Giorno: 14 dicembre 2015

14 dicembre 2015 1

Villaggio a Montecassino, la Polonia offesa. Visita a sorpresa del Console e nota di protesta a Ministero

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Cassino – Sarebbe arrivata ieri pomeriggio in incognito scortata dall’addetto militare al Consolato polacco in Italia e, al botteghino, avrebbe pagato per lei e il suo ufficiale accompagnatore. Il console polacco a Roma si è voluta così accertare di persona di ciò che sta accadendo in località Albaneta a Montecassino; dello spessore dell’iniziativa privata in fase di svolgimento su quelle rocce che hanno visto tragici scontri durante il secondo conflitto bellico; dell’impossibilità, a meno di pagare un biglietto, di raggiungere due dei tre monumenti cari al suo popolo che tanto sangue ha versato in quei luoghi per sfondare la linea Gustav. Quello che ha visto, non le è piaciuto.

In quell’occasione, la console avrebbe rimarcato tutto il suo disappunto, e quello della sua gente, per l’iniziativa in corso e che avrebbe presentato una nota di protesta direttamente al Ministero degli affari Esteri. Una iniziativa che non si è fatta attendere e questa sera quella nota annunciata è stata resa pubblica.

Nella nota inviata al agli Affari Esteri italiano, l’ambasciata polacca a Roma oggi ha espresso indignazione per l’iniziativa che offende la memoria dei caduti. Inoltre ha confermato la visita del capo del dipartimento consolare e delegato militare fatta senza preavviso neanche alle autorità locali, all’abbazia o all’associazione che ha affittato il terreno.

“L’iniziativa non solo viola la sacralità della battaglia di Monte Cassino, non rispetta la dignità e significato storico, ma blocca anche l’accesso ai monumenti”. La protesta è stata elevata anche contro il monastero i cui benedettini sono proprietari di quelle terre.

Nella nota polacca al Governo Italiano si legge la forte indignazione in relazione alla situazione che offende la “dignità dei più importanti monumenti polacchi in Italia”.

L’ambasciata ha anche chiesto alle autorità italiane di adottare le misure necessarie ed efficaci per fermare l’iniziativa e per prevenire il verificarsi di incidenti simili in futuro.

Ermanno Amedei

14 dicembre 2015 0

Litiga con coppia di anziani di Cervaro e li prende a bastonate, denunciato 51enne

Di admin

Cervaro – Litiga con una coppia di settantenni e li prende a bastonate. La lite è avvenuta a Cervaro sul terreno agricolo di propietà degli anziani coniugi, lui 74enne e lei 70enne.

L’autore dell’aggressione è stato un 51enne di Cervaro. Le cause sono ancora al vaglio dei carabinieri che hanno denunciato l’aggressore per lesioni personali aggravate.

La coppia, infatti, ha avuto bisogno delle cure dell‘ospedale di Cassino e le lesioni ripostate sono state giudicate guaribili in venti giorni lei e trenta lui.

Er. Amedei

14 dicembre 2015 0

In stato di ebbrezza, tampona la gazzella dei carabinieri a Piedimonte San Germano

Di admin

Piedimonte San Germano – Ha tamponato una gazzella dei carabinieri di Piedimonte San Germano impegnata in servizi di controllo del territorio. E’ accaduto questa notte sulla via Casilina nord nel territorio di Piedimonte quando una Fiat Punto guidata da una 40enne di Roccasecca ha urtato violentemente la vettura dei militari che sono rimasti feriti e hanno avuto bisogno di essere refertati presso l’ospedale di Cassino. L’incidente è avvenuto questa notte poco dopo le due e i rilievi del caso sono stati effettuati dagli agenti della polizia stradale del distaccamento di Cassino. Gli agenti hanno sottoposto la donna ad un esame etilometrico costatando che i valori erano di molto al di sopra di quelli consentiti. Per questo è stata denunciata per guida in stato di ebbrezza con il conseguente ritiro della patente. I militari, dopo gli accertamenti di rito sono stati dimessi in mattinata.

