Giorno: 28 ottobre 2015

28 ottobre 2015 0

Schianto sulla Salaria a Rieti, donna sbalzata fuori dall’abitacolo

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

E’ stata sbalzata fuori dall’abitacolo finendo nella cunetta. Sono gravissime le condizioni di L.S., donna 50enne di Rieti che oggi pomeriggio è rimasta coinvolta in un incidente stradale sulla Salaria al km 59.900. Nello scontro tra la sua auto e una vettura che procedeva in senso opposto guidata da U.M. 53 anni di Montenero Sabino, lei ha riportato la peggio con ferite gravissime per le quali è stato necessario far intervenire una eliambulanza per il trasporto in un ospedale della capitale. Gravemente ferito anche il 53enne. I primi a giungere sul posto sono stati i vigili del fuoco di Rieti che si sono preoccupati di recuperare la ferita insieme agli operatori del 118 e mettere in sicurezza la strada e i mezzi coinvolti.

28 ottobre 2015 0

Abusava delle nipote di sei anni, indagato nonno 64enne

Di admin

Avrebbe abusato sessualmente della nipotina di sei anni e, per questo, stamattina ad un 64enne di Viterbo è stata notificata una ordinanza di divieto di avvicinarsi alla bambina. Il provvedimento scaturisce da una indagine svolta dagli uomini della Squadra Mobile della questura di Viterbo che si sono occupati della vicenda acquisendo riscontri medici sulla minore e l’audizione di numerose prove testimoniali. Tali indagini avrebbero permesso di indagare l’uomo mper violenza sessuale nei confronti della nipotina che sarebbe stata palpeggiata nelle parti intime.

28 ottobre 2015 0

Aggressione all’allenatore del Formia Calcio, denunciato 29enne

Di admin

Hanno aggredito e picchiato l’allenatore della squadra di calcio Alessandro Rosolino. Il fatto si è consumato ieri pomeriggio nel corso di un allenamento della squadra pontina all’interno del nuovo campo di calcio in località Maranola. Alcuni tifosi nel corso di una contestazione hanno sfondato il cancello di ingresso al campo hanno acceso un fumogeno sul manto erboso e, uno in particolare si è scagliato contro l’allenatore. Oggi, in seguito ad indagini della polizia di Formia, l’aggressore, V.M. 29 anni già noto per fatti di violenza sportivi, è stato individuato e denunciato per lesioni personali e danneggiamento aggravato. E’ stato proposto, inoltre per l’adozione di un provvedimento Daspo per 5 anni

28 ottobre 2015 0

Sospeso dall’esercizio dei pubblici uffici dirigente del settore ecologia del comune di Caserta

Di admin

Oggi i Militari della Compagnia della GdF. di Caserta, hanno dato esecuzione all’ordinanza emessa dal G.I.P. del Tribunale di S. M. Capua Vetere, applicativa della misura interdittiva della sospensione dall’esercizio dei pubblici uffici, per la durata di mesi sei, nei confronti di Sorbo Carmine, dirigente del Settore Ecologia del Comune di Caserta. Le indagini, coordinate dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Santa Maria C.V., hanno consentito di acquisire un grave quadro indiziario a carico del dirigente comunale per i delitti di peculato, peculato d’uso ed abuso di ufficio (artt. 314, commi I e 2, 323, cp). In particolare, le indagini, delegate alla Compagnia della Guardia di Finanza di Caserta, hanno consentito di accertare il reiterato indebito impiego per finalità private, da parte del Sorbo, di un’autovettura di proprietà del Comune di Caserta, in dotazione al predetto settore ecologia e la contestuale indebita utilizzazione, nelle medesime circostanze, dell’attività lavorativa di un ispettore ecologico, dipendente della medesima amministrazione comunale, con mansioni di autista. La attività investigativa, svolta attraverso servizi di osservazione, pedinamento e controllo, con contestuale esecuzione di video riprese, anche con l’ausilio di attività tecniche di intercettazione telefonica, ha consentito di documentare come, da oltre un anno, il Sorbo utilizzasse sistematicamente l’autovettura in questione -servendosi, in un primo periodo, anche dei btioni carburante messi a disposizione dalla Amministrazione comunale- per finalità completamente avulse dalle proprie funzioni istituzionali, disponendo che il prefato dipendente comunale, alla guida del veicolo, lo accompagnasse in trasferimenti di carattere personale, effettuati anche al di fuori dell’ambito strettamente provinciale e regionale, e che lo stesso si mantenesse costantemente a disposizione dei componenti del suo nucleo familiare per lo svolgimento delle più svariate incombenze private, quali l’accompagnamento presso esercizi commerciali, presso stazioni ferroviarie e aereo portuali. La sistematicità delle condotte rilevate, attraverso le quali la pubblica funzione ed il bene pubblico sono stati piegati ad interessi privati -la cui gravità oggettiva si apprezza in relazione altresì allo stato di dissesto finanziario in cui versa da anni il Comune di Caserta-ha indotto il G.I.P. in sede, condividendo l’assunto accusatorio, ad inibire al Sorbo l’esercizio delle pubbliche funzioni per la indicata durata di mesi sei.

