sono, per qualche aspetto, superiori alle sue aspettative, quando cioè riceve qualcosa di più rispetto a quello che pensava di trovare nel rapporto con l’Ente; è poco soddisfatto, invece, quando avverte un senso di disagio e le risposte ottenute sono inferiori alle aspettative. L’invito che rivolgo ai cittadini che si recano in Comune è, quindi, quello di perdere due muniti per compilare il questionario ed aiutarci a migliorare la qualità del servizio offerto.” È quanto emerge in una nota a firma dell’assessore al personale Igor Fonte.”

24 ottobre 2015 0

Rosa Caiazzo (FI): Un incontro sullo stato e i problemi delle scuole provinciali

Di redazionecassino1

Da Rosa Caiazzo riceviamo e pubblichiamo. “I principali problemi delle scuole superiori sono stati al centro di un incontro svoltosi nel primo pomeriggio di giovedì 22 ottobre nella Sala Giunta della Provincia. Problemi legati all’amministrazione ordinaria, che poi tanto ordinaria non è (intonaci a pezzi, infissi fatiscenti, infiltrazioni, allagamenti, servizi igienici da riparare) ma anche strutturali e logistici molto seri come nel caso dell’Alberghiero di Cassino. Di tutto ciò Rosa Caiazzo membro della Consulta Femminile Provinciale di Forza Italia e Vice Presidente Provinciale dell’Associazione Konsumer Italia con una delegazione di ragazzi del Blocco Studentesco (composta dal referente provinciale Armando Conte di Frosinone, da Alessandro Vincitorio di Cassino e da altri membri di Ferentino e Ceccano) hanno discusso con Gianluca Quadrini presidente della Commissione Edilizia Scolastica , Germano Caperna, assessore alla Pubblica Istruzione, e il dirigente del settore, l’ingegner Maria Carla Traversari. Artefice dell’appuntamento, risultato molto tranquillo e costruttivo, è stata Rosa Caiazzo. L’attiva esponente politica di Cassino è riuscita a mettere attorno allo stesso tavolo gli attori principali del mondo scolastico al fine di fare il punto della situazione, in particolare su Cassino ma con un occhio anche al contesto territoriale generale.

24 ottobre 2015 0

Appartamento in fiamme, famiglia salvata dai vigili con l’autoscala

Di admin

Incendio al secondo piano di una palazzina in via Nervi a Latina. L’allarme lanciato alle 4.30 ha visto arrivare sul posto una squadra di pompieri e una autoscala. Intervento provvidenziaoe dato che la famiglia che viveva nell’appartamento in fiamme ha trovato scampo sul balcone. Con l’autoscala, quindi, sono stati fatti scendere mentre la squadra domava l’incendio. Ci sono volute oltre tre ore per mettere in sicurezza lo stabile e i suoi quattro piani. Tutti evacuati gli occupanti. L’intera palazzina è stata dichiarata inagibile. Le indagini avrebbero accertato che il rogo sia nato dal salone della casa. Nessuno è rimasto ferito.

24 ottobre 2015 0

Piedimonte, giovane esce di strada e resta tutta la notte in auto

Di admin

All’alba di questa mattina alcuni residenti di zona Castelluccio, a Piedimonte San Germano, hanno notato un’ auto fuoristrada. All’ interno un giovane apparentemente privo di sensi. Nonostante i ripetuti colpi sul vetro dell’ auto per destarlo ed accertarsi delle sue condizioni di salute, il giovane sembrava non riprendersi. Immediati sul posto sono giunti i mezzi di soccorso, i sanitari del 118, i vigili del fuoco di Cassino e i carabinieri della stazione di Piedimonte agli ordini del maresciallo Gennaro Raucci. Solo dopo il giovane si è ripreso dal sonno profondo.

Per cause, ancora al vaglio, durante la notte sarebbe uscito di strada e sarebbe rimasto a dormire nella vettura, dopo aver tentato di rimetterla su strada. Fortunatamente non ci sono state conseguenze e il giovane, originario di un paese limitrofo, dopo lo spavento e la brutta avventura è stato riportato a casa. N. Costa