pubblicato il30 novembre 2015 alle 21:54

I detenuti del carcere di Cassino partecipano alla sistemazione della Basilica di Canneto

Settefrati – Una visita davvero speciale che resterà nel cuore dei protagonisti. Una delegazione di detenuti del carcere di Cassino ha infatti compiuto un pellegrinaggio speciale al Santuario di Canneto, ora basilica, e ha offerto grande collaborazione. Il gruppo ha infatti partecipato alla sistemazione dei banchi nella nuova aula liturgica dopo la conclusione dei lavori di sistemazione del pavimento e ha condotto la statua della Madonna dalla cripta all’ aula liturgica. Un momento davvero toccante e un’opera di collaborazione e di aiuto che lascia il segno. Il ringraziamento del rettore Don Antonio Molle è andato prima di tutto al gruppo di detenuti, poi al vescovo monsignor Antonazzo,  alla direttrice del carcere Irma Civitareale, alle guardie penitenziarie, al cappellano don Luigi D’Elia e ai volontari. Per la basilica di Canneto si sta avvicinando a grandi passi anche un altro evento molto particolare: la solenne cerimonia del prossimo 13 dicembre, quando sarà aperta la porta Santa.
Natalia Costa

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07