Mese: dicembre 2015

31 dicembre 2015 0

Il messaggio di fine anno del vescovo Antonazzo e del sindaco Petrarcone

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Cassino – Il sindaco Petrarcone chiude nella sala Restagno del Municipio l’anno amministrativo con il tradizionale bilancio delle attività svolte. In un clima di tensioni che anticipa l’impegno delle imminenti elezioni amministrative il primo cittadino ha elencato, alla presenza delle autorità tra cui il vescovo della diocesi di Sora – Cassino – Aquino – Pontecorvo Gerardo Antonazzo, gli obiettivi raggiunti. La conferenza di fine anno ha rappresentato il bilancio non solo del 2015 ma dell’intero mandato della sua amministrazione.

Nel filmato vi proponiamo il messaggio di augurio del vescovo Antonazzo e del sindaco Petrarcone.

31 dicembre 2015 0

Botti di capodanno – controlli e sequestri a Cassino, Sora, Fiuggi e Frosinone

Di admin

Capodanno in sicurezza con i controlli della Polizia di Stato Controlli preventivi della Polizia di Stato ai negozi di vendita di prodotti esplodenti

Cassino – In occasione dei festeggiamenti di fine anno particolare attenzione è stata posta dalla Divisione Amministrativa e Sociale della Questura e dai rispettivi settori dei Commissariati di Cassino, Sora e Fiuggi nel controllo delle 3 fabbriche e dei 3 depositi di fuochi artificiali presenti in provincia, nonché delle 22 rivendite al minuto esistenti sul territorio, nelle quali è possibile acquistare veri e propri prodotti esplodenti a fronte dell’esibizione di un documento di riconoscimento o della licenza di porto d’arma per gli artifizi più complessi.

Accurate verifiche sono state effettuate anche nei confronti dei numerosi esercizi commerciali gestiti dai cinesi, in molte cartolibrerie e sui banchi degli ambulanti dove, però, è possibile acquistare solo prodotti “declassificati” o di libera vendita, equiparati a veri e propri giocattoli.

Non sono state riscontrate gravi irregolarità, fatta eccezione per un sequestro effettuato prima di Natale dalla Polizia Stradale di Cassino ad un cittadino cinese che trasportava oltre 30 chilogrammi di artifizi non regolari ed il sequestro operato questa mattina dalla Divisione Amministrativa e Sociale – circa 30 Kg. di fuochi d’artificio- a carico di un ambulante di Frosinone che è stato denunciato per detenzione illegale, ai fini di vendita, di materiale esplodente.

Al momento si è avuta notizia di un solo ferito per scoppio di petardo avvenuto in Boville Ernica la vigilia di Natale; l’uomo ricoverato in prognosi riservata e trasferito al Policlinico Umberto I di Roma per le gravi ferite riportate al volto, ha lasciato volontariamente l’Ospedale il giorno dopo ed attualmente le sue condizioni non sono preoccupanti.

31 dicembre 2015 0

Sorpresi sull’A1 a Cassino con mezza tonnellata di marijuana, due uomini in manette

Di admin

Cassino – Sorpresi con un carico da mezza tonnellata di marijuana. Erano le 22.00 circa di ieri quando una pattuglia della Sottosezione Polstrada di Cassino comandata dal vice questore Vincenzo Lombardo e coordinati dal sostituto commissario Giovanni Cerilli, ha notato transitare in autostrada, nel territorio del comune di Cassino, un furgone Renault Trafic di colore verde, con a bordo due persone, che aveva i vetri laterali oscurati con apposita pellicola.

Al fine di procedere al controllo, gli agenti hanno intimato l’alt al conducente, ma questi, dopo un primo accenno a fermarsi, improvvisamente, ha accelerato cercando di distanziare la pattuglia zigzagando su tutta la carreggiata rischiando in tal modo di collidere con il veicolo Polizia.

A questo punto, gli agenti, seguendo a debita distanza il furgone, hanno chiedesto l’ausilio di una altra pattuglia che si è posizionata nei pressi dell’Area di Servizio Casilina Est.