14 dicembre 2015 0

Piedimonte, l’associazione “La notte degli Angeli” dona un defibrillatore all’istituto Don Minzoni

Di admin

Piedimonte San Germano – Mercoledì 16 dicembre l’associazione onlus La notte degli Angeli donerà all’istituto Don Minzoni di Piedimonte San Germano un defibrillatore. Lo scorso anno, infatti, con una manifestazione di solidarietà, promossa dall’ associazione La notte degli Angeli e dalla presidente Claudia Quinto, furono raccolti i fondi per acquistare il dispositivo salute vita. In collaborazione con la Croce rossa, l’associazione ha offerto, in questi mesi, anche agli insegnanti e ad altri operatori sociali di frequentare il corso blsd per poter compiere le manovre salva vita di rianimazione e per poter utilizzare il defibrillatore. Si tratta di uno strumento medico importantissimo in grado di far superare una crisi cardiaca. La scuola Don Minzoni, grazie all’impegno della Notte degli Angeli e alla sinergia con Croce rossa, scuola di ballo Danza e Follia e operatori scolastici sarà dunque dotata di un prezioso dispositivo. Natalia Costa

14 dicembre 2015 0

Il Giubileo in Ciociaria, una festa come la voleva Papa Francesco

Di admin

Frosinone – E’ stata una festa così come la voleva Papa Francesco. Il Giubileo della Misericordia in Ciociaria ha visto sei Porte Sante aperte in altrettante basiliche e cattedrali. Sora, Canneto, Frosinone, Anagni e addirittura due nel territorio di Cassino. A Canneto, alcune migliaia di Fedeli sono saliti fino a quota 1.200 per assistere all’apertura della porta Santa della recentissima Basilica Minore. Ad aprirla il vescovo della diocesi Sora Cassino Pontecorvo Gerardo Antonazzo. Super lavoro per lui ma anche grande onore per averne aperte ben tre. Il Giorno prima a Sora e nel pomeriggio di ieri a Cassino. A dire il vero, la Porta Santa della Chiesa Madre alle 18 di ieri, davanti ad una folla di fedeli, è stata aperta dal Cardinale Joseph Mamberti prefetto del Supremo tribunale della Segnatura Apostolica. Nella stessa città, alcune ore prima, l’abate Don Donato Ogliari ha aperto la Porta Santa nell’Abbazia di Montecassino. A Frosinone, il vescovo Ambrogio Spreafico ha inaugurato il Giubileo aprendo la Porta Santa della Cattedrale di Santa Maria.

Ermanno Amedei Foto Alberto Ceccon

CASSINO

CANNETO

14 dicembre 2015 0

Bimba nasce in ambulanza, il parto è avvenuto tra Torre Cajetani e Frosinone

Di admin

Torre Cajetani – È nata a bordo di una ambulanza mentre, a sirene spiegate, viaggiava in direzione dell’ospedale di Frosinone. E’ accaduto oggi a mezzogiorno quando una donna di Torre Cajetani ha messo al mondo una splendida bambina. L’ambulanza è partita da Fiuggi ed è arrivata in pochi minuti nel piccolo comune e, dopo aver messo in sicurezza la donna, è ripartita diretta a Frosinone ma in ospedale sono arrivate in due. Il personale sanitario dell’ambulanza ha assistito al parto effettuando il clampaggio del cordone. Madre e piccola stanno bene e pare che la donna avesse manifestato l’intenzione di dare alla piccola il nome dell’infermiera che l’ha assistita. Il direttore della centrale Ares di Frosinone Paolo Viola si è complimentato con l’equipaggio dell’ambulanza.

Er. Amedei

 

14 dicembre 2015 0

Si prostituivano in un locale di scambisti, arrestato il gestore di un noto night dei castelli romani

Di admin

Marino – Sono stati i carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Castel Gandolfo, ieri sera, ad apporre i sigilli ad un noto night club di Frattocchie, frazione del comune di Marino. Il locale, richiamo per scambisti di tutta la regione, ha così visto la chiusura ed il gestore è stato arrestato con l’accusa di sfruttamento e induzione della prostituzione.

