pubblicato il28 novembre 2015 alle 21:06

“I diversi volti del bullismo” raccontati nel convegno organizzato dalla polizia al Bragaglia di Frosinone

Frosinone – “I diversi volti del bullismo”, il tema del convegno svoltosi ieri presso l’istituto di istruzione Superiore “Bragaglia” di Frosinone che ha visto per una volta come protagonisti non gli studenti ma i docenti.

Obiettivo dell’incontro, l’interazione tra le diverse istituzioni del territorio, per uno scambio informativo sul fenomeno che consenta di dare risposte adeguate ad una società mutevole e sempre più spesso fragile.

Tra gli argomenti su cui si è particolamente soffermata la psicologa della Questura di Frosinone “aspetti emotivi, relazionali e sociali del bullismo” e “riconoscere i segnali del disagio”.

La D.ssa Pagliarosi ha inoltre ribadito l’importanza, da parte dei docenti, di segnalare le situazioni a rischio che coinvolgono i propri studenti agli organi deputati, per affrontarle con tempestività e soprattutto per evitare che possano avere serie ripercussioni sul minore.

Preparazione, competenza e collaborazione dunque le parole d’ordine per prevenire anche nell’ambito scolastico situazioni di disagio.

Cyberbullismo, il tema affrontato invece dal Sostituto Commissario Polstato Tiziana Belli, a capo della Sezione Polizia Postale e delle Comunicazioni di Frosinone, quale nuova frontiera del fenomeno, con la rete sempre più strumento nelle mani di bulli cybernauti.

 

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07