Cantiere “anonimo” in via Ariosto a Cassino non sfugge agli ambientalisti Grossi ed Avella

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. Antonio migliore ha detto:

    L’ennesimo furto di spazio pubblico per fini privati (box auto, giardino all’inglese, capanno per gli attrezzi ecc. ecc.) sotto gli occhi di tutti. Dai cittadini impotenti, e spesso minacciati, alle istituzioni sonnolente, e spesso accondiscendenti! E li intorno non è nemmeno un caso isolato, sempre ad opera dei soliti noti. VERGOGNA!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *