pubblicato il19 novembre 2015 alle 14:03

Terrorismo, Melissa mamma cassinate a Parigi: “Bisogna vivere, il panico non ci farà stare meglio

Terrorismo – “La bella Parigi è quasi vuota e si vive in un clima di angoscia e timore”. Così, Melissa, mamma 30enne figlia di cassinati da anni residenti nella capitale di Francia, descrive la città in cui vive dopo gli attentati terroristici e la caccia che le forze dell’ordine stanno dando loro. “Ne io, ne la mia famiglia siamo stati coinvolti nei terribili fatti, ma quello che vediamo dai media, sapendo che accade nella nostra città, è sufficiente per farci capire che stiamo vivendo un orrore. Si va avanti. Mio padre continua ad andare a lavorare in centro come prima. Io invece la vivo diversamente; forse perché madre di una bimba, subisco questo clima di insicurezza. Non si può evitare di prendere autobus o tram, ma non usciamo la sera”.

Pensi che Parigi e la Francia dovrà cambiare abitudini? “Ormai credo che si deve puntare più sulla sicurezza dei concittadini, ma si deve comunque continuare a vivere nello stesso modo. Il panico non ci farà vivere meglio”.

Ermanno Amedei

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07