Dopo due chilometri di inseguimento il furgone, il cui conducente non aveva manifestato alcuna intenzione di fermarsi, è stato agganciato dalle due pattuglie, che, attesa l’occasione propizia, al fine di evitare il coinvolgimento di altri utenti, sono riusciti a bloccarlo.

Nella circostanza il conducente ha frenato bruscamente lasciando il mezzo obliquo all’asse stradale.

All’arrivo degli operanti i due occupanti sono scesi dal veicolo tentando di allontanarsi, ma sono stati immediatamente bloccati.

Un volta messi in sicurezza il mezzo e i due giovani, rispettivamente di ventuno e diciotto anni, entrambi di origine slava, gli operatori di Polizia hanno proceduto ad un sommario controllo del furgone rilevando la presenza a bordo su tutto il vano posteriore di numerosi pacchi di colore scuro, dai quali proveniva un forte odore tipico della sostanza stupefacente del tipo marijuana.

Pertanto al fine di procedere ad un più accurato controllo, il furgone e i due occupanti sono stati accompagnati presso gli Uffici della Sottosezione Polizia Stradale di Cassino.

La perquisizione del mezzo consentiva di rinvenire 19 pacchi di varie dimensioni contenenti sostanza stupefacente.

Con l’ausilio di personale della Polizia Scientifica si procedeva all’esame del prodotto che risultava avere un peso complessivo di  450 chili ed essere positivo al test specifico per la canapa indiana (marijuana).

La sostanza ed il veicolo sono stati sottoposti a sequestro, unitamente ad un telefono cellulare.

All’interno del veicolo sono stati rinvenuti il biglietto autostradale dal quale si rilevava che il mezzo era entrato in Autostrada attraverso il Casello di Bari Nord alle ore 19.44 del 30/12/2015.

Alla luce di quanto emerso i due venivano dichiarati in arresto, per concorso in detenzione e traffico di sostanze stupefacenti ai fini dello spaccio e resistenza a Pubblico Ufficiale.

31 dicembre 2015 0

Pullman ribaltato su A1, 44 feriti complessivi. Uno rischia amputazione braccio

Di admin

Frosinone – Il pullman che si è ribaltato questa notte sul tratto di autostrada tra Ferentino e Anagni ha generato una vera maxi emergenza sanitaria Allaquale hanno fatto fronte i soccorritori e in particolar modo l’Ares 118 di Frosinone. Ben 44 sono stati i feriti su un totale di 60 viaggiatori che erano sull’Autobus a due piani ribaltato poco dopo le tre.

Il pullman era partito dalla Calabria e sarbbe dovuto arrivare a Milano fermando a Roma e Bologna. Dieci i feriti classificati con il codice rosso, uno è stato trasportato a Colleferro, 9 a Frosinone. Di questi, però, uno è stato trasferito al San Camillo e rischia l’amputazione di un braccio. Ventidue i codici gialli distribuiti sette a Frosinone, quattro a Colleferro, quattro ad Alatri e due a Frascati, tre a Sora e due a Tor Vergata. Uno di questi ultimi, nel corso della notte, è stato trasferito in elicottero al San Camillo.

Otto sono stati i codici verdi, sei ad Alatri e due a Sora. Quattro i codici bianchi tutti ad Alatri. Feriti di età compresa tra i 50 e i 65 anni, le cui condizioni sarebbero stazionarie. Il 118 di Frosinone ha messo in campo tutto il personale e parco mezzi disponibile. Cinque ambulanze e un’automedica da Frosinone, una automedica ciascuno da Ceprano, Ceccano, e sei ambulanze da Sora, Pontecorvo, Anagni, Ferntino, Colleferro e Lariano. Per coprire il territoio sono state attivate due ambulanze spot e due composte da volontari dlla Croce Rossa. In tutto circa 50 operatori compresi i centralinisti e il direttore dell’Ares 118 di Frosinone Paolo Viola che si è complimentato con tuttoil personale riportando loro anche le congratulazioni del direttore generale dell’Ares. Unamacchina che ha funzionato al meglio per far fronte aduna situazione di grave emergenza che è stata dichiarata chiusa solamente alle 5.30.

