pubblicato il19 novembre 2015 alle 10:53

Traffico clandestino di cani nel garage a Frosinone, 30enne denunciato. Sequestrati 8 cuccioli

Frosinone  – Un traffico clandestino di animali è stato scoperto e stroncato dalla guardia di Finanza a Frosinone. L’attività illegale era svolta da un 30enne campano, ma che da tempo vive a Frosinone che importava illecitamente dall’Est Europa cuccioli di cane di razze pregiate, privi della necessaria profilassi sanitaria e della documentazione comprovante la legittima provenienza dei cuccioli, che poi venivano commercializzati completamente “in nero” in Ciociaria. Le Fiamme Gialle, che da tempo svolgono indagini in relazione a traffici irregolari con paesi dell’Est Europa, hanno concentrato le proprie attenzioni investigative sui movimenti sospetti dell’indagato, riuscendo ad individuare un locale privo di insegne ed apparentemente adibito a garage in Frosinone, che fungeva da punto di stoccaggio e successiva commercializzazione dei cuccioli illecitamente importati. I militari della Compagnia di Frosinone hanno immediatamente attivato il servizio veterinario della ASL di Frosinone, al fine di verificare le condizioni di salute dei cuccioli, riscontrando le loro discrete condizioni, ma anche l’assenza dei previsti microchip, nonché la mancanza di idonea documentazione comprovante la legittima provenienza dei cuccioli e l’esecuzione di un adeguato piano di profilassi sanitaria. Al termine delle operazioni sono stati sequestrati 8 cuccioli che saranno affidati ad un’associazione di volontariato avente come scopo il benessere degli animali ed avente sede ad Arce, in attesa di successivo affidamento.

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07