Ventiquattro arresti a Latina nell’operazione “don’t touch”, tra gli indagati tre appartenenti forze dell’ordine

Ventiquattro arresti a Latina nell’operazione “don’t touch”, tra gli indagati tre appartenenti forze dell’ordine

12 ottobre 2015 0 Di admin

Ben 24 sono le misure cautelari ordinate questa mattina dalla procura di Latina all’esito di prolungate indagini svolte dagli agenti della squadra mobile pontina e dai loro colleghi dell’Unità Indagini Patrimoniali della polizia di Stato. Tra gli indagati, ci sono persone con precedenti penali, incensurati e tre appartenenti alle forze di Polizia.
I reati contestati vanno dall’associazione per delinquere finalizzata all’estorsione, all’usura, alle minacce e lesioni, al porto e detenzione abusiva di arma da sparo anche da guerra, alla rivelazione di segreto d’ufficio per fini patrimoniali nonché a singole fattispecie di reato relative all’illecita detenzione e vendita di cocaina, al furto in abitazione, all’intestazione fittizia di beni ed alla corruzione per l’esercizio della funzione. Ad innescare le indagini è stato un fatto di sangue avvenuto nel mese di agosto del 2014, quando è stato ferito,da colpi di arma da fuoco, il proprietario di una rivendita di tabacchi nel centro di Latina.
Le indagini hanno svelato l’esistenza di una associazione per delinquere radicata nel capoluogo pontino promossa e diretta da tre noti pregiudicati residenti a Latina, di cui uno appartenente alla famiglia di origine rom Di Silvio.
I dettagli dell’operazione denominata “DON’T TOUCH” saranno diffusi nel corso di una conferenza stampa che si terrà alle ore 11presso la Procura della Repubblica di Latina Aula “Borsellino”.