Ermanno Amedei

31 dicembre 2015 0

Centro Alzheimer di Atina, Solidarmente: “Una eccellenza che va preservata”

Di admin

Atina – E’ raro trovare utenti della sanità pubblica soddisfatti del servizio, e quando ciò accade, diventa notizia. L’apprezzamento per i servizi offerti dal centro diurno Alzheimer di Atina arrivano direttamente dall’associazione “Solidarmente” che ha sede a Sora ed è presieduta da Paola Visocchi. L’associazione di cui è presidente riunisce circa 40 soci ed opera nel distretto ospedaliero di Sora e Cassino organizzando eventi, convegni e manifestazioni per raccogliere fondi da destinare alle attività aggiuntive del centro atinate. Tra le ultime iniziative, la manifestazione organizzata con 80 bambini dell’istituto comprensivo di Atina. I bambini si sono esibiti in canti natalizi davanti ai 28 assistiti del centro. “Abbiamo avuto la giusta impressione di seminare nei bambini lo spirito della sensibilità, insegnare loro la vicinanza e il rispetto per i più deboli e i più anziani- Ha detto la Visocchi – Anziani, tra l’altro, con patologie come quella dell’Alzheimer, una malattia non guaribile ma che al centro di Atina dimostrano che se opportunamente trattata con terapie occupazionale e riabilitazione cognitiva, si ottengono risultati straordinari. La differenza la si nota in maniera palese – continua la Visocchi – nei momenti in cui per cause di forza maggiore, la terapia viene interrotta”. Le interruzioni alle quali fa riferimento la presidente sono quelle relative alle pause festive e soprattutto a quando queste sono troppo lunghe. Quest’anno per il Natale il centro rimarrà chiuso dal 21 dicembre e al 4 gennaio. Un periodo lungo, ma si rischiava che lo fosse ancora di più dato che da programma iniziale, sarebbe tornato in attività addirittura l’11 gennaio. “Un periodo lungo, ma accogliamo con sollievo l’ipotesi – continua la Visocchi – che con la ripresa delle attività del centro a Gennaio si passerà da tre a cinque giorni di attività settimanali dando la possibilità ad altri utenti di usufruire del servizio che, va detto, funziona e funziona bene”. Il centro di Atina, non è un “contenitore passivo”, dove trascorrere le giornate in monotona successione, bensì uno spazio fisico e relazionale, che doni dignità a chi lo frequenta. E’ operativo da maggio 2015, è il primo progetto integrato tra sociale e sanitario che la ASL di Frosinone realizza in collaborazione con l’AIPES e consorzio dei comuni del Cassinate. Nel Centro vengono seguiti attualmente 30 ospiti che si trovano in una fase lieve o moderata della malattia, che necessitano di cicli di trattamenti terapeutico riabilitativi specifici. Per ogni paziente viene stilato un progetto terapeutico individualizzato sulla base del deficit cognitivo e funzionale presentato. Le attività quotidianamente svolte vanno dalla Terapia occupazionale di tipo manuale- espressivo, alla Psicoterapia di gruppo, Training per disturbi cognitivi individuale e di gruppo, Riattivazione motoria (ginnastica passiva), Musico-terapia, Giardinaggio, Attività Ricreative (escursioni, gite). Inoltre ad ogni ospite vengono garantite visite geriatriche e psichiatriche quotidianamente. L’obiettivo quindi è quello di rallentare questi deficit, favorire la permanenza nel proprio nucleo familiare, ritardare la possibile istituzionalizzazione con conseguente riduzione dei costi sul Sistema Sanitario e supportare le famiglie su cui grava la maggior parte dell’onere assistenziale ed emotivo. “Abbiamo due auspici, quindi. – conclude la Visocchi – Il primo è che la nuova linea della direzione aziendale possa consolidare questo servizio e che possa al più presto entrare in funzione il Ricovero del Sollievo, la struttura adiacente al centro predisposta ad ospitare per brevi periodo gli assistiti anche di notte in caso di necessità dei familiari”. Ermanno Amedei

31 dicembre 2015 0

Incidente sulla Venafrana, veicolo nell’uliveto

Di admin

San Pietro Infine – Un incidente stradale si è verificato ieri sera verso le 22.00 sulla Venafrana a San Pietro Infine. L’incidente ha visto coinvolte due auto ed una è finita nella scarpata in mezzo gli uliveti nei pressi della galleria Nunziata Lunga. Sul posto oltre al 118 sono intervenuti i carabinieri ed i vigili del fuoco.