I militari, fingendosi clienti, sono entrati all’interno del locale ove sono stati accolti proprio dal gestore, impegnato ad incassare del denaro quale prezzo per l’ingresso da parte di due avventori nonostante il locale sia la sede di un circolo culturale, nel quale, per entrare, la legge prevede il solo possesso di una tessera associativa.

Nel locale vi erano alcune ragazze che, poco vestite, intrattenevano alcuni uomini e seduti sui divanetti a ridosso del bar, vi erano altri avventori in compagnia di altre ragazze.

All’arrivo dei carabinieri è stato accertato che, in una delle salette private, in particolare una donna vestita del solo reggiseno stava consumando un rapporto sessuale con un uomo. Il “fuggi fuggi” generale scatenatosi poco dopo non impediva, tuttavia, di identificare tutte le ragazze e tutti i clienti che si trovavano nel locale e così ricostruire le modalità dell’illecita attività che veniva portata avanti, è stato accertato da circa un anno.

I clienti, per accedere, dovevano pagare tra i 60 e gli 80 euro (rigorosamente in nero): una volta guadagnato l’accesso dovevano solamente scegliere la ragazza con cui appartarsi in una delle tante stanze a tema presenti nel locale tra cittadine romene, italiane, colombiane e bielorusse. Ragazze, queste, che a fine serata percepivano una somma che poteva variare tra i 50 e i 100 euro. Al gestore, che tratteneva per sé il restante denaro, veniva dunque sequestrato l’intero incasso della serata ed un’agenda ove egli appuntava il nome del cliente e la somma da questi versata. Il locale è stato sequestrato dai carabinieri.

Il titolare del locale si trova ora nel carcere di velletri e rischia fino a sei anni di reclusione.

14 dicembre 2015 0

Bail-In, i dissesti delle banche sulle spalle dei clienti. Gambelli: “Ecco chi pagherà”

Di admin

Frosinone – Mancano pochi giorni ancora e il settore bancario subirà un cambiamento di enorme portata che toccherà tutti coloro che hanno un conto corrente bancario. In discussione da anni erano i sistemi di salvataggio degli istituti di credito e l’inizio del 2016 porterà come cambiamento la figura di chi dovrà provvedere a ripianare eventuali dissesti.

“Si chiama Bail-in e letteralmente significa salvataggio delle banche dall’interno secondo la procedura che entrerà in vigore nella comunità europea dal 1 gennaio 2016”. Ha parlare è Alessandro Gambelli, promotore finanziario della Sanpaolo Invest di Cassino, figura di primissimo piano nel settore finanziario. “Da quel momento i salvataggi delle banche in dissesto non saranno più effettuati con i soldi pubblici, con i soldi di tutti i contribuenti, ma saranno a spese degli azionisti, degli obbligazionisti e di correntisti della banca in questione con delle specifiche distinzioni”.

Il cambio di tenedenza è sostanziale e tocca direttamente i clienti che, aprendo un conto corrente, si sono fidelizzati all’istituto di credito. Per questo è importante sapere alcune cose che Gambelli mette in evidenza in maniera chiara.

“In estrema sintesi quindi se la banca, la nostra banca, dovesse subire questo processo di salvataggio dall’interno, i primi ad essere colpiti saranno gli azionisti della banca, in seconda battuta i possessori di obbligazioni non garantite (obbligazioni subordinate) e, alla fine, i correntisti che hanno oltre 100mila euro sul conto corrente, oppure sul conto deposito vincolato dalla banca, gli assegni circolari emessi e anche i possessori di certificati di deposito nominativi”.

“Quindi – continua Gambelli –  ci sarà una gerarchia di strumenti utilizzati per tale salvataggio, la cui logica prevede che chi aveva investito in strumenti più rischiosi come le azioni sostenga prima degli altri le eventuali perdite. Esaurite le risorse di questa categoria si passa alla categoria successiva è così via”.

