pubblicato il18 novembre 2015 alle 21:22

Rapina simulata a Sora, in manette il benzinaio e il rapinatore

Sora – Ieri sera a Sora veniva messa in atto una rapina ai danni di un distributore di carburante in Viale San Domenico da un giovane travisato e armato di taglierino che irrompendo all’interno del box e aggredendo alle spalle l’operaio si è fatto consegnare l’incasso della giornata ammontante a 4.100 euro.

Le indagini dei carabinieri del Nucleo Operativo e di quelli della locale stazione già dal sopralluogo al distributore evidenziavano lacune ed incongruenze nella ricostruzione dell’evento fornita dal dipendente, un 23enne del posto.

Anche i fatti esposti in caserma apparivano inverosimili con l’ipotizzata azione del rapinatore. Sottoposto più volte a circostanziare l’accaduto il giovane finiva per ammettere la simulazione del reato ed il concorso con un suo amico, un 29enne del posto, anch’egli operaio.

I due architettavano la finta rapina con l’intento di appropriarsi dell’incasso giornaliero che poi avrebbero diviso. Nel corso delle indagini, all’interno di un garage è stata rinvenuta l’intera somma sottratta, restituita al titolare dell’attività, mentre gli arrestati ritenuti responsabili di appropriazione indebita aggravata e simulazione di reato, venivano associati presso le rispettive abitazioni agli arresti domiciliari.

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07