31 dicembre 2015 0

Abitazione in fiamme ad Aprilia, casa distrutta e gatti morti

Di admin

Aprilia – Alcuni gatti domestici sono morti questa mattina nell’incendio di una baracca adibita a casa nella quale abitava una coppia e diversi animali domestici tra cani e gatti. L’incendio si è sviluppato poco prima delle 11 in via Chienti all’incrocio con via Genio Civile ad Aprilia. per domare le fiamme sono intervnuti i vigili del fuoco di Aprilia con tre autobotti di supporto appositamente giunte da Latina. La casa è andat praticamente distrutta, i prorietari sono rimasti illesi ma due dei loro gatti sono morti. Er. Amedei

31 dicembre 2015 0

Fuochi d’artificio e merce contraffata sull’A1 a Frosinone, denunciato cinese

Di admin

Frosinone – Fuochi d’artificio e merce contraffa sull’A1. Nella rete dei controlli della polizia stradale di Frosinone è caduto un cittadino cinese. Ieri sera, una pattuglia della Sottosezione Polizia Stradale di Frosinone comandata dal vice questore Vincenzo Lombardo e diretti sul campo dal sostituto commissario Fabrizio Di Giovanni nel tratto autostradale, direzione sud, ricadente nel territorio del comune di Anagni, ha sottoposto a controllo un’autovettura condotta da un ventiduenne di origini cinesi. Un’ispezione dell’auto ha consentito ai poliziotti di rinvenire una scatola di cartone contenente 200 artifici pirotecnici, classificati come materiale esplodente e quindi soggetto alle prescrizioni di legge. Il giovane viene inoltre trovato in possesso di un ipad ed un iphone, ancora confezionati, riportanti il marchio dell’industria Apple, ma con sistemi operativi non propri di quella casa costruttrice. Il cittadino cinese è stato denunciato in stato di libertà per i reati di detenzione di materiale esplodente e contraffazione di marchio.

31 dicembre 2015 0

Incidente ad Alatri, muore il 18enne Gianmarco Ruspantini

Di admin

Alatri – Incidente mortale, questa notte a Tecchiena di Alatri. A perdere la vita è stato il giovanissimo Gianmarco Ruspandini, 18 anni compiuti da poco, del posto. La tragedia si è consumata sulla strada Statale 155 per Fiuggi ad Alatri. La vittima viaggiava sul seggiolino posteriore della Fiat Punto guidata da una diciannovenne insieme ad altre due ragazze. Improvvisamente la vettura si è schiantata contro la recinzione di un negozio di cinesi per poi finire ribaltata sulla strada. Gianmarco era seduto sul sedile posteriore insieme ad una coetanea. Entrambi i corpi sono stati scagliati all’esterno della vettura e quello di Gianmarco è stato schiacciato dalla macchina. Per lui nulla da fare. Le tre ragazze, tutte di Alatri, sono state trasportate in ospedale a Frosinone. Nella notte, una delle tre è stata trasferita a Roma. Del caso se ne stanno occupando i carabinieri di Alatri comandati dal capitano Antonio Contente e coordinati sul campo dal maresciallo Raffaele De Somma.

Ermanno Amedei

31 dicembre 2015 0

Autobus di linea si ribalta sull’autostrada a Frosinone, 18 feriti di cui 3 gravi

Di admin

Frosinone – E’ stato riaperto alle 7 il tratto dell’A1 Milano-Napoli tra Ferentino e Anagni in direzione di Roma, chiuso questa notte poco dopo le 3 a causa di un incidente avvenuto al km 609. L’incidente ha coinvolto un autobus di linea a due piani che, per cause ancora in corso di accertamento, ha sbandato e si è ribaltato in carreggiata. Dei 60 passeggeri trasportati ne sono rimasti feriti 18, di cui 15 soccorsi in codice giallo e 3 in codice rosso.

Gli altri passeggeri sono stati trasferiti su un altro autobus. Sul luogo dell’incidente non si registrano problemi al traffico.