pubblicato il27 novembre 2015 alle 15:09

Omicidio a Velletri, albanese accoltella e uccide commercialista 32enne

Velletri – Ieri notte a Velletri i carabinieri e la polizia hanno arrestato un fornaio, cittadino 43enne albanese da molti anni residente a Velletri, P. L., accusato di aver ucciso il commercialista 32enne Francesco Maria Pennacchi. L’omicidio secondo la ricostruzione degli inquirenti sarebbe maturato intorno alla mezzanotte in seguito a una lite tra i due sfociata nell’accoltellamento del 32enne avvenuto in presenza di due testimoni.

Dalla ricostruzione fatta dalla polizia giudiziaria sembra che poco dopo mezzanotte al 112 giungeva una chiamata che riferiva di una violenta lite tra varie persone in via dei Volsci. I carabinieri e i poliziotti giunti sul posto udivano le urla provenire dal vano ascensore che era rimasto bloccato al secondo piano. Dopo vari tentativi e manovre i Vigili del Fuoco sono riusciti a liberare le persone rimaste dentro, due ragazzi di Velletri di 35 e 26 anni, mentre Francesco Maria Pennacchi era a terra incosciente in una pozza di sangue. Soccorso e trasportato in ospedale, è deceduto poco dopo.

Secondo la ricostruzione nell’appartamento al quarto piano dove il commercialista esercitava la professione i tre amici si sarebbero trattenuti oltre l’orario di lavoro arrecando disturbo ai vicini. Per questo L. P. che stava riposando insieme alla famiglia nell’appartamento accanto si sarebbe alzato infastidito per andare a chiedere spiegazioni. Questo è bastato per scatenare una violenta lite tra i due con spintoni e insulti. Dopo la tragedia L. P. è stato trovato a circa 500 metri dall’abitazione in una piazza. L’arma utilizzata invece, un coltello da cucina di circa 20 centimetri, è stata trovata in un tombino. Dopo un lungo interrogatorio condotto personalmente dal sostituto Procuratore della Repubblica, Giuseppina Corinaldesi, L. P. avrebbe ammesso le proprie responsabilità e per questo è stato condotto nella casa circondariale di Velletri con l’accusa di omicidio volontario. Francesco Maria Pennacchi sarebbe deceduto perchè colpito con il coltello all’altezza del torace, ma il magistrato ha già disposto l’autopsia.

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07