La scelta dell’istituto in base al suo “curriculum” resta un passaggio fondamentale acor più che in passato.

“Innanzitutto bisogna porre molta più attenzione nella scelta della banca con la quale operare – è la prima raccomandazione dell’esperto – d’ora in avanti le banche non saranno più tutte uguali. Attenzione a sottoscrivere azioni ed obbligazioni bancarie in particolar modo di banche non quotate e questo fa parte comunque della buona pratica di evitare il rischio specifico, quello legato al singolo titolo.

Quindi avere un occhio per il merito di credito, per il rating dell’istituto, per i suoi coefficienti di solidità patrimoniale e per il suo modello di business.

Una scelta che fino a ieri sembrava semplice, a volte bastava scegliere l’istituto bancario sotto casa, comincia a diventare per uomo della strada più complessa perché dovrà avere informazioni che normalmente non avrebbe mai richiesto.

Gli ultimi tristi accadimenti che hanno colpito i clienti di quattro banche del cento Italia ci fanno capire come il problema riguarda tutti da vicino e la scelta della Banca dove mettere i propri risparmi e quali strumenti utilizzare non può più essere effettuata in modo superficiale e dietro il semplice consiglio dell’amico ma richiede il supporto di qualificati esperti del settore”.

Er. Amedei

14 dicembre 2015 0

New Team e 03039 Sora guidano l’Eccellenza, in Promozione domina Caira

Di redazionecassino1

Non cambia la vetta della classifica del girone ‘A’ del torneo di Eccellenza dopo l’undicesima giornata. Mantiene il primato la capolista New Team a quota 22 punti con l’incontro da recuperare contro Civico 29. Non ne approfittano le inseguitrici, prima fra tutte Cover Shop/Yammo.it, fermata in casa sul 1 a 2 da Cervaro. Deve, ora, anche guardarsi dagli attacellenza, in Pchi di Tibia e Peroni vittoriosa in trasferta 1 a 2, contro Tecnocasa Cassino che la raggiunge a quota 21 punti. Dopo i passi falsi dei precedenti incontri, sembra essere tornato in lotta pr il primato anche Cassino Ovest Doc che conquista i tre punti battendo 3 a 1 il San Giorgio. Vince anche Scauri, 3 a 1 sul terreno di Coreno. Non vanno oltre il pareggio, 1 a 1, Cerreto e Collecedro. Nel girone ‘B’ di Eccellenza, prosegue la sua corsa solitaria in vetta alla classifica, a quota 33 punti, 03039 Sora, dopo il 5 a 2 rifilato a Lenola, con ben dodici punti di vantaggio sull’altra formazione volsca, il Cenceglie Sora a quota 22, nonostante la vittoria esterna, 0 a 2, sul terreno di Atina. A quota 21 punti anche Atletico Pontecorvo che agguanta i tre punti sul terreno di Aquino, battendo i padroni di casa per 2 a 0. Da segnalare, in questa tornata, la vittoria degli Isotopi Pontecorvo sul campo di Colfelice per 4 a 1 e di Cafè Retrò Aquino per 4 a 0 ai danni dei padroni di casa del Monticelli. Nel girone di “Promozione” sette sono i punti che dividono la capolista Caira dalla inseguitrice Viticuso dopo l’undicesimo turno di gare. La capolista conquista tre punti con la vittoria casalinga per 3 a 0 contro Bellaria. Non approfitta, fermandosi ad un pareggio, proprio la damigella d’onore Viticuso che non va oltre 1 a 1 nel match che lo vedeva opposto a Castrocielo. Da segnalare il 4 a 0 del Belmonte contro Pignataro e due incontri da recuperare fra Terelle e Labbirra e quello fra Cafè Express e S. Ambrogio City. Vittoria anche per Niemoslive, 1 a 2, ai danni del fanalino di coda Drink Team Lord. F. Pensabene