28 ottobre 2015 0

Petrarcone: “Atti del genere devono essere condannati da tutti i cittadini di Cassino”

Di redazionecassino1

Sull’incendio di questa notte di un esercizio commerciale al quartiere San Bartolomeo interviene il sindaco Petrarcone, che in una nota condanna l’episodio. “A nome mio e dell’Amministrazione Comunale, ma penso di interpretare in questo anche il sentimento dell’intera comunità cassinate, esprimo sentimenti di solidarietà ai titolari e a quanti lavorano all’interno dell’esercizio commerciale di San Bartolomeo che nel corso della notte è stata colpito da quello che possiamo definire un vero e proprio attentato incendiario.” A dichiararlo è il sindaco di Cassino, Giuseppe Golini Petrarcone, che ha condannato in maniera perentoria l’inqualificabile gesto che la scorsa notte ha interessato un bar della città martire. “Episodi come questi – ha continuato il sindaco – non solo vanno stigmatizzati, ma va riservata loro da parte delle Istituzioni e delle Forze dell’Ordine tutta l’attenzione necessaria. Non è possibile tollerare il verificarsi di atti come quello avvenuto nella notte e che solo per puro caso non ha avuto conseguenze peggiori e ben più gravi. Laddove possibile, quindi è indispensabile potenziare i servizi preventivi e di controllo sul territorio, per rimanere su quel percorso di legalità che, al di là di episodi criminali più o meno gravi, rappresenta uno dei punti cardinali della città per cultura, storia e tradizione. La sicurezza di Cassino è una delle priorità che fa parte del nostro programma politico – amministrativo e diversi sono i progetti in cantiere, condivisi anche con tanti cittadini, ai quali stiamo lavorando. Cassino è da sempre una città tranquilla e tutti insieme, cittadini ed istituzioni, dobbiamo fare in modo che rimanga tale, mantenendo sempre alta l’attenzione, attraverso azioni decise che condannino simili gesti e soprattutto ribadiscano il no di tutta la cittadinanza ad ogni forma di criminalità. Per quanto riguarda l’episodio di questa notte, sono certo che la magistratura porterà avanti un’azione vigorosa contro gli autori di un gesto vile e vergognoso e che le Forze dell’Ordine, cui va la mia stima per il lavoro che quotidianamente svolgono, faranno tutti gli accertamenti del caso, approfondendo le indagini e coordinando, per il futuro, un’attività di vigilanza, ancora più consistente, sull’intero territorio comunale.”

