Traffico d’armi, maxi operazione dei carabinieri del Ros in mezza Italia

Traffico d’armi, maxi operazione dei carabinieri del Ros in mezza Italia

21 ottobre 2015 0 Di admin

Il mercato delle armi attraversa l’Italia e a riporva di ciò i carabinieri del Ros hanno eseguito questa mattina una operazione nelle regioni Friuli Venezia Giulia, Veneto, Lombardia, Emilia Romagna e Marche, sono state eseguiti numerosi decreti di perquisizione domiciliare emessi dalla Procura della Repubblica di Udine. Cinque persone sono state arrestate e mentre altre 30sono state indagate per traffico di armi ed esplosivi.

Nel corso delle perquisizioni e’ stato rinvenuto e sequestrato un ulteriore, ingente quantitativo di armi, munizionamento ed esplosivi provenienti anche da depositi militari situati nei paesi balcanici. Undici degli indagati sono oltre confine, in Slovenia e Croazia dove, nell’ambito di indagini collegate, svolte in collaborazione con le competenti autorità giudiziarie e di polizia, sono state effettuate altre perquisizioni.

I provvedimenti di oggi scaturiscono da un’attività investigativa avviata dal Ros nel novembre 2014, a seguito di due rilevanti sequestri di armi e munizioni da guerra effettuati dai carabinieri nel comune di Artegna (Ud).

Le indagini, dirette dalla procura friulana, hanno consentito di individuare un canale di importazione illegale di materiale d’armamento ed esplosivi provenienti dai balcani.

I particolari dell’operazione saranno resi noti nel corso di una conferenza stampa che si terra’, alle ore 11.00 odierne, presso la sede del comando provinciale carabinieri di Udine.