pubblicato il7 novembre 2015 alle 20:35

Legna da ardere tagliata nell’ex Campo Boario di Cassino. Della Corte: “Che fine ha fatto?”

Cassino – Movimenti sospetti di un mezzo di un dipendente del comune di Cassino, su una proprietà pubblica come l’ex campo Boario non sono sfuggiti alla vigilanza civica di Bruno della Corte, presidente dell’associazione Il Sole Splende per Tutti. Ad incuriosire Della Corte, ieri pomeriggio, nell’area verde di Cassino, è stata la presenza, al di fuori degli orari di lavoro dei dipendenti comunali, di un operaio che con un’apecar del Comune, dopo aver tagliato in tronchi parte di un platano abbattuto qualche giorno fa dai vigili del fuoco perché pericolante, ha caricato della legna tagliata portandola via in una direzione diversa dal magazzino del comune. Alcuni quintali di legname da ardere i proprietà del comune, come del comune era la benzina e il mezzo usato per trasportarla in un luogo non ben precisato. “Vorrei che la città fosse informata – dichiara Della Corte – sulla fine fatta da quella legna e se quel dipendente era autorizzato e da chi, ad usare attrezzatura dell’amministrazione comunale”.

Ermanno Amedei

2015-11-07 20.41.27

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07