pubblicato il10 novembre 2015 alle 19:28

Golden Circus – Il circo dell’immigrazione clandestina, arrestato a Latina uno degli ideatori

È stato fermato ed arrestato a Latina il collettore dell’organizzazione sgominata questa mattina dalla Squadra Mobile di Palermo denominata Golden Circus che ha portato all’arresto di 41 indagati tra proprietari di attività circensi e funzionari pubblici. Sotto i tendoni, secondo gli investigatori siciliani, si facevano affari loschi molto redditizi sfruttando l’immigrazione clandestina e la disponibilità di immigranti a pagare anche 15mila euro ciascuno per ottenere un permesso di soggiorno. Sette milioni sarebbe stato il giro di affari calcolato per le 500 pratiche di stranieri trattate nei 18 circhi coinvolti alcuni dei quali molto noti come Lino Orfei, Sandra Orfei,  Bizzarro, Città di Roma i cui titolari sono tra gli arrestati. Dei 41 fermati 28 italiani, 8 indiani, 3 bengalesi, 1 pakistano, 1 rumeno, gli stranieri sono i procacciatori nei paesi di origine degli stranieri disposti a pagare. Tra gli italiani il pontino al quale stamattina, oltre all’aresto, è stata sequestrata anche molta documentazione. Secondo gli investigatori sarebbe stato l’elemento collante tra il mondo circense e i dipendenti infedeli dell’Ufficio speciale di collocamento per i lavoratori dello spettacolo, che dietro compenso, produceva dei falsi nulla osta al lavoro per prima occupazione o visto d’ingresso cittadini extracomunitari, necessari per ottenere, da parte delle ambasciate, il visto d’ingresso nel territorio nazionale.
Le aziende circensi percepivano dai 2mila ai 3mila euro per ogni lavoratore fittiziamente assunto. Per alcuni circhi, questa eradiventata principale fonte di guadagno.
© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07