28 ottobre 2015 0

Attentato al Bar di San Bartolomeo, indagini a tutto campo

Di admin

Indagini a tutto campo a Cassino sull’attentato dinamitardo che questa notte ha danneggiato il bar nel quartiere San Bartolomeo. Del caso se ne stanno occupando i carabinieri del comando provinciale di Frosinone. Due le possibili piste, una che conduce al bar in quanto attività commerciale, l’altra ai suoi proprietari; quest’ultima sembrerebbe agli investigatori quella più credibile. Dalle due di questa notte, però, sono state ascoltate persone e visionate telecamere alla ricerca di elementi utili per dare un volto all’autore del gesto. Sicuramente tornerà utile l’ordigno rimasto inesploso a causa dello spegnimento della miccia ma c’è da credere che i carabinieri hanno già individuato sospetti. Er. Amedei Foto Alberto Ceccon

28 ottobre 2015 0

Schianto sulla Leuciana a Pontecorvo, la donna ferita di Cassino muore in ospedale

Di admin

Si è spenta dopo poco più di un’ora di agonia la donna di 78 anni, Domenica M. di Cassino, rimasta coinvolta questa mattina, in un incidente stradale sulla via Leuciana a Pontecorvo. L’anziana viaggiava sulla Fiat Punto insieme al marito coetaneo A. L. anch’egli rimasto ferito ma non in condizioni serie. La loro auto ha impattato contro un camion che viaggiava in senso opposto. Liberata dai vigili del fuoco, la donna è stata trasportata prima a Pontecorvo, poi trasferita a Cassino dove è deceduta. Er. amedei

28 ottobre 2015 0

Capanno in fiamme in centro ad Itri, Appia chiusa e palazzi danneggiati

Di admin

L’incendio di un capanno per gli attrezzi di un cantiere edile, in pieno centro a Itri ha causato il danneggiamento dei palazzi adiacenti, la chiusura della strada e l’interruzione in via precauzionale di energia elettrica e gas. L’allarme, questa mattina è scattato poco prima delle 9. Sul posto, sulla trafficatissima via Appia che attraversa il paese e collega Formia a Fondi, sono arrivate tre squadre di Pompieri, una da Gaeta, una da Castelforte e una terza di supporto con autobotte. Il celere intervento ha evitato il peggio. La strada è rimasta chiusa al traffico per permettere le operazioni di spegnimento durate circa due ore. Danneggiata anche un’auto parcheggiata poco distante e i balconi e finestre di due palazzine. A scopo precauzionale è stata tolta la corrente e chiuso il gas alla zona. Le cause dell’incendio sono sospette e al vaglio dei carabinieri di Itri.

foto a fianco Giuseppe Miele

28 ottobre 2015 0

Colto da malore sull’Autostrada a Cassino, Polstrada accelera i soccorsi

Di admin

Nel pomeriggio di ieri, una pattuglia della Sottosezione Polizia Stradale di Cassino, mentre si trovava in transito nei pressi del Casello autostradale della città nota un autocarro fermo nella corsia di emergenza. All’interno dell’abitacolo un uomo mostra forti segni di agitazione. I poliziotti si avvicinano e lui attira la loro attenzione su un’altra persona riversa sul sedile: è suo padre di circa 60 anni che è in preda ad un’ improvvisa crisi respiratoria. Gli agenti della Polizia di Stato attivano subito le procedure di emergenza ed in brevissimo tempo l’uomo viene soccorso ed accompagnato presso l’Ospedale Santa Scolastica. Affidato alle cure dei sanitari, le sue condizioni sono state stabilizzate ed in serata è stato dimesso. Padre e figlio, prima di fare ritorno a casa, non hanno mancato di ringraziare gli uomini in divisa per il loro provvidenziale intervento.

28 ottobre 2015 0

Tir sbanda a Pontecorvo e si “aggroviglia” travolgendo auto, donna in gravi condizioni

Di admin

Ha perso il controllo del mezzo accartocciandosi su se stesso e coinvolgendo nell’incidente anche una vettura. E’ accaduto questa mattina poco prima delle 9 sulla via Leuciana tra Pontecorvo e Castrocielo.

Il conducente del tir, prbabilemnbte anche a causa dell’asfalto reso viscido dalla pioggia, ha sbandato e il trattore si è rigirato aggovigliandosi con il rimorchio. Ad avere la peggio è stata la donna che viaggiava su una utilitaria travolta dal mezzo pesante. Immediatamente sul posto sono arrivati i vigili del fuoco di Cassino e una ambulanza del 118. Liberata dalle lamiere della sua auto è stata trasportata prima a Pontecorvo e poi, con il codice rosso a Cassino. Er. Amedei